BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

VIDEO / Fiorentina-Milan (risultato finale 2-0): gol e highlights, info streaming e diretta tv. Parla Mihajlovic (Serie A 2015, 1^ giornata)

Diretta Fiorentina-Milan, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita che si gioca allo stadio Artemio Franchi ed è valida per la prima giornata della Serie A 2015-2016

Foto InfophotoFoto Infophoto

La Fiorentina batte il Milan nella prima giornata del campionato di Serie A 2015-2016: Sinisa Mihajlovic torna all’Artemio Franchi e conosce immediatamente una sconfitta. L’entusiasmo per l’arrivo del tecnico serbo a Milanello si è già spento? Forse no, ma di sicuro per il Milan ci sarà tanto lavoro da svolgere per tornare ai livelli che i tifosi si aspettano. Intanto Mihajlovic ha analizzato la sconfitta del Franchi dicendo di aspettarsi una partita simile, “solo che noi non abbiamo fatto quello che dovevamo. Abbiamo perso la partita a centrocampo”. Mihajlovic ha sottolineato che nei primi 35 minuti le due squadre hanno avuto un’occasione a testa, dopo l’espulsione e il primo gol subito però è stato difficile recuperare la partita. “Gli episodi sono andati tutti contro di noi, ma la Fiorentina ha chiuso meritatamente”, ha detto MIhajlovic che ha ribadito la necessità di non farsi prendere dall’ansia per questa sconfitta alla prima giornata di campionato.

Fiorentina-Milan 2-0: il big-match della prima giornata ha premiato i viola di Paulo Sousa nell'atteso confronto con i rossoneri di Sinisa Mihajlovic. Decisivi i gol di Marcos Alonso (una splendida punizione all'incrocio) e di Josip Ilicic su rigore per la gioia del pubblico del Franchi. Ecco dunque le parole dell'allenatore portoghese a fine partita: "Cerco di contare su tutti i miei giocatori, è una mia abitudine. Un voto? Abbiamo avuto una qualità tremenda, una concentrazione perfetta per un risultato perfetto. Gioco, idee, aggressività sul piano fisico e atletico. L'ambizione è sempre quella di vincere, non mi vedo a pensare ad altro. Cerco sempre di guardare i giocatori, capirli e raggiungere insieme a loro il top della performance singola e collettiva. Quello che voglio è vederli sempre come oggi. Bernardeschi, Kalinic e Ilicic? Federico e Ili stanno lavorando benissimo, Kalinic è ok come forma. Hanno meritato di essere titolari. Così come Badelj: Suarez sa che ha una grande concorrenza, che tutti possono prendere il suo posto. Badelj ha lavorato bene in settimana, sono contento della scelta. A chi m'ispiro? Cerco sempre di prendere il meglio dagli altri e migliorare quello che ho di buono io. In particolare sono grato a Mourinho". 

Fiorentina-Milan è terminata 2-0. Oltre che nel punteggio, la Fiorentina di Paulo Sousa ha battuto il Milan di Mihajlovic anche in altri aspetti, come ad esempio quello relativo al possesso palla: per il 57% del tempo effettivo di gioco, le redini ce le hanno avute proprio i padroni di casa, che hanno dimostrato più spirito d'iniziativa rispetto agli ospiti, le cui intenzioni almeno sulla carta erano quelle di attendere gli avversari in area di rigore, rubargli il pallone e poi ripartire in contropiede. Anche sotto porta non c'è stata storia, Diego Lopez è stato molto più messo alla prova rispetto a Tatarusanu, come testimoniano i 6 tiri verso lo specchio dei viola rispetto all'unico dei rossoneri. I giocatori del Milan dovranno anche aggiustare la mira se vorranno ottenere risultati in futuro (nel conteggio dei tiri fuori, 6 a 3 per i milanisti). Lo stile di gioco degli undici di Paulo Sousa sarà redditizio, ma anche falloso: l'arbitro ha dovuto richiamare all'attenzione i viola in 17 circostanze diverse, contro i 13 falli contestati al Milan, che però ha subito più ammonizioni (quattro, due dei quali comminati allo stesso giocatore). Da notare che, a dispetto del risultato, la Fiorentina ha perso ben 14 palle, 5 in più rispetto agli avversari. Tra l'altro gli uomini di Mihajlovic hanno anche recuperato più palloni rispetto a quelli di Paulo Sousa, peccato che nel calcio vince chi segna più gol, non chi perde meno palle o ne recupera di più. In particolare, la Fiorentina è riuscita a vincere grazie al maggior numero di lanci lunghi (13 a 10) e soprattutto grazie agli attacchi centrali anziché sulle fasce, in questa maniera gli attaccanti viola hanno potuto arrivare con più facilità verso la porta avversaria, costringendo i difensori rossoneri al fallo. Non a caso, i gol della Fiorentina sono arrivati da un calcio di punizione e da un calcio di rigore. Infine, vale la pena spendere due parole nei confronti di Josip Ilicic, l'uomo partita di stasera con la rete del 2 a 0 (su calcio di rigore, rimediato da lui stesso) e le tre occasioni da gol capitate sui suoi piedi, ma è stato anche colui che, assieme a Bertolacci del Milan, ha perso più palle (3) e commesso più falli (3, primato condiviso col compagno Borja Valero e Romagnoli del Milan)

