BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Pisa-Sestri Levante (risultato finale 4-0): poker per i toscani, è secondo turno (Coppa Italia 2015-2016 primo turno, oggi 2 agosto)

Diretta Pisa-Sestri Levante: risultato finale 4-0. Poker dei nerazzurri in una partita senza senso e secondo turno di Coppa Italia 2015-2016 conquistato, ora c'è la sfida alla Salernitana

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

Risultato finale 4-0. I toscani accedono al secondo turno di Coppa Italia Tim Cup 2015-2016 al termine di una partita senza storia. I gol realizzati da Alessandro Montella, Polverini e Starita (doppietta) legittimano la superiorità del Pisa sul Sestri Levante ma anche la bontà del reparto offensivo della squadra toscana, che saprà farsi valere anche nel prossimo campionato di Lega Pro. Al secondo turno, il prossimo 9 agosto, il Pisa affronterà la Salernitana neopromossa in Serie B. 

Sta per prendere il via la partita valida per il primo turno della Coppa Italia Tim Cup 2015-2015. Il Pisa sta provando a tornare in Serie B ormai da tempo, ma si deve scontrare con formazioni più equipaggiate e che nel momento decisivo sanno fare la differenza. Il campionato cadetto più entusiasmante per il Pisa è quello, in tempi recenti, del 2007-2008: con alla guida Giampiero Ventura, ligure come il Sestri Levante sfidato oggi, i nerazzurri erano stati in testa o nelle primissime posizioni della classifica a lungo nel corso della stagione ma poi si erano dovuti accontentare del sesto posto, con qualificazione ai playoff da una posizione poco favorevole e l’eliminazione, con doppia sconfitta, in semifinale contro il Lecce. In quella stagione il tridente del Pisa era composto da Vitaly Kutuzov, José Castillo (21 gol) e un giovane Alessio Cerci, che per la prima volta aveva lavorato con Ventura segnando 10 gol. L’anno seguente il Pisa era retrocesso, e da allora non è più tornato in Serie B. 

Alle ore 18:00 di domenica 2 agosto 2015 inizierà la nuova stagione agonistica del Pisa, e in generale quella del calcio italiano. I nerazzurri infatti saranno protagonisti del primo turno di Coppa Italia, affrontando sul campo amico dell'Arena Garibaldi il Sestri Levante, formazione militante nel campionato di Serie D.

La formula del torneo prevede infatti che parta da molto lontano la caccia alla Juventus, detentrice del trofeo dopo la vittoria nella finalissima ottenuta lo scorso mese di maggio contro la Lazio.

Nel primo turno, con gare uniche ad eliminazione diretta, si affronteranno solamente squadre militanti nel prossimo campionato di Lega Pro (salvo ripescaggi che saranno stabiliti eventualmente dopo le mancate iscrizioni e le sentenze riguardo gli scandali del calcioscommesse), e le nove seconde classificate della Serie D 2014/15. Pisa-Sestri Levante sarà diretta dall'arbitro Stefano Giovani, trentenne della sezione di Grosseto, assistito dai guardalinee Trovatelli e Berti e dal quarto uomo Zingarelli. 

Il Sestri Levante allenato da Gabriel Raimondi è una di queste formazioni, reduce da un campionato di vertice nel torneo interregionale, che non ha però garantito la promozione in terza serie. Il Pisa invece arriva da una vera e propria stagione da incubo, con ben tre cambi da allenatori e i play off mai davvero sembrati raggiungibili. I nerazzurri sperano di voltare pagina e tornare competitivi per ricominciare a sognare in maniera concreta la Serie B.

Per la prima sfida di Coppa Italia contro il Sestri Levante non è previsto in realtà il pubblico delle grandi occasioni all'Arena Garibaldi. Biglietti a prezzi popolari (curve a cinque euro) per i tifosi pisani, con la squadra che arriverà direttamente dal ritiro di Bitentina, dove la squadra del tecnico Giancarlo Favarin ha affrontato la preparazione estiva. Le prospettive per la nuova stagione dei toscani appaiono sostanzialmente ancora ignote, visto che il club dovrebbe affrontare molto presto un importante passaggio societario.

L'appena ventottenne Alessandro Ruggeri, ex patron dell'Atalanta, sarebbe interessato a subentrare alla guida del club, per provare ad aprire un nuovo ciclo in una società che da venticinque anni non respira più l'aria del massimo campionato, dove era invece di casa negli anni ottanta.

La squadra di Favarin appare più che mai come un cantiere aperto, e il fatto che il Sestri Levante sia un club di Serie D non deve spingere i nerazzurri a prendere l'impegno sottogamba, visto che il Pisa è reduce da un ko in amichevole proprio contro una squadra dell'interregionale, il Ponsacco. i nuovi acquisti Zizzari, Boisfer e Scampini sono invece i fiori all'occhiello dell'ambizioso Sestri Levante, che come allenatore presenta in panchina quel Gabriel Raimondi che è stato proprio un idolo recente dei tifosi pisani. Probabile che il tecnico schieri all'Arena Garibaldi tutti i nuovi acquisti per provare a stupire: nel 2019 il Sestri Levante festeggerà il centenario, ed il suo patron Risaliti ha affermato di volerlo celebrare in Lega Pro.

Con questo piano di investimenti, la festa potrebbe decisamente arrivare in anticipo. Giancarlo Favarin è un pisano alla guida del Pisa, ed è dunque ben consapevole di cosa i tifosi dell'Arena Garibaldi vogliano dalla squadra. Il tecnico gioca con un 4-3-3 piuttosto spregiudicato, che contro il Ponsacco non è sembrato però al massimo della brillantezza, anche a causa del ritardo di condizione evidenziato da alcuni elementi.

Contro il Sestri Levante il mister nerazzurro potrebbe virare anche sul 4-2-3-1, che spesso ha dato soddisfazione nelle occasioni in cui è stato necessario recuperare maggiore equilibrio in mezzo al campo. Possibile tridente anche per Raimondi, che a livello tecnico è allievo di Giampiero Ventura (che proprio a Pisa lo allenò nell'ultima stagione in cui i toscani respirarono profumo di Serie A), e quando gli esterni a sua disposizione glielo consentono, ricalca anche il suo 4-2-4.

Alla vigilia del match Favarin ha richiamato la squadra alla concentrazione, affermando di non essere preoccupato per il ko contro il Ponsacco, ma di augurarsi anche che le vicende societarie non finiscano per distrarre la squadra dalle questioni di campo. Raimondi ha invece sottolineato la consueta emozione nel ritrovarsi sul campo del Pisa e di sentirsi sì avversario, ma mai davvero nemico del popolo nerazzurro con il quale ha condiviso tante battaglie. Pisa-Sestri Levante non sarà trasmessa in diretta tv nè in diretta streaming video

© Riproduzione Riservata.