BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Como-Bassano (risultato finale 2-0): Le Noci-Ganz, i lariani vedono la Serie B (7 giugno 2015, Lega Pro finale playoff)

Diretta Como Bassano, risultato finale 2-0: i lariani vincono la finale di andata dei playoff di Lega Pro e si avvicinano alla promozione. A segno Le Noci e Ganz con un gol per tempo

(dall'account ufficiale facebook.com/calciocomo1907)(dall'account ufficiale facebook.com/calciocomo1907)

I lariani vincono il primo round, l'andata della finale dei playoff di Lega Pro 2014-2015. A segno Giuseppe Le Noci al 13' e Simone Andrea Ganz all'82', con il quarto gol in questa post season: adesso il Como è davvero vicino alla promozione in Serie B, che sembrava incredibile fino all'ultima giornata della stagione regolare. Per salire in cadetteria per la prima volta nella sua storia il Bassano dovrà vincere con almeno due gol di scarto per andare ai calci di rigore (non conta il miglior posizionamento in classifica nel corso della stagione regolare), al Como basterà anche solo perdere di un gol per festeggiare la promozione 14 anni dopo l'ultima volta (nel 2001, quando arrivò in seguito anche il salto immediato in Serie A).

All'82' minuto di gioco arriva l'importantissimo gol del raddoppio per il Como. Lo segna Simone Andrea Ganz, assoluto protagonista di questi playoff e giunto al quarto gol in altrettante partite; adesso i lariani sognano davvero perchè con questo 2-0 costringono il Bassano a vincere con due gol di scarto la partita di ritorno. Bassano che comunque è in grado di centrare l'impresa di ribaltare questo risultato, ma il Como sembra essere "in missione" e per questo motivo non sarà affatto facile per i veneti chiudere il discorso. 

Al 13' minuto di gioco cambia il risultato allo stadio Sinigaglia. Il Como è in vantaggio: il gol porta la firma di Giuseppe Le Noci, insieme a Simone Andrea Ganz uno dei bomber della squadra lariana che sta continuando a stupire e per il momento è favorito per la promozione in Serie B. Certo mancano ancora 77 minuti oggi e tutta la partita di ritorno da giocare a Bassano, ma il Como ancora una volta mostra la propria qualità nel corso di questi playoff. Adesso attendiamo la risposta del Bassano di Antonino Asta, che finora si è sempre qualificato ai calci di rigore senza mai riuscire a vincere nelle tre partite di spareggio che ha giocato (contro Juve Stabia e, in andata e ritorno, Reggiana). 

Il Bassano non ha mai giocato in Serie B. Ha collezionato finora 16 partecipazioni alla Serie c, e ben 34 nella quarta serie italiana (l’attuale Serie D); ha alcuni trofei nel palmarès, come la Coppa Italia di Serie C (2008), lo scudetto di Serie D (2005) e l’accoppiata dello scorso anno, vittoria della Lega Pro Seconda Divisione e della Supercoppa. Antonino Asta, che ha giocato per cinque anni nel Torino con in mezzo una parentesi a Napoli e poi è stato decisivo per la promozione in Serie A del Palermo, è l’allenatore; ha formalmente vinto il campionato di Seconda Divisione Lega Pro con il Monza (anche se per effetto della penalizzazione è stato quinto) e nei playoff dopo aver eliminato proprio il Bassano è stato fatto fuori in finale dal Venezia. Adesso ci riprova in Veneto; il Bassano potrebbe essere promosso per la prima storica volta in Serie B, come è già accaduto al Teramo primo nel girone B. 

Si prospetta un tutto esaurito allo stadio Sinigaglia per l’andata della finale playoff di Lega Pro 2014-2015. C’è grande attesa per una squadra, il Como, che manca alla Serie B dal 2003-2004; allora il capolavoro lo aveva compiuto Loris Dominissini, che in due anni aveva colto la doppia promozione dalla Serie C1 alla Serie A, conoscendo però la retrocessione immediata (con Eugenio Fascetti subentrato). L’anno seguente le cose non andarono meglio: Fascetti iniziò la stagione ma fu sostituito da Roberto Galia, ex centrocampista della Juventus che nel Como aveva iniziato e chiuso la sua carriera da calciatore. Anche lui però non riuscì a impedire l’ultimo posto della squadra, che da allora non ha più risalito la corrente. Questa potrebbe essere la volta buona; il Como non partiva certo con i favori del pronostico ma ora si trova qui, a giocarsi una clamorosa promozione in Serie B. 

