BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Young Boys-Qarabag (risultato finale 0-1): gara decisa da un gol di Almeida (playoff Europa League, oggi 20 agosto 2015)

Diretta Young Boys-Qarabag info streaming video e tv, quote, risultato live della partita valida per l'andata dei playoff di Europa League (oggi giovedì 20 agosto 2015)

Infophoto Infophoto

Gli azeri riescono a vincere la gara con una rete nella ripresa di Almeida che risulta decisiva alla fine del match. Gara emozionante e con tantissime occasioni da una parte e dall'altra come si può vedere dal tabellino che parla di dieci conclusioni a sedici per gli ospiti. Gli svizzeri non sono riusciti a trovare la giusta cattiveria sotto porta e ora per loro il discorso qualificazione si fa davvero molto complicata, dovranno andare a fare risultato in trasferta tra una settimana.

Diretta Young Boys-Qarabag: quando siamo al minuto numero 80 la gara Young Boys-Qarabag è sul risultato di 0-1. Gli azeri sono passati in vantaggio al minuto 67 con una rete di Almeida che nove minuti prima era stato ammonito. Sono tre i cambi per gli svizzeri dentro Gonzalez, Zakaria e Tabakovich al posto di Nuzzolo, Bertone e Yubo. Per gli ospiti invece sono entrati Ismayilov e Diniev per Tagiev e Quintana. Gialli anche per Reynaldo e Bertone. 

Diretta Young Boys-Qarabag: quando siamo al minuto numero 55 la gara Young Boys-Qarabag è sul risultato di 0-0. I tecnici Gamperle e Gurbanov ritornano in campo con gli stessi ventidue effettivi che avevano lasciato il campo nella prima frazione di gioco. Secondo tempo iniziato da dieci minuti e senza grandissime emozioni. Ci prova da una parte Taghiyev con un tiro che viene parato dal portiere avversario. Risposta di Nuzzolo con la sua conclusione che però termina di molto al lato. Partita in equilibrio e risultato fino a questo momento che è giusto.

Diretta Young Boys-Qarabag: quando siamo al minuto numero 35 la gara Young Boys-Qarabag è sul risultato di 0-0. Pronti via prova la conclusione Kubo che con un tiro da fuori mette in difficoltà Sehic, che però è bravo a bloccare il pallone. Risposta immediata degli ospiti con Reynaldo che calcia e trova pronto Mvogo. Il duello tra i due si ripete circa dieci minuti dopo e vince ancora il portiere dello Young Boys. Gara accesa e che vive di un buon ritmo.

Diretta Young Boys-Qarabag: quando siamo al minuto numero 10 la gara Young Boys-Qarabag è sul risultato di 0-0. Gara iniziata da poco e con un buon ritmo tra le due squadre che vogliono accedere all'Europa League. Ecco le formazioni ufficiali: (4-1-4-1) - 18 Mvogo; 8 Lecjaks, 6 von Bergen, 4 Vilotic, 23 Sutter; 14 Gajic; 29 Nuzzolo, 6 Bertone, 31 Kubo, 7 Sulejmani; 99 Hoarau. A disposizione: 1 Woelfi, 77 Afum, 30 Gonzalez, 3 Hadergjonaj, 20 Tabakvic, 22 Wuthrich, 28 Zakaria. All. Gamperle. (4-3-3) - 13 Sehic; 18 Gurbanov, 55 Guseynov, 14 Sediqov, 25 Agolli; 67 El Jadeyoaui, 2 Garayev, 77 Tagiev; 20 Richard, 9 Reynaldo, 10 Quintana. A disposizone: 1 Veliev, 91 Diniev, 22 Ismayilov, 11 Mammadov, 6 Mustafayev, 29 Poepon, 32 Yunuszade. All. Gurbanov. 

Diretta Young Boys-Qarabag: gli svizzeri e gli azeri non si sono mai incrociati in una partita ufficiale, questa per loro sarà una prima assoluta. Lo Young Boys negli ultimi anni ha giocato i gironi di Europa League; nel 2012-2013 fece 10 punti ma fu eliminato per la classifica avulsa (passarono Liverpool e Anzhi, era lo stesso girone dell’Udinese) mentre l’anno scorso è arrivato fino ai sedicesimi ma ha straperso (2-7 totale) contro l’Everton. Il Qarabag ha sfiorato il colpaccio nell’ultima edizione di Europa League: inserito nel girone di Inter e Dnipro, all’ultima giornata ha segnato al 90’ contro i nerazzurri (già qualificati e certi del primo posto) ma il gol è stato annullato per un fuorigioco che non c’era. Avesse vinto quella partita, il Qarabag si sarebbe qualificato per i sedicesimi eliminando il Dnipro che poi, ironia della sorte, è arrivato sino alla finale di Europa League.

