BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Bundesliga/ Risultati e classifica 1^ giornata: Bayern a valanga, vince il Leverkusen. Ok tutte le big

Bundesliga, risultati e classifica dopo la prima giornata del campionato tedesco. Bayern subito a valanga con il 5-0 rifilato all'Amburgo, vincono anche Wolfsburg, Leverkusen e Dortmund

Tifosi del Bayern (Infophoto) Tifosi del Bayern (Infophoto)

28 reti nel primo turno di Bundesliga, dove il Bayern Monaco fa subito la voce grossa vincendo 5 a 0 contro l'Amburgo. Ma alla vittoria dei bavaresi hanno subito replicato il Bayer Leverkusen (2 a 1 sull'Hoffenheim) e il Wolfsburg (2 a 1 all'Eintracht Francoforte). Fa rumore la vittoria roboante del Dortmund contro l'altro Borussia, così come il successo esterno dello Schalke 04. Ma la sorpresa di giornata è la vittoria della matricola Ingolstadt a Magonza: tanta gioia per i tifosi, ma la calma è d'obbligo, ricordando come il Padebeorn l'anno scorso fece un'ottima prima parte di campionato per poi crollare nel girone di ritorno e retrocedere dopo solo un anno di Bundesliga. Il protagonista della giornata dovrebbe essere Muller, ma noi scegliamo Hinterseer, che ha dato la vittoria alla matricola bavarese. Protagonista in negativo è Nastasic, che dovrà stare fuori sei mesi per infortunio.

Il Bayern Monaco rifila cinque reti ad un Amburgo che, salvatosi per il rotto della cuffia nelle ultime due edizioni della Bundesliga, sembra destinato anche quest'anno ad un campionato di sofferenza pura. In attesa di capire se quella che a tutt'oggi è l'unica squadra del calcio professionistico teutonico a non essere mai scesa di categoria riuscirà a mantenere intatto questo primato e quindi a non far fermare l'orologio dello stadio, che segna il tempo di permanenza nella massima serie, quel che è certo è che la salvezza la formazione di Bruno Labbadia non potrà certo cercarla in match contro corazzate simili. Ad aprire la goleada è stato Benatia, con un bel goal di testa al 27°. Nella ripresa si è scatenato il duo Lewandowski-Muller, con il polacco a segno al 57° e il bomber teutonico a segno al 69° (assist di Douglas Costa) e al 73° (assist di Lewandowski). A completare la cinquina è stato Douglas Costa a 3' dalla fine. La festa è stata però rovinata dalle voci che vorrebbero Muller voglioso di cambiare aria e andare allo United.

Anche il Leverkusen, che aspira a conquistare almeno il secondo posto, è partito bene, ma ha fatto più fatica del previsto ad avere la meglio sull'Hoffenheim, alla prima ufficiale senza Firmino. Le "aspirine" sono infatti andate sotto a causa del goal di Zuber dopo 300 secondi e dopo aver raddrizzato il match con Kiessling sul finire del primo tempo, hanno trovato il goal vittoria a 20' dalla fine con Brandt. La Lazio è quindi avvertita: il Leverkusen è già in forma Champions.

Comincia bene anche l'Hertha Berlino, che avendo come obiettivo la salvezza gioisce per tre punti in trasferta che valgono il doppio se si considera che sono arrivati contro l'Augusta, squadra che aspira alla Europa League. A decidere il match è stato un goal di Kalou, alla seconda annata con la squadra della capitale tedesca. Da segnalare le espulsioni di Beenrens nelle file dell'Hertha e di Bobadilla nelle file dell'Augusta.

Vittoria esterna dal sapore amarissimo per lo Schalke 04, che batte con un netto 3 a 0 il Werder Brema, ma che deve fare i conti con il gravissimo infortunio occorso all'ex viola Nastasic: la diagnosi è rottura del tendine d'Achille. A dare la vittoria alla squadra che fino a pochi mesi fa era allenata da Roberto Di Matteo sono state le reti di Choupo-Moting al 23° della ripresa e di Huntelaar a 5' dalla fine, le quali hanno fatto seguito alla autorete di Gebre Selassie alla mezz'ora del primo tempo di una partita in cui il Werder ha letteralmente fatto da comparsa.

La prima incredibile sorpresa del campionato 2015/2016 arriva da Magonza, dove i padroni di casa si fanno incredibilmente battere dalla matricola Ingolstadt: la squadra bavarese, nata solo 10 anni fa dalla fusione di due club e approdata quest'anno per la prima volta in massima divisione, ha infatti sbancato la Coface Arena per 1 a 0: a segnare la rete di questo storico successo è stato Hinterseer, attaccante austriaco classe 1991.

Fanno festa a metà i tifosi del Darmstadt, tornata in Bundesliga dopo molti anni e molte vicissitudini finanziare. L'Hannover infatti è riuscito a pareggiare dopo essere andato sotto due volte a causa della doppietta di Heller, siglata al 31° e al 9° della ripresa. Per la formazione ospite è andato a segno Benschop al 3° della ripresa, mentre il pareggio definitivo è arrivato grazie ad un autogoal di Slu al 17° della ripresa. Da segnalare come l'Hannover abbia anche sbagliato un penalty con il neo-acquisto Erdinc, il quale non si è presentato nel migliore dei modi ai suoi nuovi tifosi.

Nel match più interessante della giornata, quello tra il Dortmund e il Monchengladbach, ad avere la meglio sono i gialloneri. La prima stagione "post-Klopp" inizia infatti con un roboante 4 a 0 nel "derby" tra i due Borussia: i gialloneri sono stati trascinati dalla doppietta di Mkhitaryan alla mezz'ora del prima tempo e a inizio ripresa, preceduta dal goal di Reus al 15°del primo tempo e da quello di Aubameyang sei minuti più tardi.

Il Wolfsburg ha risposto subito al Bayern Monaco, vincendo 2 a 1 contro l'Eintracht, in un match nel quale tutto si è deciso tra il 13° e il 20°. Alle reti di Perisic e Dost (13° e 17°) è seguita quella di Reinartz, senza che però gli ospiti riuscissero poi a pareggiare.

La prima giornata si è quindi chiusa col colpo esterno del Colonia, capace di andare a vincere 3 a 1 a Stoccarda. Succede tutto nell'ultimo quarto d'ora: al doppio vantaggio di Modeste (rigore) e Zoller al 74° e 77°, è seguito il goal dello Stoccarda al 79° (Didavi su rigore), ma al 92° Osako ha chiuso i conti.