BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni / Lazio-Bologna: tutte le notizie. I punti di forza e debolezza delle due formazioni (Serie A 1^ giornata, sabato 22 agosto 2015)

Probabili formazioni Lazio-Bologna: tutte le notizie e le possibili scelte dei due allenatori per la partita che si gioca allo stadio Olimpico, valida per la prima giornata della Serie A

Foto InfophotoFoto Infophoto

Si avvicina Lazio-Bologna e gli allenatori stanno studiando le probabili formazioni che scenderanno in campo per la sfida. Analizziamo le due squadre mettendone in risalto punti di forza e punti di debolezza. La Lazio può contare sulla classe di Felipe Anderson, la freschezza atletica di Candreva e l'esperienza di Klose. Dal suo canto, il Bologna può fare affidamento sulle parate di Mirante, la concretezza di Brighi e il savoir faire di Brienza. I biancocelesti hanno già perso diversi giocatori per infortunio in questa fase iniziale della stagione, e la rosa non è di certo lunghissima per via del mercato finora poco esaltante. Per il Bologna c'è l'incognità dovuta ad alcuni giocatori che hanno fatto bene in Serie B ma potrebbero accusare il salto di categoria.

Dando uno sguardo alle probabili formazioni di Lazio-Bologna, emerge grande continuità in casa Lazio, che potrebbe schierare 11 giocatori che erano già tutti biancocelesti nella passata stagione - Kishna è il nuovo acquisto che ha più chance di giocare dal primo minuto - mentre il neopromosso Bologna avrà diverse novità, a partire da Mirante in porta. Poi Rossettini al centro della difesa e un centrocampo tutto nuovo, con Brighi, Crisetig e Pulgar e qualche metro più avanti Brienza nei panni del trequartista.

Ecco il primo anticipo serale della nuova stagione, arriva Lazio-Bologna. Sabato 22 agosto, alle ore 20 e 45, è in programma allo Stadio Olimpico di Roma il secondo anticipo della giornata inaugurale della stagione 2015-2016 di Serie A, che prevede la sfida tra Lazio e Bologna. Una delle rivelazioni dello scorso campionato (che debutta in casa, di fronte al suo pubblico) contro una delle neopromosse, le premesse per una partita spettacolare, se saranno rispettate le aspettative della vigilia, ci sono tutte.

Impegno comunque da non prendere sottogamba per la squadra di Pioli, considerando che quattro giorni più tardi, dovrà affrontare il ritorno dei playoff di Champions League contro il Bayer Leverkusen, in Germania, e quindi sarà probabile che i padroni di casa facciano ricorso al turnover. Inoltre, la Lazio ha avuto un pre-campionato non esaltante, tra le sconfitte nelle varie amichevoli e la Supercoppa persa giocando poco e male contro la Juventus e il morale della squadra sarà sicuramente influenzato da come andrà martedì sera il match d'andata contro i tedeschi. Per la Lazio, che dovrebbe schierare come modulo il 4-3-3 (e non il 4-2-3-1 con il quale i biancocelesti avevano fatto faville lo scorso campionato), in porta dovrebbe esserci Berisha. In difesa, la coppia di centrali dovrebbe essere formata da De Vrij e Gentiletti, con Basta e Radu sulle fasce. A centrocampo, le chiavi della regia saranno affidate a Lucas Biglia, che indosserà anche la fascia di capitano; al suo fianco, Parolo e uno tra Cataldi, Lulic e Milinkovic-Savic, nuovo acquisto del mercato estivo. In attacco, spazio al tridente con Felipe Anderson, Candreva e Keita Balde Diao, unico attaccante a disposizione visto l'infortunio di Klose e il difficile recupero di Filip Djordjevic, a meno che Pioli non voglia schierare Kishna nel ruolo di finto attaccante.

Lazio-Bologna sarà trasmessa a partire dalle ore 20 e 45 su Sky Sport 1 (canale 201 del decoder satellitare) e Premium Calcio 1 (canale 371 del digitale terrestre). Entrambe le pay-tv danno la possibilità di acquistare la partita in pay per view.

Il Bologna del patron Joe Tacopina ha grandi ambizioni a lungo termine, l'obiettivo primario sarà puntare a una salvezza tranquilla, almeno per quest'anno, per poi eventualmente alzare l'asticella delle ambizioni in un futuro non troppo lontano. Per Delio Rossi questa partita sarà una sorta di ritorno al passato, visto che affronterà una squadra che ha già allenato in passato e con la quale ha vinto una Coppa Italia nel 2009, ma ora da avversario non gli dispiacerebbe affato farle un dispetto per iniziare nel migliore dei modi la stagione. Per la sua prima stagionale, il Bologna dovrebbe presentarsi sul manto erboso dell'Olimpico con il seguente undici: in porta Mirante (proveniente dal Parma); in difesa Rossi potrà contare su M'baye, Oikonomou, Rossettini e Masina, ma non su Gastaldello, rientrato da un infortunio ma non ancora in perfette condizioni fisiche; a centrocampo, dovrebbero partire titolari Brighi, Crisetig, l'esordiente Pulgar e Brienza; in attacco, le due punte Acquafresca, e Cacia. A disposizione di Rossi, i portieri di riserva Da Costa e Sarr, i difensori Ferrari, Maietta e Morleo, i centrocampisti Diawara e Zuculini e gli attaccanti Paponi e Mancosu. Il modulo presumibilmente adottato da Rossi sarà il 4-3-1-2, lo stesso sperimentato in occasione dei playoff che hanno sancito la risalita in Serie A dei bolognesi dopo un anno di purgatorio nella categoria cadetta.