BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIRETTA / Bologna-Pescara (risultato finale 1-1): cronaca e tabellino, rossoblu in Serie A! (finale playoff Serie B, 9 giugno 2015)

Diretta Bologna Pescara, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della finale di ritorno dei playoff di Serie B 2014-2015. Si gioca martedì 9 giugno al Dall'Ara, ore 20:30

Foto Infophoto Foto Infophoto

Il Bologna pareggia con il Pescara 1-1 e ottiene la promozione in Serie A in virtù della migliore posizione in classifica. Gara ricca di tensione e occasione da gol. Il primo squillo del match è a cura di Melchiorri che spara di poco alto sopra la traversa su assist di Brugman. Al venticinquesimo Sansone scalda il sinistro  dalla distanza ma Fiorillo è bravo ad opporsi. Poco dopo il Bologna spreca una buona chance con Casarini che calibra male il passaggio finale in fase offensiva. Alla mezzora ci prova Memushaj ma Maietta lo argina con esperienza. Il match si infiamma nel finale di frazione con Oikonomou che sfodera un grande stacco aereo sugli sviluppi di un calcio d'angolo ma la palla termina di poco alta sopra la traversa. Passa un minuto e il Bologna trova la via del vantaggio: Sansone sfrutta una deviazione di Torreira e fulmina Fiorillo con un sinistro violento che va ad infilarsi sotto la traversa. Al quarantunesimo grande azione di Zampano sulla destra il cui cross per Melchiorri è leggermente lungo. Al quarantacinquesimo tentativo di Sansone su piazzato che non crea problemi alla retroguardia abruzzese. Nel secondo tempo il Pescara parte con il giusto piglio, complici gli ingressi in campo di Sansovini e Pasquato. Il Bologna ha l'occasione di raddoppiare ma Fiorillo è bravo a dire no; nel capovolgimento di fronte Melchiorri fa da sponda per Pasquato che con il destro realizza l'uno a uno. I delfini prendono coraggio e sfiorano un palo in girata con Sansovini. I padroni di casa restano in dieci per l'espulsione di Mbaye e da qui comincia il vero arrembaggio pescarese. Oddo getta nella  mischia Lazzari che al minuto ottantacinque sfiora il clamoroso vantaggio con un colpo di testa da posizione ravvicinata. Il Bologna soffre e al novantunesimo rischia grosso sull'incredibile traversa di Melchiorri in mischia. Tremano i tifosi rossoblu ma al triplice fischio può cominciare la festa. (Jacopo D'Antuono)

Bologna in Serie A! E' questo il verdetto della finale playoff Serie B 2014-2015 tra i rossoblu di Delio Rossi e il Pescara. Al Dall'Ara vanno in scena novanta minuti ricchi di tensione ed occasioni da gol. Apre le danze Sansone per i felsinei nel corso del primo tempo, risponde Pasquato per gli abruzzesi nella ripresa. I padroni di casa sono costretti a chiudere in dieci uomini per l'espulsione di Mbaye ma nonstante le numerose occasioni dei delfini, il Bologna protegge il pareggio, utile per la promozione in A in virtù del miglior piazzamento in classifica. 

Sempre uno a uno tra Bologna e Pescara quando siamo giunti negli ultimi minuti del match. Al 68' punizione pericolosa di Pasquato ma Da Costa è bravo ad intercettare. Al minuto 77  conclusione violenta dalla distanza di Pasquato, ancora l'estremo difensore dei felsine è bravo a bloccare. Poco dopo è Pucino a vedersi negare la gioa del gol da Da Costa che si oppone nuovamente con grande prontezza. A cinque dal termine occasione d'oro per Lazzari che mette i brividi al portiere del Bologna con un pericoloso tiro di testa. Minuti finali di speranza per il Pescara e di sofferenza per il Bologna. 

Quando siamo giunti al sessantacinquesimo minuto della partita, il risultato tra Bologna e Pescara è di uno a uno. Al cinquantaseiesimo, infatti, Pasquato trova la rete del pareggio con un destro ad incrociare che non lascia scampo a Da Costa. Poco dopo Sansovini sfrutta una buona azione di Zampano ma manca la porta di pochissimo. I delfini ci riprovano con una conclusione aerea di Melchiorri ma il suo tiro è debole. Nel Bologna cambio in attacco: esce Acquafresca, entra Cacia. Al 65' rossoblu in dieci per l'espulsione di Mbaye. 

E' appena ricominciato il secondo tempo del Dall'Ara tra Bologna e Pescara. Rossoblu avanti uno a zero grazie al gol di Sansone al trentasettesimo minuto della prima frazione di gioco. Gli abruzzesi avevano cominciato bene, poi i felsinei hanno preso coraggio punendo con cinismo la difesa avversaria. L'ultima chance del primo tempo al 46': Sansone cerca il jolly su punizione ma manda alto sopra la traversa. Doppio cambio per il Pescara durante l'intervallo: entrano Sansovini e Pasquato, lasciano il campo Caprari e Politano. Nessuna sostituzione, invece, è stata effettuata dall'allenatore dei rossoblu Delio Rossi. 