Parte malissimo l'avventura di Sinisa Mihajlovic sulla panchina del Milan, una sconfitta esterna per due a zero contro la Fiorentina di Paulo Sousa che inizia invece la sua avventura alla grande. Male Rodrigo Ely, si guadagna infatti il rosso per doppia ammonizione e proprio dal secondo giallo arriva la punizione che realizza con uno splendido sinistro a giro Marco Alonso. Da dimenticare anche l'esordio di Alessio Romagnoli che nella ripresa procura il calcio di rigore che Josip Ilicic trasformerà nella rete del definitivo due a zero. 

Risultato finale di 2-0 secco per la Fiorentina contro il Milan e prestazione sottotono per i rossoneri. Il centrocampo non ha funzionato, individualmente ci sono stati errori pesanti. Certo la buona sorte non ha aiutato e la Fiorentina ha interpretato una grande gara, come dovrebbe essere il suo standard. Tanti grattacapi per Sinisa, che dovrà già vincere - e convincere - alla prossima 

Risultato che cambia ancora tra Fiorentina e Milan dopo un rigore sciagurato procurato da Romagnoli. Azione travolgente da parte della Fiorentina che dopo aver fatto sfogare le energie nervose del Milan in avvio di ripresa si è diretta verso la porta rossonera a ondate che hanno fatto rollare paurosamente la difesa agli ordini di Sinisa Mihajlovic. Brutta storia l'intervento che costa il giallo e il rigore al Milan da parte di Romagnoli che sostiene di aver affondato il takle sul pallone. Sul dischetto si presenta Ilicic, san Diego Lopez ci arriva, ma non riesce a togliere il pallone dall'angolo. Profondo rossonero... 

Risultato che cambia al Franchi tra Fiorentina e Milan e ora i gigliati sono in vantaggio. L'episodio chiave è l'espulsione di Rodrigo Ely che si becca il secondo giallo al 35' per un fallo al limite dell'area. Milan in 10 e già questo è un brutto colpo, ma dopo pochi secondi arriva il peggio. La punizione calciata da Alonso è un confetto mortale e il pallone si insacca alle spalle di Diego Lopez. Milan sotto, e pure allo sbando per alcuni minuti successivi... 

Risultato che non cambia in Fiorentina Milan, ma non cambia solo per una partita monumentale di Diego Lopez. Il Milan di Mihajlovic non sembra affatto quella macchina tutta aggressione e corsa che vorrebbe il tecnico rossonero, ma anzi sembra molle e imballata. Gagliarda invece la Fiornetina che sta facendo vedere i sorci verdi al pacchetto arretrato rossonero. Ilicic e Kalinic in particolare esaltano le qualità dell'estremo difensore ex Real Madrid. Tiri da fuori e scatti in profondità, davanti la Fiorentina mostra tutto il campionario, il Milan deve ancora capire dove mettere le mani. Fortunatamente Diego Lopez lo sa bene

