BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CALENDARIO INTER 2015/2016/ Derby con il Milan alla terza, Juventus all'ottava: tutte le partite. Le quote scudetto (sorteggio Serie A)

Sorteggio calendario Serie A 2015-2016: focus sull'Inter, le date e le giornate del cammino nerazzurro nel nuovo torneo. Ecco le 38 giornate che attendono i nerazzurri in campionato

(INFOPHOTO)(INFOPHOTO)

E’ interessante andare a studiare quelle che sono le quote scudetto per la Serie A 2015-2016. Non hanno alcun dubbio i bookmakers: è ancora la Juventus la squadra da battere, ma vediamo quali sono le possibilità dell’Inter. L’agenzia Iziplay dice che i nerazzurri hanno un quota di 10,00 e si trovano appaiate al Napoli in seconda fila nell’ideale griglia di partenza, alle spalle dei bianconeri e della Roma. Per quanto riguarda la qualificazione in Champions League, l’Inter arriva a 2,60 e qui deve stare alle spalle di Juventus, Roma, Napoli e Milan. Nerazzurri che dunque hanno risalito la corrente, lo scorso anno infatti l’Inter si è classificata ottava mancando l’accesso alle coppe europee.  - 

L'Inter conosce il suo calendario: la Serie A 2015-2016 dei nerazzurri scatta contro l'Atalanta e il derby arriva subito perchè è alla terza giornata, nel fine settimana del 13 settembre dopo la sosta per le Nazionali. "L'importante sarà farsi trovare pronti" ha commentato Roberto Mancini, come si legge sulla Gazzetta dello Sport. "Dovremo assolutamente partire bene, bisognerà anche creare il giusto feeling con i tifosi e dunque la partita contro l'Atalanta è già importante". Mancini ha poi commentato il resto del calendario affermando che la differenza rispetto ad altre squadre non c'è, perchè tutte dovranno incontrare tutte e alla fine si tratterà di stabilire chi avrà fatto più punti. 

L’Inter inizierà il suo campionato, come da nuovo calendario della Serie A, contro l'Atalanta tra le mura amiche, il primo big match arriverà alla terza giornata quando ci sarà il primo derby stagionale contro il Milan di Sinisa Mihajlovic. Entrambe le squadre si sono molto rinnovate e sarà molto interessante vedere subito lo scontro tra i due club meneghini. Del calendario ha parlato il direttore generale dei nerazzurri Marco Fassone: "E' bello che si giochi subito alla terza giornata la sfida contro il Milan. In questi ultimi anni ci sono state alcune delusioni per le squadre milanesi. Ora sarà bello iniziare con una partita vera". Alla seconda giornata invece si giocherà fuori casa contro il Carpi e i commenti entusiastici della squadra promossa per la prima volta in Serie A si fanno sentire. Ne ha parlato il patron del club allenato da Fabrizio Castori, Stefano Bonacini, come riportato dal sito ufficiale del Carpi: "Sarà suggestivo debuttare in casa in Serie A contro una grande squadra come l'Inter. Siamo certi che sarà una grande giornata di calcio per tutta la città"  

Calendario Serie A 2015-2016. Inizio impegnativo per l'Inter, sancito dal sorteggio delle 38 giornate del campionato di serie A. I nerazzurri affronteranno i cugini rossoneri alla terza giornata nel derby di Milano (Inter-Milan), i viola di Paulo Sousa alla sesta (Inter-Fiorentina) mentre il derby d'Italia si disputerà all'ottava giornata (Inter-Juventus). L'Inter affronterà la Roma di Garcia all'undicesima giornata (Inter-Roma), il Napoli di Sarri alla quattordicesima (Napoli-Inter) e la Lazio alla diciassettesima (Inter-Lazio). Nella penultima giornata i nerazzurri ospiteranno a San Siro l'Empoli, chiusura a Reggio Emilia, contro il Sassuolo di Di Francesco. I nerazzurri affronteranno quindi le principali concorrenti per la vittoria del titolo in trasferta nel girone di ritorno, circostanza che potrebbe penalizzare non poco la squadra di Mancini

