BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

FINALE CHAMPIONS LEAGUE 2015/ Juventus-Barcellona: anche Vidal per sostituire Chiellini (esclusiva)

Finale Champions League, Juventus-Barcellona: Massimiliano Allegri affronta i blaugrana senza Chiellini e con Barzagli acciaccato. Anche Arturo Vidal rientra nella lista dei sostituti

Foto InfophotoFoto Infophoto

La Juventus giocherà la finale di Champions League di domani senza uno dei suoi leader carismatici. Giorgio Chiellini gioca nella Juventus dal 2005: ha conosciuto la Serie B e gli anni bui della transizione, è tornato ad esultare, è diventato una colonna dei bianconeri (e della Nazionale). Mercoledì una lesione al soleo lo ha messo ko: niente Barcellona, a Berlino sarà solo in tribuna. Massimiliano Allegri conta letteralmente i difensori disponibili: Caceres è out da tempo, Andrea Barzagli sta cercando disperatamente di recuperare dall’infortunio subito a fine maggio contro il Napoli. Chi resta? Leonardo Bonucci ovviamente, e Angelo Ogbonna che in Champions League ha giocato appena 76 minuti e non è il ritratto dell’affidabilità in una finale. E allora, che fare? Una soluzione alternativa ci sarebbe: quella di rispolverare un giocatore che difensore non è, ma vi si può adattare. Ovvero, Arturo Vidal. Il cileno ha già giocato nelle retrovie: lo ha fatto spesso e volentieri nel Cile di Jorge Sampaoli, lo ha fatto sporadicamente nella Juventus di Antonio Conte, in situazioni di emergenza. E allora, perchè non destinare Vidal alla linea difensiva? Lo chiamano Guerriero e si capisce perchè; la sua verve può servire in mediana quanto in una retroguardia privata del carattere e della grinta di Chiellini, e con un Barzagli forse a mezzo servizio. Persistono però anche i dubbi: intanto in una difesa a 4 Vidal stonerebbe leggermente; meglio a 3, dove i movimenti sono più simili a quelli della mediana della Juventus. Giocando però con il bisognerebbe proteggere maggiormente la linea (potrebbe tornare utile un "cagnaccio" come Sturaro, ma chi sta fuori tra Marchisio, Pirlo e Pogba?) e soprattutto ci sarebbe comunque bisogno di far giocare uno tra Barzagli e Ogbonna, e a quel punto tanto varrebbe lasciare le cose come stanno. Tuttavia è una soluzione in più: Allegri in questo momento le sta studiando tutte per presentare la formazione più competitiva possibile sul grande scenario dell’Olympiastadion. Il Barcellona attende di conoscere le mosse della Juventus.

(Claudio Franceschini)

© Riproduzione Riservata.