BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

VIDEO / Malmoe-Celtic (risultato finale 2-0): gol e highlights, info streaming e diretta tv (Champions League, ritorno playoff)

Diretta Malmoe-Celtic, info streaming video e tv: le quote e il risultato live della partita valida per il ritorno playoff di Champions League 2015-2016, si parte dal 3-2 per gli scozzesi

Foto InfophotoFoto Infophoto

Termina 2-0 per il Malmoe la sfida contro il Celtic Glasgow che garantisce agli svedesi di qualificarsi alla fase a gironi della Champions League 2015/16 con gli scozzesi che si fermano per due anni di seguito ai playoff estivi. Andiamo ad analizzare la gara dal punto di vista delle statistiche. Possesso palla nettamente a favore della squadra allenata da Deila che chiude con il 60% rispetto al 40% dei padroni di casa. Il team di Hareide invece però è avanti sul numero di conclusioni che sono 18 a 10, mentre quelle in porta sono 6 a 2. Gara intensa e piena anche di falli che sono 28, 14 per squadra, e anche con 10 cartellini, 4 per il Malmoe e 6 per il Celtic. Tutto sommato i numeri ci parlano di una gara molto equilibrata, anche se durante lo sviluppo del match abbiamo visto come la squadra di casa abbia ampiamente meritato la vittoria.

Termina per due a zero la sfida tra gli svedesi del Malmoe e gli scozzesi del Celtic con i padroni di casa che accadono alla fase dei gironi di Champions League e gli ospiti invece che escono ai playoff esattamente come lo scorso anno. Le telecamere alla fine indugiano su Boyata sconsolato e in lacrime per l'autogol che è valso la rete del 2 a 0 ai padroni di casa. Gli scozzesi protestano all'ultimo per un eventuale calcio di rigore che comunque anche se fosse stato realizzato non avrebbe cambiato le carte in tavola della qualificazione.

Quando siamo al minuto numero 75 la gara Malmoe-Celtic è sul risultato di 1-1. Bella palla dentro di Rodic che cerca le punte, palla però respinta dalla difesa ospite. Nel Celtic entra Ciftci per Bitton. Occasione poi pericolosa per gli scozzesi che ci provano con una palla tagliata dentro, esce in presa alta Wiland. Dall'altra parte ci prova Rosenberg con una punizione sotto la traversa, bella la risposta di Gordon che sta giocando davvero una grande partita. 

Quando siamo al minuto numero 65 la gara Malmoe-Celtic è sul risultato di 1-1. Arriva il raddoppio per il Malmoe con il Celtic che si aggrappa al portiere Gordon ma poi prende la rete che potrebbe valere la qualificazione alla prossima fase della Champions League. Scozzesi anche sfortunati per il modo in cui arriva la rete del raddoppio dei padroni di casa, palla dentro con la deviazione fatale di Boyata nella sua porta. La gara rimane però ancora aperta con il Celtic che con un gol potrebbe riaprire il discorso qualificazione.

Quando siamo al minuto numero 45 la gara Malmoe-Celtic è sul risultato di 1-0. All'inizio della ripresa i due tecnici Hareide e Deila decidono di effettuare un cambio per parte. I padroni di casa hanno inserito Carvalho per Bengtsson, mentre tra gli ospiti è uscito Armstrong per fare spazio a Commons. Pesante il giallo per Boyata nei primi minuti della ripresa che sommandosi a quello ricevuto nel primo tempo da van Dijk regala alla squadra ospite un cartellino per ogni centrale di difesa. Buona occasione su punizione per il Celtic, Johanesn calcia in mezzo col sinistro, ottima l'uscita di pugni di Wiland.

Quando siamo al minuto numero 45 la gara Malmoe-Celtic è sul risultato di 1-0. Gli ospiti protestano per una rete annullata. Su una mischia è Bitton a colpire a porta spalancata col portiere avversario in ritardo dietro e l'arbitro che annulla per un fallo che sembra davvero difficile da giustificare. Attenzione però agli svedesi che sfruttano molto bene le ripartenze con gli scozzesi sbilanciati in avanti. Decisivo in un paio di interventi Gordon a blindare la porta che difende.

Quando siamo al minuto numero 35 la gara Malmoe-Celtic è sul risultato di 1-0. La partita la sblocca al minuto 23 Rosenberg. E' bravo l'attaccante a sfruttare un angolo teso messo dentro dalla destra da Yotune a sbucare di testa per primo, mettendo il pallone alle spalle del portiere avversario. Reazione immediata degli scozzesi con Forrest che calcia violento, ma trova la parata pronta di Wiland. L'autore dell'assist Yotun poi ci prova da fuori, senza però riuscire con la sua conclusione a impensierire il portiere avversario Gordon.

