BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni / Milan, Trofeo Tim 2015: Milan-Inter e Milan-Sassuolo, le ultime novità. Il protagonista (12 agosto)

Probabili formazioni Milan, Trofeo Tim 2015 con Inter e Sassuolo: le ultime novità. Doppio impegno per i rossoneri che scendono in campo nel tradizionale appuntamento estivo

Foto InfophotoFoto Infophoto

Fari tutti puntati per Alessio Romagnoli, il difensore è arrivato ieri dalla Roma e oggi è già tra i calciatori che scenderanno in campo con il Milan. Il ragazzo è in forma, ha fatto tutta la preparazione estiva con il club giallorosso disputando però solamente spezzoni nelle amichevoli disputate dagli uomini di Rudi Garcia. Il calciatore può disimpegnarsi sia da difensore centrale che da terzino sinistro, ma è praticamente impensabile che il Milan possa farlo giocare largo sulla corsia esterna visto che sarà il faro in mezzo alla linea a quattro pronto a guidare il reparto con intelligenza e con quella qualità nel dettare i tempi che solo in pochi calciatori hanno. Mancino naturale è un difensore che ha grande qualità e che può fare la differenza con i suoi cambi di ritmo in mezzo al reparto arretrato. Il calciatore potrebbe sicuramente essere impiegato nel centro-sinistra di una difesa a quattro in questo Trofeo Tim. Bisognerà solo capire quello che vorrà fare Sinisa Mihajlovic con lui. La sensazione però è che il ragazzo possa scendere in campo molto in questo torneo per provare le sue caratteristiche subito nel vivo dell'azione. Un allenamento che sa già di esame di ammissione per Romagnoli, pronto a prendersi quella maglia rossonera e a non togliersela più.

Al Mapei Stadium di Reggio Emilia va in scena il tradizionale appuntamento con il triangolare di agosto. Milan che si presenta in campo a seguito di amichevoli che non sono andate come Sinisa Mihajlovic avrebbe sperato; tante disattenzioni in difesa e difficoltà in zona gol, adesso questo appuntamento con due partite da 45 minuti per ritrovare smalto e brillantezza. Andiamo allora a vedere quali sono le probabili formazioni del Milan che affronta Inter e Sassuolo nel Trofeo Tim 2015.

Il Trofeo TIM 2015  è un appuntamento oramai fisso per tutti gli italiani appassionati di calcio e come da tradizione Inter, Milan e Sassuolo saranno visibili in televisione su Canale 5, dunque in chiaro per tutti senza alcun costo aggiuntivo.

Per il Milan scenderanno in campo due formazioni diverse ovviamente; nella prima sfida, la più affascinante contro l'odiato cugino dell'Inter, ci saranno più o meno i titolari o la maggior parte di essi, con Diego Lopez in porta e una linea difensiva con Calabria (sempre più positivo) e De Sciglio a presidiare le corsie, in mezzo invece Mexès e Paletta. A centrocampo Nigel De Jong sarà la diga a protezione della difesa, qualche dubbio per le mezzali vista la disponibilità ma dovrebbero esserci Bertolacci e Poli schierati nel ruolo, con il tridente offensivo che avrà Bonaventura alle spalle delle due punte che saranno Carlos Bacca e Luiz Adriano. L'idea di Sinisa è quella di provare più o meno l'undici titolare subito contro una grande per testarsi in vista dell'inizio del campionato: in attesa di Romagnoli e di un altro centrocampista (Witsel?), gli uomini al momento titolari dovrebbero essere quelli di cui sopra, sperando di bissare il successo in terra cinese di qualche settimana fa. Di contro anche l'Inter dovrebbe schierare subito la formazione tipo, con la nuova coppia potenzialmente devastante in avanti, Icardi-Jovetic. Qualche dubbio come sempre sulla trequarti, con Hernanes ancora non a posto e con Shaqiri sul piede di partenza, dovrebbe agire Kovavic dietro le punte.

La seconda formazione rossonera impegnata contro il Sassuolo dovrebbe invece segnare l’esordio di Alessio Romagnoli, che è finalmente arrivato dalla Roma: il centrale difensivo farà coppia con uno tra Alex e Cristian Zapata, mentre sulla corsia sarà richiesto uno sforzo extra a De Sciglio qualora Antonelli non recuperi in tempo, a destra andrà invece a giocare Abate. Per il centrocampo si pensa alla soluzione José Mauri davanti alla difesa; così facendo in qualità di interni giocherebbero Nocerino - che potrebbe partire ma per il momento è rimasto - e Bonaventura potrebbe essere usato nella posizione di interno, dove ogni tanto potrebbe operare nel corso della stagione. In attacco Honda e Suso si giocano il posto come trequartista ed è anche possibile una staffetta nel corso del torneo; vista l’indisponibilità di Menez a formare la coppia d’attacco saranno Matri e Cerci con l’ex Torino che giocherà nella posizione in cui era stato molto efficace con Ventura (anche se con un modulo diverso). Anche Simone Verdi ha una possibilità di essere in campo dal primo minuto, da valutare come Mihajlovic intenderà impiegarlo. Evidentemente contro il neroverdi del patron Squinzi, l'idea cardine dovrebbe essere quella degli esperimenti che potrebbero tornare utili nel corso della stagione, sneza però esagerare perché brutte figure sono dietro l'angolo, specie con il Sassuolo e Berardi che quando vedono Milan si scatenano. Anche il Sassuolo dovrebbe usare più giocatori che di solito fanno panchina, con ad esempio Berardi che dovrebbe essere l'unico titolare davanti a rimanere, mentre Floro Flores dovrebbe affiancarlo. Curiosità attorno al primo utilizzo in partita semi ufficiale di Defrel, campioncino ex-Cesena chiamato ad un salto di qualità.