Sta per iniziare la partita Fiorentina-Milan, i rossoneri scendono in campo con la nuova coppia d'attacco Bacca-Adriano supportati da Honda, in ottima condizione fisica che ben ha figurato nelle amichevoli estive. Qui di seguito riportiamo le formazioni ufficiali della partita: FIORENTINA (3-4-1-2): Tatarusanu; Roncaglia, Gonzalo Rodriguez, Tomovic; Gilberto, Borja Valero, Badelj, Marcos Alonso; Bernardeschi, Ilicic; Kalinic. A disposizione: Lezzerini, Sepe, Matias Vecino, Rebic, Astori, Mati Fernandez, Fazzi, Mario Suarez, Basanta, G. Rossi, Pasqual, Babacar. Allenatore: Paulo Sousa. Allenatore: Mister Paulo Sousa  MILAN (4-3-1-2): Diego Lopez; De Sciglio, Ely, A. Romagnoli, Antonelli; Bonaventura, , De Jong, Bertolacci; Honda; Luiz Adriano, Bacca. A disposizione: Abbiati, Donnarumma, Abate, Calabria, Paletta, C. Zapata, Nocerino, Montolivo, Poli, Suso, Cerci, Matri. Allenatore: Sinisa Mihajlovic 

Fiorentina-Milan si gioca alle ore 20.45 la partita della prima giornata di Serie A allo stadio Artemio Franchi di Firenze, e si potrà seguire questa partita anche via radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89.3). Per i sette incontri serali di questa domenica 23 agosto 2015 per il turno inaugurale di un nuovo campionato, l'appuntamento sarà naturalmente con la storica trasmissione 'Tutto il calcio minuto per minuto', che offrirà aggiornamenti da tutti i campi e dunque anche sul big-match tra i viola di Paulo Sousa e i rossoneri di Sinisa Mihajlovic, che daranno vita alla partita certamente più attesa della giornata. Se siete tifosi del Milan, ricordiamo inoltre la radiocronaca integrale della sfida, con il commento ovviamente di parte milanista, che sarà garantita da Milan Channel (canale numero 230 del bouquet satellitare di Sky).

Allo stadio Artemio Franchi andrà in scena il big match della prima giornata di campionato tra due squadre che cercheranno la qualificazione alle competizioni europee nella stagione 2015/2016 del campionato di Serie A. I toscani, allenati dall'ex calciatore della Juventus Paulo Sousa, hanno ottenuto risultati prestigiosi nelle amichevoli estive, tra cui spiccano le vittorie contro il Chelsea (0-1) e i campioni d'Europa in carica del Barcellona (2-1). Precampionato a due facce per il Milan, sconfitto pesantemente da Bayer Monaco e Tottenham nell'Audi Cup, in evidente ripresa nel trofeo Tim, in cui ha sconfitto Sassuolo e Inter (nerazzurri battuti anche nel derby amichevole disputatosi lo scorso luglio in Cina). Nell'unica uscita ufficiale vittoria convincente per la squadra allenata da Mihajlovic, che ha sconfitto per 2-0 il Perugia, guadagnando l'accesso alla fase successiva in Coppa Italia. Negli ultimi tre precedenti all'Artemio Franchi perfetta parità tra le due squadre: viola vittoriosi per 2-1 nella scorsa stagione, vittoria dei rossoneri guidati da Clarence Seedorf per 0-2 nella stagione 2013-2014, pareggio per 2-2 nella stagione 2012-2013.

Fiorentina-Milan è il big-match della prima giornata del campionato 2015/2016 di serie A, partita vissuta intensamente dai rispettivi fan anche sui social network. La pagina ufficiale Twitter della Fiorentina ha pubblicato la conferenza stampa del nuovo tecnico Paulo Sousa (clicca qui per vedere il video su Viola Channel http://it.violachannel.tv/dettaglio-pagina-video/items/data_22-08-2015_sousa-settimana-difficile-per-molte-ragioni-ma-i.html), che ha sottolineato come la squadra sia pronta per competere in campionato. Il nuovo acquisto Mario Suarez ha sottolineato l'importanza dei fisioterapisti nel preparare al meglio le partite, pubblicando una foto del "set-up" in cui sono presenti, tra gli altri, anche Borja Valero, Federico Bernardeschi e Joaquin (clicca qui per visualizzare la foto https://twitter.com/MarioSuarez4/status/634668953558761473). In casa Milan si festeggia il compleanno di Giacomo "Jack" Bonaventura, che ha ringraziato tutti con un tweet in inglese (clicca qui per visualizzare il tweet di Bonaventura https://twitter.com/giacomobona/status/635009221180923904) e si guarda al match. "Verso Firenze", tweetta Ignazio Abate (clicca qui per visualizzare il tweet https://twitter.com/ignazioabate20/status/635021996452126720), simile il tweet di Nigel De Jong, due possibili protagonisti del match dell'Artemio Franchi.  

