BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

WIMBLEDON 2015/ La finale: Djokovic-Federer 3-1: cronaca della partita. Le parole del vincitore

Novak Djokovic, 28 anni, serbo (INFOPHOTO) Novak Djokovic, 28 anni, serbo (INFOPHOTO)

...lo svizzero prova a tenere i colpi dell'avversario e mantiene il servizio nei primi turni di battuta. Sul 2-2, però, Djokovic riesce a strappargli il break, e per Federer si fa notte. Al settimo game salva un altro break point, ma la fine sembra sempre più vicina.

Sul 5-3, al primo championship point, il serbo infatti non fallisce e si porta a casa il trofeo, dopo una partita in cui ha sbagliato poco o nulla (alla fine sono i soli 16 errori non forzati, contro i 35 dell'avversario, a fare in grossa parte la differenza tra i due). Una partita molto agonistica ma poco spettacolare, in cui cui l'atletismo ha trionfato sulla tecnica, in una giornata dal clima caldo ma non torrido. Per Djokovic si tratta del tris a Wimbledon, dopo le vittorie nel 2011 (in finale contro Rafael Nadal) e nel 2014 (contro lo stesso Federer) e del nono titolo complessivo in un torneo del Grande Slam su diciassette finali disputate. Per Federer, invece, sfuma la possibilità dell'ottavo titolo sull'erba inglese, che gli avrebbe permesso di diventare il tennista più vincente della storia di Wimbledon, staccando al primo posto William Renshaw e Pete Sampras, che al momento detengono con lui il primato.

Nonostante i 34 anni ormai prossimi, comunque, non stupirebbe ritrovare Federer ancora in finale nei prossimi anni, se il livello del suo tennis dovesse rimanere quello di quest'anno. Intanto, fra due mesi, allo U.S. Open, sarà sicuramente tempo di rivincita.

© Riproduzione Riservata.