Quando siamo giunti quasi al quarantesimo minuto della prima frazione di gioco tra Bologna e Pescara, il risultato è di uno a zero in favore della formazione felsinea. Rossoblu pericolosi al ventisettesimo minuto con una conclusione di Sansone che obbliga Fiorillo al tuffo. Dieci minuti dopo ancora felsinei vicini al gol con un colpo di testa di Oikonomuo che sfiora la traversa in occasione di un calcio d'angolo. Il gol arriva al trentasettesimo con Sansone che sfrutta la deviazione di un avversario e infila sotto la traversa con una botta potentissima. 

Quando siamo giunti al ventesimo minuto del primo tempo, il risultato tra Bologna e Pescara è fermo sullo zero a zero. Al Dall'Ara si respira grande entusiasmo e tanta tensione; al diciassettesimo delfini pericolosi con Melchiorri che viene lanciato da Brugman, l'attaccante salta Oikonomou e spara alto sopra la traversa. Al ventiduesimo Laribi prova a crossare dentro l'area ma il pallone finisce tra le braccia di Fiorillo. Grande equilibrio in campo, non si sblocca il punteggio.  

Fase  di studio al Dall'Ara tra Bologna e Pescara nei primi cinque minuti di gioco. Risultato ancora fermo sullo zero a zero, subito buona punizione guadagnata dal Bologna per un fallo su Krsticic. Batte Laribi ma la difesa pescarese respinge. Avvio aggressivo dei padroni di casa, che cercano di premere sull'acceleratore e mettere in difficoltà la formazione abruzzese.

Bologna-Pescara: le formazioni ufficiali della partita che sta per cominciare allo stadio Renato Dall'Ara, ultimo atto del campionato di Serie B 2014-2015. Delio Rossi schiera Morleo sulla fascia sinistra e Krsticic a centrocampo, tutto confermato invece nel Pescara. BOLOGNA (4-3-1-2): Da Costa; Mbaye, Oikonomou, Maietta, Morleo; Casarini, Matuzalem, Krsticic; Laribi; Acquafresca, G.Sansone In panchina: Coppola, Ferrari, Masina, Ceccarelli, Bessa, Buchel, Cacia, Mancosu, Improta Allenatore: Delio Rossi PESCARA (4-2-3-1): Fiorillo; Pucino, Salamon, Fornasier, Zampano; Torreira, Memushaj, Brugman; Politano, Melchiorri, Caprari In panchina: Aldegani, Zuparic, Abecasis, Pettinari, Selasi, Pasquato, Lazzari, Paolucci, Sansovini Allenatore: Massimo Oddo Arbitro: Michael Fabbri (sezione di Ravenna) 

Prendendo in esame soltanto le partite giocate nei playoff, le statistiche ci dicono che il Bologna ha collezionato fin qui una vittoria, un pareggio e una sconfitta; al Dall’Ara ha perso 3-2 contro l’Avellino, comunque una sconfitta indolore vista la vittoria dell’andata. Il pareggio è arrivato proprio all’Adriatico quattro giorni fa; il Bologna è giunto quarto in classifica e dunque, avendo miglior posizionamento rispetto ad Avellino e Pescara, avrebbe potuto centrare la promozione in Serie A pareggiando sempre (non così se fosse stato il Vicenza ad arrivare in finale). Sono 3 i gol realizzati dal Bologna nei playoff, 3 quelli subiti; il Pescara invece ha giocato quattro partite: due vittorie e due pareggi per la formazione di Massimo Oddo, che fuori casa ha vinto a Perugia (2-1) e pareggiato a Vicenza (2-2) con un ottimo bottino di gol (4, in totale nei playoff fanno 5) e anche 3 incassati, a conferma di un ottimo attacco ma anche una difesa che può spesso essere ballerina. Grande protagonista Birkir Bjarnason, autore di due gol; stasera non ci sarà, causa l’impegno con la sua nazionale. 

Le due squadre si sono ovviamente affrontate in campionato allo stadio Dall’Ara. Se la sfida di andata era stata spettacolare (3-2 esterno in favore del Bologna), quella di ritorno aveva invece regalato poche emozioni. Il 31 gennaio, 24esima giornata, era terminata 0-0: due ammoniti (Maietta e Pucino), 15 conclusioni per il Bologna e 11 per il Pescara (3 a testa nello specchio della porta); i felsinei avevano dominato come possesso palla (58%), percentuale nei passaggi (68% di positività, solo 55% per il Pescara) e supremazia territoriale (quasi il doppio) a generare il 43,6% di attacco alla porta. Nonostante questi numeri il Bologna non era riuscito a sfondare e così la partita era finita senza gol, esattamente come nell’andata di questa finale playoff; oggi agli emiliani un pareggio a reti bianche andrebbe di lusso, perchè significherebbe promozione in Serie A dopo un solo anno. 