Quando siamo al minuto numero 20 la gara Malmoe-Celtic è sul risultato di 0-0. I padroni di casa non stanno coprendo molto in difesa, sbilanciandosi davanti e lasciando aperti i contropiedi agli ospiti che rischiano di approfittarne. Pericoloso su calcio d'angolo il Celtic con una palla molto tagliata dentro che trova però l'uscita di pugni pronta del portiere Wiland. La gara al momento rimane inchiodata sul pari senza reti né da una parte né dall'altra.

Quando siamo al minuto numero 10 la gara Malmoe-Celtic è sul risultato di 0-0. Buon ritmo nei primi minuti anche con diverse conclusioni, il primo a provarci è Rosenberg per i padroni di casa la sua conclusione viene però bloccata dal portiere avversario Gordon. Ci prova poi Berget che però non riesce a trovare la porta avversaria. I primi minuti ci raccontano quindi di una gara che sicuramente promette bene per lo spettacolo.

Di seguito le formazioni ufficiali con le scelte dei due allenatori per i rispettivi undici titolari. 1 Wiland; 3 Tinnerholm, 21 Amason, 17 Bengtsson, 13 Yotun; 20 Rodic, 6 Lewicki, 8 Adu, 23 Berget; 9 Rosenberg, 28 Djurdjic In panchina: 29 Andersson, 25 Carvalho, 26 Vindheim, 5 Rakip, 10 Molins, 19 Ekrem, 11 Mehmeti Allenatore: Age Hareide 1 Gordon; 22 Janko, 20 Boyata, 5 Van Dijk, 21 Mulgrew; 8 Brown, 6 Biton; 49 Forrest, 25 Johansen, 14 Armstrong; 9 Griffiths In panchina: 26 Bailly, 3 Izaguirre, 4 Ambrose, 15 Commons, 16 Mackay-Steven, 18 Rogic, 7 Nadir Ciftçi Allenatore: Ronny Deila Arbitro: Milorad Mazic (Serbia) 

All'andata, in Scozia, è finita 3 a 2 per iL Celtic, un risultato che lascia la qualificazione ancora apertissima, per gli svedesi del Malmoe basterebbe vincere 1-0 oppure 2-1 per aggiudicarsi l'accesso ai gironi. Non è la prima volta che il Malmoe affronta una squadra svedese, in passato è successo un paio di volte. La prima fu contro il Rangers, in occasione del terzo turno preliminare di Champions League: all'andata, il 26 luglio 2011, la spuntarono gli svedesi in trasferta 1 a 0 con un gol di Larsson; al ritorno, il 3 agosto 2011, finì 1 a 1, consentendo al Malmo di passare il turno. Nell'estate 2013, in occasione del secondo turno preliminare di Europa League, la squadra svedese liquidò senza problemi l'Hibernian con un 2 a 0 all'andata (in casa) e un roboante 7 a 0 al ritorno (in trasferta). Per il Celtic, invece, i precedenti con altre svedesi sono quelli contro l'Helsingborgs, agli spareggi di Champions nel 2012, e l'Elfsborg, al turno turno preliminare di Champions nel 2013: in entrambi i casi, sono passati gli scozzesi (2-0 e 2-0 con l'Helsingborgs, 1-0 e 0-0 con l'Elfsborg). Una tradizione positiva che potrebbe continuare martedì.

La squadra più dura a morire di questo playoff di Champions League, il Malmoe, contro un club che della capacità di non arrendersi mai ha fatto uno stile di vita, il Celtic. In Svezia alle ore 20.45 di martedì 25 agosto 2015 andrà senza ombra di dubbio in scena una sfida, quella di ritorno che vale l'accesso alla fase a gironi della competizione, capace di catalizzare l'attenzione degli appassionati come poche.

La sfida d'andata a Glasgow ha visto prevalere per 3-2 gli scozzesi al termine di una vera e propria battaglia: un margine che non offre al Celtic sicurezza in vista di un ritorno in casa degli scandinavi che, nel turno precedente, hanno già saputo cambiare in maniera clamorosa il loro destino. Sia il Celtic che il Malmoe hanno iniziato la loro avventura a partire dal secondo turno preliminare di questa Champions League. Gli svedesi hanno prima eliminato i lituani dello Zalgiris, per poi ritrovarsi di fronte il Salisburgo, vincente 2-0 in Austria nell'andata del terzo turno. Allo 'Swedbank Stadion' i biancocelesti hanno ribaltato completamente la situazione, conquistando l'accesso ai play off con un clamoroso 3-0. Il Celtic nei turni precedenti ha avuto invece la meglio sugli islandesi dello Stjarnan e sugli azeri del Qarabag.

