BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GIOCHI MONDIALI SPECIAL OLYMPICS 2015 / Los Angeles: la torcia è arrivata (25 e 24 luglio)

Oggi 25 luglio 2015 prenderanno il via le Special Olympics, la manifestazione sportiva mondiale dedicata ad atleti con disabilità intellettive. La cerimonia di apertura

Giochi Mondiali Special Olympics (Infophoto) Giochi Mondiali Special Olympics (Infophoto)

Giochi Mondiali Special Olympics 2015 di Los Angeles: il viaggio della torcia - Dopo essere partita dalla Grecia, come accade per ogni olimpiade, la torcia olimpica è arrivata a Los Angeles dove fra poco verrà usata per accendere il braciere e dare il via ufficiale ai Giochi Mondiali Special Olympics 2015 che prenderanno il via oggi nella città californiana. La torcia ha impiegato un anno per compiere il suo viaggio e dopo qualche spostamento più veloce è stata portata a mano soprattutto nelle ultime settimane in tutta la California. Ex atleti delle Special Olympics e non, insieme a sindaci e personaggi famosi come il comico e presentatore tv Jimmy Kimmel, hanno corso con la torcia nelle strade californiane. Oggi l'ultimo teodoforo la userà per accendere la fiamma olimpica di Los Angeles 2015.

Giochi Mondiali Special Olympics 2015 di Los Angeles: curiosità sulla delegazione italiana - Detto che gli atleti della Nazionale Italiaan a partecipare ai Giochi Mondiali Special Olympics 2015 saranno 101, scopriamo qualche altro numero e curiosità sulla delegazione azzurra. Ad affiancre gli atleti saranno infatti ben 32 tecnici, 7 elementi dello staff e 3 delegati, per un totale di 143 persone. La delegazione italiana è arrivata a Los Angeles tre giorni fa, accolta da importanti personalità delle istituzioni californiane e dello sport. Da sottolineare come i fondi per l'arrivo della delegazione azzurra a Los Angeles siano stati repereiti grazie alla campagna di sensibilizzazione #IoAdottounCampione sostentuta da testimonial di primo piano.

Giochi Mondiali Special Olympics 2015 di Los Angeles: la storia di Bruno Vercelli, ginnasta italiano – Stanno per avere inizio nella splendida città di Los Angeles i Giochi Mondiali Special Olympics 2015. Tra i protagonisti italiani che prenderanno parte alla manifestazione c’è anche Bruno Vercelli. Bruno è un ginnasta di 29 anni che è riuscito grazie allo sport a crescere e trovare la forza ed il coraggio per superare i propri limiti. La madre di Bruno, in una recente intervista proposta sul sito web degli Special Olympics Italia, ha evidenziato come all’inizio lui avesse paura anche soltanto di saltare per poi rendersi conto del grande talento di cui era dotato, diventando un ginnasta capace di arrivare alle Special Olympics. La madre ha quindi sottolineato come ora Bruno, grazie allo sport, abbia acquisito la consapevolezza dei propri mezzi arrivando a sentirsi importante e non messo in disparte. Non resta che far il tifo per Bruno affinchè possa realizzare il sogno di salire sul podio.

Giochi Mondiali Special Olympics 2015 di Los Angeles: la storia di Loretta Pantera, in gara per la medaglia in equitazione - Queste nuove Olimpiadi Speciali che partiranno stanotte a Los Angeles e che vedono impegnati atleti con disabilità intellettive da più di 170 nazioni, sono ricche di storie incredibili e normalissime allo stesso tempo che andrebbero raccontate tutte. Ci soffermiamo su una piccola storia di una fantina italiana in gara nelle prossime settimane, Loretta Pantera. La sua storia verso queste olimpiadi è davvero particolare: fino al 2006 le piaceva solo l'equitazione ma senza aver mai gareggiato. La madre le cercò un maneggio che potesse andare bene per le sue capacità e che potesse darle gioco, divertimento, trasferte e nuove conoscenze e gare. Impresa non facile, ma mettendosi in contatto con l'organizzazione Special Olympics Italia tutto ciò è stato possibile. Hanno iniziato a seguire da vicino la ragazza con l'intera famiglia proponendole sfide sempre più nuove e interessanti tanto da arrivare oggi a poter incominciare a gareggiare sul serio con i colori azzurri. Una storia commovente con Loretta che intende sfondare davvero conquistando il massimo sogno, ovvero l'oro olimpico: questo quello che dicono di lei nel giro olimpico degli altri compagni: «una donna sensibile e generosa con una spiccata propensione nell'aiutare il prossimo». Ecco la sua scheda.