Si gioca oggi pomeriggio alle ore 16 la partita valida per l’andata della finale dei playoff di Lega Pro 2014-2015. Siamo arrivati alla fine del viaggio: delle otto squadre che si erano qualificate per gli spareggi promozione sono rimaste in due, che ora in partite di andata e ritorno si sfideranno per il quarto posto nella prossima Serie B. Sempre con la stessa formula: non c’è la regola del miglior piazzamento in classifica nè quella del gol in trasferta, dunque in caso di risultato pari (doppio pareggio, o una vittoria per parte con lo stesso numero di gol segnati) si andrà ai tempi supplementari e poi eventualmente ai calci di rigore.

L’andata si gioca al Sinigaglia perchè il Bassano si è piazzato meglio in classifica; 74 punti contro i 67 del Como. Ma i lariani stanno vivendo una favola: si sono qualificati ai playoff all’ultima giornata e sfruttando il pareggio interno dell’Alessandria, poi hanno vinto in casa del Benevento con un gol al 90’ minuto e quindi hanno superato il Matera che era favorito, doppio pareggio e conclusione ai rigori. Grande eroe dei playoff è Simone Andrea Ganz: 3 gol in quattro partite (da aggiungersi agli 11 realizzati nel corso della stagione) e il rigore decisivo per eliminare i lucani.

Anche il Bassano è abbonato ai tiri dal dischetto: in questo modo ha superato la Juve Stabia e la Reggiana, con cui comunque partiva con il vantaggio del fattore campo. I veneti a differenza del Como sono rimasti scottati durante la stagione regolare; a un certo punto si sono ritrovati in testa, ma poi il Novara ha riavuto alcuni dei punti di penalizzazione e la promozione dei piemontesi è stata sancita solo attraverso il doppio confronto.

Grande protagonista dell’annata del Bassano è stato Simone Iocolano, che ha segnato l’ultimo rigore sia contro la Juve Stabia che contro la Reggiana; 9 gol segnati in stagione per l’attaccante classe 1989; Stefano Pietribiasi è invece il bomber con 14 gol, e quello realizzato nel ritorno della semifinale. Como e Bassano si sono già sfidate in stagione: all’andata in Veneto vittoria dei padroni di casa grazie al calcio di rigore trasformato da Angelo Nolé, al ritorno ancora vittoria del Bassano che lo scorso 1 aprile ha espugnato il Sinigaglia con un 2-1 firmato Luca Cattaneo e rigore di Iocolano, mentre per il Como ha segnato, sempre su rigore, Giuseppe Le Noci. Anche per questo motivo il Como è fiducioso: ha perso due volte contro l’avversario della finale e il calcolo delle probabilità dice che la terza potrebbe essere quella buona… La diretta di Como-Bassano sarà affidata, come sempre, a Sportube.tv, che in partnership con LegaPro Channel (lo trovate anche su Twitter, all’indirizzo @LegaPro) ha trasmesso la diretta streaming video di oltre 1200 partite del campionato e della Coppa Italia di categoria, ora lo fa anche per le gare di playoff e fornisce per di più contenuti extra live e on demand. Anche Rai Sport 1 trasmetterà in diretta la partita dei playoff; trovate il canale al numero 57 del vostro telecomando oppure al 5057 accedendo dal satellite. In chiaro per tutti, e senza costi aggiuntivi, potrete assistere alla diretta streaming video sul sito www.rai.tv. Inoltre tutti gli appassionati di social network possono rivolgersi ai profili ufficiali che le due squadre in campo oggi mettono a disposizione, in particolare su Facebook e Twitter, aggiornando costantemente sull’esito della partita e dando altre informazioni sulla squadra e la società. Potete scommettere sulla partita Como-Bassano con le quote proposte dall’agenzia di scommesse BetFleg: vediamole nel dettaglio, il segno 1 (vittoria Como) vale 2,05, il pareggio (segno X) vale 3,15 mentre il segno 2 (vittoria Bassano) vale 3,55 volte la somma giocata.

© Riproduzione Riservata.