Sorteggio delle 38 giornate del campionato di serie A complicato per l'Inter, costretto ad affrontare gli avversari più forti sin dalle prime giornate. Derby di Milano alla terza giornata, Fiorentina alla sesta giornata, derby d'Italia all'ottava. Dopo due giornate caratterizzate da impegni meno complicati (trasferte contro il Palermo di Iachini e il neopromosso Bologna, allenato da Delio Rossi), all'undicesima giornata l'Inter ospiterà, allo stadio Olimpico, la Roma di Garcia. Dopo due impegni abbordabili (in trasferta contro il Torino di Ventura e in caso col Frosinone neopromosso), i nerazzurri, alla quattordicesima giornata, saranno impegnati a Napoli. Alla quindicesima giornata l'Inter ospiterà il Genoa a San Siro, trasferta a Udine nella giornata successiva, prima del match contro la Lazio, alla diciassettesima giornata. 

Inizio in salita per l'Inter di Mancini: il sorteggio delle 38 giornate del campionato di serie A regala ai nerazzurri il derby della Madonnina alla terza giornata. Oltre al derby con il Milan, l'Inter sarà impegnato nell'altro derby lombardo, contro l'Atalanta, nella prima giornata di campionato. Dopo il derby di Milano, l'Inter affronterà, in rapida successione, le due squadre di Verona (il Chievo in trasferta alla quarta giornata, l'Hellas, in casa alla quinta). Alla sesta giornata altro impegno difficile per l'Inter, che ospiterà la Fiorentina di Paulo Sousa. Alla settima giornata trasferta a Genova, contro la Sampdoria, allenata dalla bandiera interista Walter Zenga. L'ottava giornata sarà caratterizzata dal derby d'Italia, Inter-Juventus, che si giocherà allo stadio San Siro. 

Il sorteggio delle 38 giornate del campionato di serie A regala subito grandi sorprese. Finora sono state sorteggiate le prime 3 giornate di campionato e subito si parte con il botto: nella terza giornata di campionato, che si terrà il 20 settembre, dopo la sosta per gli impegni della nazionale, si terrà il derby della Madonnina, Inter-Milan, a due mesi di distanza dal derby amichevole tenutosi in Cina, pochi giorni fa, deciso dalla prodezza di Mexes. Nella seconda giornata di campionato l'Inter giocherà in trasferta contro il neopromosso Carpi. Esordio casalingo per i nerazzurri, che affronteranno l'Atalanta nel derby lombardo. 

Inizia con qualche minuto di ritardo il sorteggio delle 38 giornate del campionato di serie A. Inizio soft per l'Inter che affronterà, nella prima giornata, l'Atalanta di Edy Reja, nel derby lombardo. Scongiurati i big match contro Napoli e Roma, possibili in virtù dell'assenza di teste di serie.

Calendario Serie A 2015-2016. Manca ormai poco al sorteggio che rivelerà le 38 giornate del campionato di serie A. Ricordiamo, intanto, alcune regole del sorteggio che riguarderanno da vicino l'Inter. Il derby della madonnina non si terrà nei turni infrasettimanali, ne in concomitanza con altri derby cittadini, non verrà giocato nella prima e nell'ultima giornata di campionato. Il derby della madonnina, così come ogni altro match, non si potrà giocare nella stessa giornata di campionato dello scorso anno (nella prima e nell'ultima giornata non si possono incontrare squadre che si sono già incontrate nella prima giornata del campionato 2013-2014). 