All'andata gli scozzesi si sono portati sul 2-0 grazie alle reti di Griffiths e Bitton nel giro di dieci minuti, ma il Malmoe ha saputo accorciare le distanze con Berget. Ancora Griffiths ha siglato il 3-1 realizzando la doppietta personale, ma al 95' ancora Berget ha gelato il 'Celtic Park', fissando il risultato sul 3-2 e rimandando di fatto tutti i discorsi al ritorno da disputare allo 'Swedbank Stadion'. Dove il Malmoe schiererà questa probabile formazione: Wiland tra i pali, linea difensiva composta da destra a sinistra da Tinnerholm, Arnason, Bengtsson e Yotun. A centrocampo, Rodic a destra e l'eroe della partita d'andata disputata in Scozia, Berget, a sinistra. 

Al centro Rakip al fianco di Lewicki, coppia d'attacco formata da Eikrem e da Djurdjic. Una squadra dall'anima profondamente svedese il Malmoe, con solo quattro stranieri nell'undici titolare: i norvegesi Berget ed Eikrem, il serbo Djurdjic ed il peruviamo Yotun. Anche per il Celtic poche modifiche rispetto alla formazione schierata all'andata: davanti al portiere Gordon ci sarà la linea difensiva composta da Lustig a destra, Boyata e Van Dijk al centro e Izaguirre a sinistra. A centrocampo Bitton e Brown playmaker bassi alle spalle di Forrest sull'out di destra ed Armstrong (che dovrebbe essere di nuovo preferito a Mackay-Stevens) su quello di sinistra, con Johansen ad ispirare l'unica punta Griffiths, confermata nel ballottaggio con il turco Ciftci. Questo nonostante vada sottolineato come Ciftci sia stato l'acquisto finora più oneroso del mercato del Celtic, pagato oltre due milion di euro al Dundee United. Il tecnico del Malmoe, lo svedese Hareide, attinge alla tradizione del 4-4-2 scandinavo a zona, nato all'inizio degli anni ottanta sotto gli insegnamenti di Nils Liedholm prima e di Sven Goran Eriksson poi. Un assetto equilibrato ma capace di garantire anche imprese dal sapore offensivo, come quella contro il Salisburgo o quella che servirà martedì contro il Celtic.

Norvegese anche il tecnico del Celtic Glasgow, Ronny Deila, che si affida ad un 4-2-3-1 particolarmente adatto per le caratteristiche di diversi giocatori nella rosa scozzese, abili ad inserirsi tra le linee in fase offensiva. Lo scorso anno il Celtic ha mancato l'accesso alla fase a gironi a causa della sconfitta nei play off contro il Maribor. Delia non vuole che la storia si ripeta, e ha chiesto ai suoi di prepararsi ad una vera battaglia. Hareide è consapevole della forza in casa della propria squadra, e desidera vedere lo stesso spirito combattivo espresso dal Malmoe nelle ultime due sfide in questi preliminari di Champions League.

Per quanto riguarda le quote e le scommesse sulla sfida dello 'Swedbank Stadion', i bookmaker vedono un equilibrio assoluto. Vittoria del Malmoe quotata 2.60 da William Hill, con Snai che offre a 2.80 il successo esterno del Celtic Glasgow. GazzaBet quota invece 3.50 il pareggio che qualificherebbe gli scozzesi. Ricordiamo ovviamente che un 3-2 a favore del Malmoe manderebbe la partita ai tempi supplementari, e poi eventualmente ai calci di rigore per determinare quale sia la squadra a passare il turno e accedere così alla fase a gironi di Champions League.

Mediaset detiene i diritti della competizione per le prossime tre stagioni, e trasmetterà la diretta televisiva anche di Malmoe-Celtic per i suoi abbonati sul canale Premium Calcio 2, che trovate al numero 372; naturalmente tutti gli abbonati avranno anche la possibilità di seguire la partita in diretta streaming video qualora non abbiano a disposizione un televisore, basta infatti attivare su PC, tablet e smartphone l'applicazione Premium Play che non ha costi aggiuntivi. Ricordiamo inoltre che le pagine ufficiali della UEFA, messe a disposizione sui social network (in particolare Facebook e Twitter) aggiornano sull'esito delle partite del playoff e dunque anche su questa; dovete andare ai profili facebook.com/uefachampionsleague e@ChampionsLeague.

© Riproduzione Riservata.