BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta / Presentazione Wojciech Szczesny (As Roma): le parole del polacco. De Sanctis un grande, ho tanta ambizione. Il derby... (oggi 30 luglio)

Diretta As Roma, presentazione Wojciech Szczesny: i giallorossi hanno presentato alla stampa il portiere polacco acquistato in questo calciomercato. Maglia numero 25 per l'ex Arsenal

Wojciech Szczesny, 25 anni (Infophoto) Wojciech Szczesny, 25 anni (Infophoto)

Ancora una domanda sull’alternanza tra portieri: possibile il modello Barcellona alla Roma (Claudio Bravo titolare in campionato, Ter Stegen in Champions League)? Sczesny dice che è una scelta che spetta al mister, “ma per loro ha funzionato, io spero di guadagnarmi il posto in allenamento e di aiutare la squadra”. Il polacco ha poi commentato la mancanza di continuità, ammettendo come possa essere un problema e sperando di acquisire esperienza in merito per essere sempre più utile alla squadra. L’ultima domanda riguarda la decisione di venire a Roma, e la rivailtà con la Lazio: “Cercherò di restare calmo” dice Szczesny - il riferimento è a una canzone che aveva suonato al pianoforte “in onore” dei tifosi del Tottenham, arci rivale dell’Arsenal - “conosco la passionalità dei tifosi a Roma e non voglio superare nessun confine”. E ancora: “La mia decisione è stata semplice, la Roma è uno dei club più importanti in Europa, ha tantissima qualità e io non vedo l’ora di confrontarmi con questa realtà giocando anche la Champions League”.

E’ arrivato Wojciech Szczesny insieme a Italo Zanzi: mostrata subito la maglia, che avrà il numero 25. Il CEO Zanzi come al solito fa gli onori di casa: “Szczesny è un giocatore vincente, siamo felici di averlo con noi e adesso abbiamo due portieri fortissimi per affrontare la stagione”. Szczesny risponde “grazie” in italiano, poi iniziano le domande. La prima sulle caratteristiche tecniche: “Per me è davvero importante imparare la lingua” dice Szczesny “io comunico molto con i compagni. Ho già passato un paio di giorni con i miei compagni, spero di costruire con loro un legame molto saldo”. Sul rapporto con Morgan De Sanctis, il portiere polacco ha detto che De Sanctis gli insegna tanti termini tecnici, è un grandissimo portiere e si aspetta che dalla concorrenza con lui possa derivare un miglioramento per entrambi. “Tutti vogliono giocare sempre” ha detto Szczesny sulle aspettative che ha venendo alla Roma “io sono qui per vincere ma anche per imparare e cercare di aiutare la squadra. So di avere la fiducia del mister”. Arriva poi anche la domanda circa il futuro; Szczesny è in prestito e quindi potrebbe tornare all’Arsenal, lui risponde di non sapere ancora quello che il futuro gli riserverà e che è prematuro dire una qualunque cosa in merito. 

Sta per iniziare la presentazione del portiere polacco. Wojciech Szczesny ha già rilasciato qualche dichiarazione al suo arrivo a Roma ieri sera, ma è oggi che parlerà molto più approfonditamente alla stampa. Arrivato per essere il titolare, Szczesny dovrà comunque giocarsi la maglia con un Morgan De Sanctis apparso brillante nel corso delle amichevoli estive e che arriva da due ottime stagioni; dopo aver sondato altre piste (soprattutto quella per Sergio Romero), la Roma ha deciso di affidarsi al polacco dell’Arsenal che arriva in prestito. Ora sentiremo quello che avrà da dire ai giornalisti e a tutti i tifosi della Roma nel suo primo giorno ufficiale da portiere giallorosso.