Giochi Mondiali Special Olympics 2015 di Los Angeles: 7 mila atleti pronti a battagliare in 20 discipline. Gli orari – I Giochi Mondiali Special Olympics 2015 stanno per avere inizio con ben 7 mila atleti provenienti da ogni parte del mondo pronti a darsi battaglia nel pieno rispetto dello spirito decoubertiano. Sono 20 le discipline previste in questa edizione con la spedizione azzurra che ripone tutte le proprie speranze di primeggiare, nei 101 atleti presenti. Le gare avranno inizio nella giornata di domani a partire dalle ore 14,00 con diretta garantita da Fox Sport 2, sulla piattaforma satellitare di Sky mentre in chiaro ci sarà la replica alle ore 22:15 su Rai Sport 1. Nei successivi giorni (27 luglio – 31 luglio ) gli orari saranno i medesimi con la sola eccezione delle repliche che oscilleranno tra la prima e la seconda serata di Rai Sport 1.

Giochi Mondiali Special Olympics 2015 di Los Angeles: la raccolta fondi per gli atleti azzurri - "Io Adotto un campione", è questo il titolo della raccolta fondi per gli atleti azzurri che da oggi iniziano i Giochi Mondiali Special Olympics a Los Angeles con più di cento ragazzi e ragazze che rappresentano l'Italia. In vista di questo grande appuntamento per lo sport e la socialitò, è partita in questo 2015 la raccolta fondi con l'hashtag #ioAdottoUnCampione per riuscire a coprire tutti i costi degli atleti che sono partiti per l'America. Hanno subito aderito tra i tanti comuni cittadini italiani interzati all'evento anche molti sportivi che si sono prestati come testimonial della campagna: tra gli altri, Giovanni Malagò, Antonio Rossi, Danilo Gallinari, Giorgio Rocca, Massimiliano Rosolino e l'intera EA7 Olimpia Milano, ma anche personaggi dello spettacolo come Alessandro Cattelam, Jimmy Ghione ed Ettore Bassi. Ecco il video di presentazione di questi giochi olimpici e della raccolta fondi italiana.

Giochi Mondiali Special Olympics 2015 di Los Angeles: le parole di Obama aprono i giochi - Un inizio d'onore con la presentazione e le parole del presidente americano Barack Obama, padrone di casa in questi giochi speciali di Los Angeles. Annunciando l'apertura di queste olimpiadi, il presidente democratico ha offerto queste brevi ma significative parole ai settemila atleti presenti con e senza disabilità intellettive di più di 170 nazioni: «voi davvero rappresentate il meglio dell'essere umano». Dichiarazaione che ha fatto breccia nel cuore anche dei 101 azzurri presenti in più di 20 discipline che dal 25 luglio al 2 agosto al "Memorial Coliseum" di Los Angeles si sfideranno con gli altri atleti internazionali. La sede è molto evocativa perché è esattamente la stessa delle precedenti olimpiadi giocate nella metropoli della California: sia nel lontano 1932 che nel più recente 1984. Uno stimolo in più per questi atleti per poter davvero entrare nella storia, sfidando il loro limite e portandolo alle estreme altezze.

Giochi Mondiali Special Olympics 2015 di Los Angeles: la cerimonia di apertura (25 Luglio) - Cerimonia d'apertura delle Special Olympics che si preannuncia imperdibile quella che andrà in onda il 25 luglio a Los Angeles. Se la first lady Michelle Obama sarà la madrina d'onore, sul palco si esibiranno molti noti del panorama musicale mondiale. Stevie Wonder, Avril Lavigne e Nicole Scherzinger sono i tre cantanti più famosi che apriranno l'evento. Con loro anche Becky G e Cassadee Pope. Gli artisti si esibiranno davanti agli spettatori del Los Angeles Memorial Coliseum che se sarà pieno come si prevede potrà contare su oltre 80mila presenze. Un colpo d'occhio da grrande evento sportivo come si preannunciano essere questi Giochi Mondiali Special Olympics 2015.

Giochi Mondiali Special Olympics 2015 di Los Angeles: - Domani iniziano i Giochi Mondiali Special Olympics che vedranno partecipare tantissime persone con disabilità intellettive. Sono tantissimi gli sport in cui si disimpegneranno con Atletica Leggera, Badminton, Bocce, Bowling, Calcio, Ciclismo, Equitazione, Hockey su prato al chiuso, Golf, Ginnastica, Judo, Basket, Pallamano, Pallavolo, Pattinaggio su rotelle, Powerlifting, Softball, Tennis, Ping Pong e Vela. Le Olimpiadi vedranno il loro svolgersi ogni due anni alterante tra sport estivi e invernali, tra due anni invece vedremo gli atleti impegnati in queste competizioni: Hockey su ghiaccio, sci, sci di fondo, snowboard, snowshoeing, pattinaggio.

