BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni / Juventus A-Juventus B: le ultime novità. Gli assenti (amichevole, mercoledì 19 agosto 2015)

Probabili formazioni Juventus A-Juventus B, le ultime novità sui due schieramenti in campo nella tradizionale amichevole in famiglia che si disputa come tutti gli anni a Villar Perosa

Foto InfophotoFoto Infophoto

I bianconeri hanno alcuni calciatori assenti, non sono stati fortunati in questo inizio di stagione e hanno già perso alcuni giocatori. L’infortunio più grave è quello di Sami Khedira che dovrà stare fuori dai campi ancora per circa un mese e mezzo; sulla via del recupero Giorgio Chiellini, che ha saltato la Supercoppa Italiana, e Kwadwo Asamoah che ha saltato tutta la scorsa stagione; fuori anche Alvaro Morata, che esattamente come lo scorso anno è stato costretto a fermarsi praticamente subito ma potrebbe tornare dopo la pausa per le nazionali. L'ultima novità è l'assenza di Claudio Marchisio, bloccato da un problema muscolare alla coscia destra e fuori fino alla sosta. La sua assenza potrebbe promuovere Padoin fra i titolari della classica amichevole in famiglia. Massimiliano Allegri stringe i denti, sperando che la situazione non peggiori.

E’ fissato per le ore 17 di mercoledì 19 agosto il tradizionale appuntamento di Villar Perosa: la Juventus onora la celebre tenuta della famiglia Agnelli con la consueta amichevole di agosto che mette di fronte la prima squadra e la Primavera, che è ancora affidata a Fabio Grosso. Ovviamente in campo non ci sarà l’animosità di una sfida di campionato nè il prestigio che può dare un’amichevole contro una big europea; l’atmosfera sarà quella di una festa, la Juventus ha sempre considerato questo giorno come una sorta di presentazione non ufficiale della squadra. Andiamo allora a vedere quali sono le probabili formazioni di Juventus A-Juventus B.

L’amichevole di Villar Perosa Juventus A-Juventus B sarà trasmessa da Sky Sport 1, canale del satellite al numero 201 disponibile per tutti gli abbonati al pacchetto Sport di Sky.

Per Massimiliano Allegri questa partita può rappresentare una sorta di prova generale in vista dell’esordio in campionato, che avverrà domenica sera contro l’Udinese; in campo dunque andranno i giocatori che sfileranno allo Stadium, con ovviamente tanti cambi nel secondo tempo. E’ possibile che gli undici di partenza siano quelli che hanno giocato in Supercoppa Italia; con Morata, Asamoah e Khedira ancora ai box le scelte sono leggermente limitate. Lo schema questa volta dovrebbe essere il 4-3-2-1, quello con cui Allegri aveva in mente di affrontare buona parte della stagione; Buffon in porta, Lichtsteiner ed Evra sulle corsie laterali con in mezzo Barzagli (o Rugani) e Bonucci la difesa, a centrocampo Marchisio come sempre fa il regista mentre vanno verso la conferma sia Pogba che Sturaro, che in assenza di Khedira è il titolare designato come interno avendo mostrato buone cose nei sei mesi passati. La prima punta dovrebbe essere Mandzukic a meno che Allegri non scelga di partire con Zaza per inserire il croato nel secondo tempo; ad ogni modo sulla linea della trequarti c’è Paulo Dybala, che dovrebbe essere affiancato da Pereyra che può affrontare più ruoli ma in questo momento è soprattutto utile come trequartista.

Fabio Grosso gioca con il 4-2-1-3, che prevede dunque due mediani a fare filtro in mezzo al campo e un trequartista che si muove alle spalle del tridente offensivo. Rispetto allo scorso anno alcuni giocatori sono cambiati; non il portiere, Emil Audero ha svolto il ritiro estivo con la prima squadra ma oggi dovrebbe tornare a calcare il campo con la Primavera, al pari dell’ecuadoreno Andrés Tello che sarà uno dei due centrocampisti a fare da cerniera, molto probabilmente insieme a Simone Muratore che si gioca il posto con Pellini. Da capire se Vitale sarà utilizzato qui o con la squadra di Allegri; qualora giochi con i “ragazzi” sarà impiegato come terzino sinistro, a destra agirà lo spagnolo Lirola (in ballottaggio con Zappa, riprestato dal Sassuolo) mentre in mezzo ci saranno capitan Romagna, uno dei giocatori più promettenti di questa Primavera, e uno tra Parodi e Severin. Dietro le punte confermato Clemenza, nel tridente invece giocheranno King Udoh (o Arras, o Pozzebon) come centrale, probabilmente Eleuteri a sinistra e a destra l’argentino Guido Vadalà, arrivato nell’ambito della cessione di Tevez e osservato speciale.