Calendario Serie A 2015-2016: un anno fa di questi tempi la Gazzetta dello Sport indiceva un sondaggio tra i tifosi chiedendo chi avesse avuto in sorte il calendario più difficile. L'Inter guadagnò il 15% dei voti al pari della Roma: le prime 5 giornate dei nerazzurri furono contro Torino, Sassuolo Palermo, Atalanta e Cagliari, i giallorossi invece affrontarono nell'ordine Fiorentina, Empoli, Cagliari, Parma e Verona. A prevalere nel sondaggio fu il Milan con il 35% delle votazioni: ai rossoneri il calendario assegnò Lazio, Parma, Juventus, Empoli e Cesena nelle prime cinque. 

Calendario Serie A 2015-2016: per l'Inter l'avvio dell'ultimo campionato fu caratterizzato da due risultati roboanti, uno positivo e l'altro negativo. Il primo fu la vittoria per 7-0 rifilata al Sassuolo, replica dello 0-7 esterno registrato un anno prima: tripletta di Icardi, doppietta per Osvaldo (proprio loro…), reti singole per Kovacic e Guarin. Solo poche settimane dopo il clamoroso tonfo interno contro il Cagliari: 1-4 con tutti i gol nel primo tempo e tripletta dello svedese Ekdal. Migliore fu l'inizio dell'Inter nella stagione 2013-2014, la prima con Mazzarri in panchina: nelle prime dieci giornate si registrò una sola sconfitta, lo 0-3 inflitto dalla Roma di Garcia; in mezzo anche l'1-1 casalingo con la Juventus, lo 0-7 al Sassuolo di cui sopra e un 4-2 casalingo al Verona. Nel 2012-2013 la Strama-partenza fu altalenante, ma preparò la serie di 7 vittorie di fila culminata nell'1-3 dello Juventus Stadium, con doppietta di Milito e gol di Palacio.

Nelle prime nove giornate dell'ultimo campionato l'Inter ha affrontato nell'ordine Torino, Sassuolo, Palermo, Atalanta, Cagliari, Fiorentina, Napoli, Cesena e Sampdoria. I nerazzurri partirono con un pareggio senza gol sul campo del Torino, poi ottennero tre risultati utili consecutivi battendo Sassuolo (7-0) ed Atalanta (2-0) in casa ed impattando sull'1-1 a Palermo. Nei tre turni seguenti i primi segnali negativi, in particolare il pesante ko interno contro il Cagliari di Zeman (1-4). Da un inizio di calendario considerato abbordabile l'Inter cavò quindi una quindicina di punti, il prosieguo più altalenante costò poi la panchina a Walter Mazzarri. 

Nel campionato entrante l'Inter avrà meno scuse, a prescindere da come i computer della Lega disegneranno il suo percorso. Roberto Mancini ha già avuto ricevuto diversi regali dal calciomercato: il terzino Montoya, i difensori centrali Miranda e Murillo, il centrocampista Kondogbia e l'attaccante Jovetic, da oggi a Milano per le visite mediche di rito.

Il tecnico di Jesi ha cominciato la stagione dall'inizio e punta almeno il terzo posto, per riportare l'Inter in Champions League.

Non ci sono preliminari o coppe da preparare: la squadra nerazzurra potrà pensare esclusivamente alla Serie A e chissà che questo non finisca per favorirla alla lunga distanza, si pensi ad esempio alla prima Roma di Garcia che senza distrazioni europee tenne un ritmo da scudetto, vanificato solamente dall'imbattibile Juventus di Conte.  

Per l'Inter potrebbe essere d'aiuto un sorteggio del calendario più soft all'inizio, di modo che la squadra possa prendere il passo giusto senza dover saltare ostacoli troppo alti, e magari riprendere subito confidenza con una certa continuità di vittorie. Se i Mancio-boys dovessero acquisire subito la mentalità vincente perduta negli ultimi anni potrebbero risultare favoriti nella parte finale del campionato, a prescindere dagli avversari.

Viceversa affrontare subito le big sarebbe utile per stimolare i giocatori a 'tirar fuori gli attributi', come si suol dire. Un battessimo di fuoco può avere effetti negativi ma anche temprare più velocemente la squadra.