L’ultima stagione del portiere polacco con la maglia dell’Arsenal non è stata indimenticabile. Szczesny è partito come al solito titolare, saltando tre partite a fine novembre-inizio dicembre per una contusione al piede; da gennaio però qualche incomprensione con Arsène Wenger gli ha fatto perdere il posto a favore di David Ospina, acquistato dopo un ottimo Mondiale. L’ultima partita giocata da Szczesny in campionato risale alla sconfitta per 2-0 subita dal Southampton, il primo gennaio; in Champions League ha giocato nella vittoria di Istanbul, ultima gara del girone, e già contro il Monaco agli ottavi era fuori. Szczesny ha rimesso piede in campo per la FA Cup, essendo il titolare designato per le partite dal quarto turno alla finale, vinta contro l’Aston Villa; ha chiuso il 2014-2015 con 26 partite (17 di Premier League, 3 di Champions League, 5 di FA Cup, il Community Shield) alle quale bisogna aggiungere le due del playoff di Champions. Sono 29 i gol subiti dal portiere polacco nell’ultima annata con la maglia dell’Arsenal.

Oggi alle ore 12, presso la sala conferenze del Centro Sportivo di Trigoria, la Roma presenta ufficialmente il nuovo portiere per la stagione 2015-2016. Arrivato con la formula del prestito annuale dopo una lunga trattativa con l’Arsenal, Szczesny è sbarcato ieri nella capitale e ha già rilasciato qualche dichiarazione ufficiale, riportata dal sito della Roma: “Sono contento di essere qui, voglio vincere partite e trofei con i giallorossi e penso che la squadra sia forte abbastanza per riuscirci”.

Oggi dunque il portiere polacco avrà un incontro più approfondito con la stampa; il grande dubbio che attanaglia i giornalisti - ma a questo certamente non potrà rispondere lui - è se Szczesny sia arrivato per fare il titolare o se la maglia nell’undici tipo di Rudi Garcia rimarrà sulle spalle di Morgan De Sanctis. La carriera di Wojciech Szczesny, 25 anni, inizia nel 2004 con le giovanili del Legia Varsavia. La sua crescita è immediata, tanto che già nel 2006 (quando aveva 16 anni) l’Arsenal lo chiama per giocare nella squadra B. Tre anni a farsi le ossa con i suoi pari età, poi un prestito al Brentford e quindi il ritorno per fare da secondo a Manuel Almunia; già a dicembre però Szczesny diventa titolare e a febbraio ha il battesimo del fuoco in Champions League, contro il Barcellona negli ottavi di finale. Da lì in avanti il polacco è senza discussioni il numero 1 dell’Arsenal; vince da protagonista la FA Cup 2014, ma nel corso della stagione appena passata qualcosa tra lui e il manager Arsène Wenger si spezza e Szczesny torna in panchina, con il colombiano David Ospina promosso titolare. Anche per questo motivo il portiere ha deciso di lasciare l’Arsenal; lo fa dopo 178 partite ufficiali (con 192 gol subiti) e ora prova a rilanciarsi in una piazza ambiziosa - ma che proprio per questo sa essere anche molto, molto pressante. Con la nazionale polacca Szczesny ha giocato 23 partite (13 gol subiti) disputando la prima partita degli Europei 2012 (espulso e squalificato, non ha più rimesso piede in campo); sarà lui il portiere in grado di riportare lo scudetto a Roma? In attesa di scoprirlo, ci prepariamo ad ascoltarlo nella conferenza stampa di presentazione.

La diretta tv della presentazione di Wojciech Szczesny è trasmessa da , il canale dedicato interamente al mondo giallorosso che trovate al numero 234 del satellite Sky; attualmente è in abbonamento, ma da sabato 1 agosto sarà disponibile per tutti gli abbonati al pacchetto Sport. Non è a disposizione uno streaming video per questa presentazione del portiere polacco; ovviamente però la società terrà costantemente aggiornati tutti i tifosi che non si troveranno davanti alla televisione, e lo farà attraverso i canali ufficiali che ha aperto sui social network, in particolare Facebook e Twitter agli indirizzi, rispettivamente, facebook.com/officialasroma e @OfficialASRoma.

© Riproduzione Riservata.