Allo stadio Artemio Franchi c’è subito un grande esordio per la Serie A 2015-2016. Il sorteggio “libero”, senza teste di serie, ha generato questa bellissima Fiorentina-Milan alla prima giornata del campionato, e dunque le due squadre iniziano immediatamente in un’atmosfera da big match. C’è grande attesa per entrambe le formazioni, che hanno cambiato allenatore nel corso dell’estate; la Fiorentina lo ha fatto dopo un triennio con Vincenzo Montella che ha portato sempre quarti posti e una maturazione europea non indifferente, mentre il Milan dopo un solo anno, ma del tutto negativo, ha dato il benservito a Pippo Inzaghi che sembrava poter diventare una roccia in panchina e si è affidato a Sinisa Mihajlovic, che a Firenze ha allenato e che era il nome emergente dopo l’ottimo campionato a Genova.

Chi avrà la meglio non sappiamo; di sicuro Paulo Sousa, che ha giocato in Italia, è esordiente come allenatore in Serie A ma si è fatto un solido curriculum portando il Basilea agli ottavi di Champions League. Da una parte troviamo la Fiorentina che nella sua rosa non si è rinnovata più di tanto, ha effettuato un paio di acquisti importanti (Astori e Mario Suarez) ma per il resto è rimasta la stessa e punta più che altro sui grandi ritorni di Giuseppe Rossi e Bernardeschi.

Il Milan ha cambiato volto in attacco: fuori Destro e Pazzini, dentro Bacca e Luiz Adriano più Bertolacci e, per la difesa, Alessio Romagnoli. Se Zlatan Ibrahimovic arriverà non sappiamo; intanto le amichevoli precampionato ci hanno detto che la Fiorentina ha fatto figuroni contro le big d’Europa, mentre il Milan ha faticato a trovare un gioco fluido e corale e sembra dover ancora fare strada. I precedenti sorridono ai viola, almeno quelli giocati al Franchi: 30 vittorie contro le 24 del Milan, con 21 pareggi. 

Lo scorso anno terminò 2-1: Destro aprì i conti per il Milan, la Fiorentina ribaltò tutto con le reti di Gonzalo Rodriguez e Joaquin. Il Milan, che deve riscattare due anni nei quali non è riuscito a qualificarsi per le coppe europee, nella scorsa stagione è tornato a vincere la prima giornata di campionato dopo una vita, convincendo contro la Lazio (3-1); la Fiorentina aveva invece perso in casa della Roma (0-2), non riuscendo a confermare il 2-1 sul Catania dell’anno precedente. Tra gli ex e i doppi ex, avendo già citato Mihajlovic, ricordiamo in particolare Riccardo Montolivo che attualmente gioca nel Milan, Giampaolo Pazzini e Rui Costa. Adesso non ci resta che metterci comodi, dare la parola al campo e stare a vedere come andrà a finire quello che a tutti gli effetti può essere considerato il primo big match della stagione del calcio italiano: la diretta di Fiorentina-Milan, valida per la prima giornata del campionato di Serie A 2015-2016, sta per cominciare… 

Fiorentina-Milan, prima giornata del campionato di Serie A 2015-2016, sarà trasmessa in diretta tv da Premium Calcio (numero 370) e Premium Calcio HD che trovate in abbonamento sul digitale terrestre di Mediaset Premium; e su Sky Calcio 1 (251) sul satellite, sempre in abbonamento. Avrete anche l’opportunità, se siete abbonati a una delle due piattaforme, di seguire la partita in diretta streaming video, attivando su PC, tablet e smartphone le rispettive applicazioni Premium Play e Sky Go. Tutti i tifosi avranno inoltre la possibilità di essere aggiornati sull'esito della partita attraverso le pagine ufficiali messe a disposizione dalla Lega Serie A sui social network - in particolare Facebook e Twitter - e che trovate a facebook.com/serieatim e @SerieA_TIM. In più le due squadre in campo oggi offriranno informazioni attraverso i loro profili, disponibili sempre sui social network; per la Fiorentina facebook.com/ACFFiorentina e @acffiorentina, per il Milan facebook.com/ACMilan e @acmilan.