Dopo la lunga fase preliminare durata tutta l'estate, l'Europa League si avvicina alla fase a gironi. Solamente un ultimo step è rimasto prima che la competizione entri nel vivo, ovvero i play off che stabiliranno le ultime qualificate ai raggruppamenti. Oggi, giovedì 20 agosto 2015, alle ore gli svizzeri dello Young Boys e gli azeri del Qarabag si affronteranno per l'andata dei play off presso lo 'Stade de Suisse-Wankdorf', casa del club elvetico.

Secondo nello scorso campionato svizzero, lo Young Boys ha affrontato il terzo turno preliminare di Champions League, incassando però una doppia sconfitta contro i francesi del Monaco. La formazione del principato si è imposta per 3-1 nella trasferta in terra elvetica, per poi travolgere anche allo stadio 'Louis II' la squadra allenata da Harald Gämperle con un secco 4-0. Anche il Qarabag, dopo il titolo nazionale d'Azerbaijan conquistato, ha affrontato i preliminari di Champions League, partendo però dal secondo turno.

Gli azeri hanno eliminati i montenegrini del Rudar Pljevlja pareggiando 0-0 in casa, per poi andare a vincere 1-0 in trasferta nel match di ritorno. Nel terzo turno preliminare il Qarabag si è ritrovato però di fronte l'esperto Celtic Glasgow, al quale è bastato vincere 1-0 l'andata in Scozia, per poi capitalizzare al meglio il successo di misura con uno 0-0 in Azerbaijan. Si ritroveranno di fronte due retrocesse dalla Champions, dunque, ma per una di loro l'avventura europea terminerà già in questi ultimi giorni del mese di agosto.

Il mercato dello Young Boys ha concentrato i suoi colpi principali nel doppio acquisto del club dal Benfica. Dalla blasonata formazione portoghese sono infatti arrivati l'attaccante serbo Miralem Sulejmani e il terzino spagnolo ma di passaporto svizzero Loris Benito, pagati complessivamente sei milioni di euro. Al capitolo cessioni, due attaccanti hanno lasciato lo Young Boys trasferendosi alle rispettive destinazioni a parametro zero: Hélios Sessolo passato al Losanna, e Matias Vitkieviez, trasferitosi al Servette di Ginevra. La Super League svizzera è nel frattempo ripartita, e lo Young Boys ha faticato abbastanza in partenza, ottenendo sei punti nelle prime cinque partite: il Basilea primo in classifica a punteggio pieno con quindici punti sembra già irraggiungibile, ma il Grasshopper secondo dista solo quattro lunghezze, e cambiando passo il club di Berna potrà sognare ancora la qualificazione in Champions League. Il Qarabag è un'espressione in grande crescita del calcio in Azerbaijan: da cinque stagioni consecutive il club partecipa alle coppe europee, e da due vince il campionato in patria. Nella scorsa stagione, per la prima volta il Qarabag è riuscito a partecipare alla fase a gironi di una competizione UEFA, affrontando anche l'Inter nel girone F di Europa League. Il club della città azera di Agdam ha acquistato sul mercato tre giocatori dai rivali dell'Inter Baku: il trequartista Afran Izmailov, il centrocampista Joshgun Diniev ed il difensore Azer Salahli.

Il Qarabag è allenato da un tecnico azero, Gurban Gurbanov, sulla panchina della squadra dal luglio del 2008 ed artefice quindi dell'ascesa della società di Agdam ai vertici nazionali. Gurbanov schiera il Qarabag con un 4-2-3-1 molto equilibrato, anche se in Europa la squadra ha evidenziato problemi in attacco, riuscendo a realizzare un solo gol (ma subendone anche un solo) nelle quattro partite disputate nei preliminari di Champions League. Harald Gämperle è subentrato al tecnico Uli Forte, esonerato dopo la dura doppia sconfitta contro il Monaco, alla guida dello Young Boys ed al momento non ha apportato correttivi tattici al 4-1-4-1 con il quale la squadra è stata schierata dall'inizio della stagione. L'esonero di Forte potrebbe preludere alla scelta di un nuovo tecnico, ma Gämperle guiderà gli svizzeri in questi play off, provando a salvare la stagione europea dello Young Boys. Gurbanov ha sottolineato come la qualificazione del Qarabag sarebbe una conferma, alla luce della partecipazione degli azeri alla fase a gironi di Europa League della passata stagione.

Vittoria svizzera comunque favorita nelle quote dei bookmaker e data tra 1.65 e 1.70, pari tra 3.40 e 3.65 (quota Snai) e vittoria del Qarabag che oscilla tra una quota di 4.80 e una di 5.15 (quota Eurobet). Fischio d'inizio alle 20.00, non ci saranno però né la diretta tv né la diretta streaming video, visto che Sky inizierà a trasmettere la competizione, della quale detiene i diritti, solo a partire dalla fase a gironi, quando entreranno in gioco anche le italiane Napoli e Fiorentina. 

© Riproduzione Riservata.