La finale di ritorno dei playoff di Serie B 2014-2015 sarà diretta dall’arbitro Michael Fabbri della sezione di Ravenna. Un direttore di gara che è già arrivato alla Serie A: già nella stagione 2012-2013 aveva fatto il suo esordio nel massimo campionato, una partita anche l’anno seguente mentre in questa stagione ha diretto 3 partite. In Serie B invece le sue partite sono 21, che hanno portato il totale a 55 (erano 17 per ciascuna delle due stagioni precedenti); in questa stagione di campionato cadetto, Fabbri ha ammonito 105 giocatori (media di esattamente 5 cartellini gialli a partita) con 6 espulsioni, fischiando però un solo calcio di rigore. In 7 occasioni hanno vinto le squadre di casa, per 3 volte hanno avuto la meglio le squadre in trasferta mentre in 11 occasioni le partite arbitrate da Fabbri sono terminate in parità. 

Alle ore 20:30 di questa sera lo stadio Dall’Ara ospita la partita valida per il ritorno della finale playoff del campionato di Serie B 2014-2015, gara che sarà diretta dall'arbitro Michael Fabbri della sezione di Ravenna. Siamo arrivati all’ultima partita della stagione: al termine di questa serata conosceremo la terza squadra promossa in Serie A, quella che seguirà Carpi e Frosinone (che hanno centrato la promozione diretta). Una delle due riderà, l’altra piangerà; si decide tutto in 90 minuti, dopo una partita di andata che ha visto le due formazioni pareggiare per 0-0.

Un risultato che sorride maggiormente al Bologna, non soltanto per aver evitato la sconfitta esterna; il regolamento infatti prevede che in caso di doppia parità non ci siano calci di rigore, nè esista il gol in trasferta che vale doppio. Significa dunque che un 1-1 non farebbe comodo al Pescara ma bensì al Bologna, che sarà promosso in Serie A in virtù del miglior posizionamento nella classifica della stagione regolare.

Il Bologna ha infatti ottenuto il quarto posto in classifica con 68 punti, mentre il Pescara è arrivato settimo con 61; alla squadra di Massimo Oddo dunque non resta che vincere al Dall’Ara per conquistare la promozione in Serie A dopo due stagioni, mentre per i felsinei sarebbe promozione diretta. In campo ci sono anche doppi ex come Cristian Pasquato, ma la partita è sentita in particolare per Delio Rossi; l’allenatore romagnolo, oggi sulla panchina del Bologna, ha avuto una grande stagione a Pescara nel 1996-1997 con una striscia di imbattibilità iniziale di 12 partite e, malgrado il sesto posto finale in Serie B, è rimasto nel cuore dei tifosi.

In seguito è tornato al Delfino per due diversi momenti, senza però lasciare il segno (esonerato, richiamato e retrocesso). Ricordiamo che il Bologna nel turno precedente ha superato l’Avellino: 1-0 al Partenio con gol di Gianluca Sansone, 2-3 al Dall’Ara con reti di Acquafresca e Cacia e brivido finale con la traversa colpita da Castaldo. La cavalcata del Pescara è stata splendida: nel primo turno ha vinto a Perugia con reti di Politano e Bjarnason (su rigore), poi ha fatto fuori il Vicenza vincendo 1-0 all’Adriatico (rigore di Memushaj) e mantenendo il 2-2 al Menti (autorete di Sampirisi e gol di Bjarnason). In campionato il Bologna aveva espugnato l’Adriatico per 3-2 a metà settembre, mentre al Dall’Ara si è giocato il 31 gennaio 2015 ed è finita 0-0. 

La diretta tv di Bologna-Pescara sarà trasmessa da Sky SuperCalcio (numero 205) e Sky Calcio 1 (numero 251) sui canali del satellite; su Premium Calcio (numero 370) sui canali del digitale terrestre. Tutti gli abbonati alle due piattaforme potranno anche assistere alla partita amichevole in streaming video, senza costi aggiuntivi e semplicemente attivando su PC, tablet e smartphone le applicazioni Sky Go e Premium Play. Poi ci sono i profili ufficiali delle due squadre in campo oggi, li trovate sui social network e in particolare su Facebook e Twitter: per il Bologna abbiamo facebook.com/bfc1909official e @BfcOfficialPage, per il Pescara le pagine sono invece facebook.com/delfinopescara1936 e @PescaraCalcio.