BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

New York City-New York Red Bulls/ Video, rissa prima del derby. Pirlo e Lampard sconfitti e derisi, playoff lontani

Pubblicazione:lunedì 10 agosto 2015 - Ultimo aggiornamento:lunedì 10 agosto 2015, 15.45

Andrea Pirlo, 36 anni (Infophoto) Andrea Pirlo, 36 anni (Infophoto)

VIDEO NEW YORK CITY-NEW YORK RED BULLS (0-2), RISSA FUORI DALLO STADIO - Con la sconfitta di ieri subita dai rivali cittadini dei Red Bulls, i New York City di Andrea Pirlo sono sempre più lontani dai playoff. Sono sei le squadre che si qualificano alla post season: le prime due di ogni Conference accedono direttamente alle semifinali “di zona”, mentre le altre quattro disputano un turno di spareggio (terza contro sesta e quarta contro quinta). Nella Eastern Conference i New York City occupano l’ottava posizione con 24 punti (6 vittorie, 6 pareggi e 10 sconfitte); al momento il margine è rappresentato dai 28 punti dei Montréal Impact, ma di mezzo c’è anche l’Orlando City che ha gli stessi punti della formazione canadese (dove hanno militato Alessandro Nesta e Marco Di Vaio). Il treno playoff si allontana, serviranno adesso prestazioni importanti per non restare fuori anche se da qui al 25 ottobre, data in cui terminerà la regular season, c’è tutto il tempo per recuperare. I New York Red Bulls sono invece tranquilli al terzo posto della Eastern Conference e, a -1 dai Columbus Crew, possono evitare il turno di playoff accedendo direttamente in semifinale. CLICCA QUI PER IL VIDEO DELLA RISSA PRIMA DI NEW YORK CITY-NEW YORK RED BULLS

VIDEO NEW YORK CITY-NEW YORK RED BULLS (0-2), RISSA FUORI DALLO STADIO - Andrea Pirlo è sbarcato negli Stati Uniti per giocare nella Major League Soccer, ma le cose per lui non vanno nel migliore dei modi. Il suo New York City è stato sconfitto dai rivali cittadini dei Red Bulls e vede i playoff sempre più lontani; 0-2 firmato Bradley Wright-Phillips e Felipe.

La partita però è passata in secondo piano: per le strade di New York nelle ore precedenti il derby è andata in scena una clamorosa rissa, clamorosa perchè da queste parti non siamo troppo abituati ad assistere a immagini simili. Il soccer americano insomma sembra stia assorbendo usi e costumi dell’Europa, diventa famoso anche in un Paese che non l’ha mai troppo adorato ma purtroppo deve accettare anche il suo lato negativo, che speriamo resti comunque isolato come episodio. Tornando a Pirlo, lui e Frank Lampard che dallo scorso luglio gioca con lui sono anche stati sbeffeggiati dai tifosi avversari: è comparso uno striscione in tribuna con le caricature dei due centrocampisti in bastone da anziano e schiena curva, sovrastate dalla scritta “City Retirement Home”. Come dire: che ci fanno ancora in campo? L’ex regista della Juventus dovrà ancora lavorare per entrare in condizione e fare la differenza come ha abituato nel nostro calcio, intanto però il New York City dovrà molto probabilmente salutare i playoff. 

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER IL VIDEO DELLA RISSA PRIMA DI NEW YORK CITY-NEW YORK RED BULLS


  PAG. SUCC. >