BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

WIMBLEDON 2015/ Tennis, il pronostico di Nicola Pietrangeli sul torneo dello Slam (esclusiva)

Wimbledon 2015, il pronostico di Nicola Pietrangeli: il commento del torneo dello Slam di tennis che inizia oggi. I favoriti, le possibili sorprese, le speranze dei giocatori italiani

(dall'account ufficiale facebook.com/wimbledon) (dall'account ufficiale facebook.com/wimbledon)

Chi sarà il vincitore dell'edizione 2015 di Wimbledon, il torneo di tennis più prestigioso del mondo? I nomi sul piatto sono tanti, anche se bisogna considerare che da più di dieci anni a vincere sono sempre gli stessi. A livello maschile per esempio dal 2003 trionfano solo i Big Four (Novak Djokovic, Roger Federer, Rafa Nadal e Andy Murray) e anche a livello femminile ci sono state ben poche alternative al dominio delle sorelle Williams e alla doppietta di Petra Kvitova (Amélie Mauresmo e Marion Bartoli, curiosamente entrambe francesi). Djokovic e Kvitova sono i campioni in carica; Serena Williams ha dichiarato di non essere al 100% e potrebbe fare flop per il terzo anno consecutivo; una generazione di giovani talenti è pronta a esplodere ma l'erba londinese saprà accoglierli nel migliore dei modi? In tutto questo naturalmente anche gli italiani possono dire la loro: abbiamo pur sempre vinto nel doppio con Errani-Vinci, anche se a livello di singolare non si ricordano grandi imprese. Per presentare Wimbledon 2015 e per un pronostico sui vincitori IlSussidiario.net ha contattato in esclusiva Nicola Pietrangeli.

Djokovic ha avuto un mezzo passo falso al Roland Garros: tornerà a vincere subito? Dico di sì: sarà il favorito naturale di questa edizione di Wimbledon, a Parigi non aveva vinto solo perchè aveva trovato un grande Wawrinka che aveva disputato un match eccezionale.

Ci sarà più Murray o più Federer a questa edizione di Wimbledon? Direi Federer, un giocatore che ammiro moltissimo; mi alzo in piedi quando lui va in campo. Non sottovaluterei però Murray che, al di là delle dichiarazioni sul fatto di essere innanzitutto scozzese, avrà comunque il sostegno del pubblico; anche lui certamente si gioca le sue carte.

Il Nadal di oggi cosa potrà fare a Wimbledon? Potrebbe rivelarsi una sorpresa, un giocatore in grado di disputare un grande torneo. Nonostante le sue condizioni attuali rimane un grande giocatore.

Quale altra sorpresa si aspetta? Noi per esempio facciamo il nome di Berdych... Sì Berdych è un ottimo giocatore, fece la finale cinque anni fa e anche lui potrebbe disputare un ottimo Wimbledon, puntando molto sul suo servizio. Altre sorprese è difficile pronosticarle subito, ma spesso in semifinale arrivano giocatori inattesi.

Tra le donne stupisce Serena Williams che ha dichiarato quasi di non essere pronta: solo pretattica? Serena è la migliore giocatrice del mondo, uno che parte sempre favorita prima di Wimbledon, e di qualunque torneo; ma anche una cui piace il ruolo da diva, si atteggia a primadonna quasi volesse nascondersi e non confermare la sua superiorità rispetto alle altre tenniste.

Quali saranno le altre favorite? La Sharapova, la Halep, la Kvitova; mi vengono in mente queste giocatrici che potrebbero fare molto bene a Wimbledon.

Tra gli uomini speriamo tanto in Fognini, nostra punta di diamante: è d'accordo? Fognini quando è in giornata è uno dei migliori dieci giocatori del mondo. Quando non lo è vale un giocatore tra i primi quaranta; spesso lo rovina il carattere durante le partite, con degli atteggiamenti non troppo in regola.

Camila Giorgi potrebbe confermare il suo buon momento? Camila è giovane ha ampi margini di miglioramento, potrà diventare una delle migliori giocatrici del mondo. C'è solo un problema: questa sua consuetudine nel giocare sempre a tirare a tutto braccio, a mille all'ora. Non va sempre bene, credo che il padre, che la allena, debba indirizzarla meglio dal punto di vista tattico.

Cosa possiamo aspettarci invece da Flavia Pennetta? Flavia si può considerare un'altra nostra punta, ha tenuto in piedi il tennis italiano con le altre nostre giocatrici in questi dieci anni. Tennis italiano che si è distinto per i risultati delle nostre ragazze; è una persona splendida dentro e fuori dal campo.

Come vede poi il derby tutto italiano Errani-Schiavone? Sulla carta dovrebbe vincere Sara Errani, ma di scontato poi non c'è mai niente: vedremo come andrà a finire.

(Franco Vittadini - Claudio Franceschini)

© Riproduzione Riservata.