Giochi Mondiali Special Olympics 2015 di Los Angeles: - Purtroppo alcuni partecipanti dei Giochi Mondiali Special Olympics sono stati costretti a dormire in una palestra di Los Angeles per alcune difficoltà dell'organizzazione. Almeno in 1500 fra atleti e accompagnatori hanno dormito ammassati in una palestra dove la Croce Rossa ha provveduto a fornire coperte e cibo caldo. L'arrivo in concomitanza di molti atleti e i ritardi di alcuni voli hanno causato il disagio che ha colpito le compagini di Norvergia, Messico e Venezuela. Secondo i testimoni però lo spirito è rimasto comunque alto nel corso della notte e gli atleti non si sono lamentati. In mattinata gli autobus degli organizzatori hanno prelevato gli sportivi e li hanno portati negli alberghi loro assegnati dove soggiorneranno nel corso dei giochi di Los Angeles.

Giochi Mondiali Special Olympics 2015 di Los Angeles: - Come le Olimpiadi anche i Giochi Mondiali Special Olympics si svolgono ogni due anni alternando i giochi invernali a quelli estivi. Si svolgeranno quest'anno dal 25 luglio al 2 agosto a Los Angeles, tornano quindi negli Stati Uniti dopo sei anni di assenza, l'ultima volta fu nel 2009 a Boise per quelli invernali. Dopo la fondazione nel 1968 e i primi giochi a Chicago questi presero parte sempre in America fino al 1993 quando ci fu la prima edizione europea a Salisburgo. Le altre edizioni fuori dagli Usa risalgono al 1997 Canada, 2003 Dublino, 2005 Giappone, 2007 Cina, 2011 Grecia e 2013 Corea del Sud.

Giochi Mondiali Special Olympics 2015 di Los Angeles: - La delegazione italiana sarà una delle più numerose alle Special Olympics 2015 in partenza domani a Los Angeles. Ben 101 gli atleti arrivati dall'Italia su un totale di circa settemila partecipanti giunti da ogni parte del mondo: stati come Afghanistan, Togo e Ghana sono rappresentati in questi giochi mondiali. La cerimonia di inaugurazione andrà in onda domani all'una di notte in Italia e sarà trasmessa in differita il giorno dopo sul canale satellitare Fox Sport alle 16 e alle 22.30. Visione in chiaro su Rai Sport 1 alle 22 di domenica 26 luglio.

Giochi Mondiali Special Olympics 2015 di Los Angeles: - Anche Google ha voluto celebrare l’atteso appuntamento Giochi Mondiali Special Olympics 2015 di Los Angeles che si svolge con cadenza biennale, alternando giochi invernali a estivi, con un nuovo doodle animato in cui vengono raffigurate alcune delle discipline dei Giochi statunitensi: dall’atletica al sollevamento pesi, dal nuoto alla pallacanestro fino al calcio. 170 le nazioni partecipanti e circa settemila atleti che verranno sostenuti da oltre mezzo milione di spettatori. Ovviamente presente anche la delegazione italiana composta da ben 143 persone. Trasmessi in diretta tv sul canale Usa ESPN, gli Special Olympics World Games verranno dichiarati ufficialmente aperti dalla "first lady" Michelle Obama.

Giochi Mondiali Special Olympics 2015 di Los Angeles: Michelle Obama all'Apertura - Domani 25 luglio prenderanno il via i Giochi Mondiali Special Olympics, la manifestazione sportiva mondiale dedicata ad atleti con disabilità intellettive. Già migliaia di partecipanti sono arrivati a Los Angeles da tutto il mondo per prendere parte a queste olimpiadi che vedranno i concorrenti gareggiare in tutte le discipline viste di solito nelle Olimpiadi classiche: dal nuoto all'atletica passando per golf, equitazione, basket e altri sport, gli atleti si sfideranno per una medaglia. Naturalmente il valore sportivo e della gara passa in secondo piano per le persone che prendono parte alle Special Olympics World e per molti di loro si tratta del primo viaggio all'estero. All'evento partecipano anche giovani provenienti da paesi in via di sviluppo dove le malattie mentali sono ancora sinonimo di abbandono da parte della famiglia e ricoveri forzati negli ospedali. Michelle Obama parteciperà all'evento di apertura che si terrà nello stadio del Los Angeles Memorial Coliseum nella serata del 25 luglio. La compagine italiana prenderà parte con un vasto numero di atleti alla competizione sperano di migliorare i risultati dell'edizione precedente che si svolse nel 2011 ad Atene. A differenza delle Paraolimpiadi, che cominciano alla fine delle Olimpiadi classiche ogni quattro anni e vedono coinvolti atleti con disabilità fisiche, le Special Olympics sono dedicata a persone con disabilità mentali.

© Riproduzione Riservata.