BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ARIANNA CASTIGLIONI / Chi è la finalista dei 100m rana ai Mondiali di nuoto Kazan 2015

Pubblicazione:

Mondiali di nuoto Kazan 2015 (Infophoto)  Mondiali di nuoto Kazan 2015 (Infophoto)

ARIANNA CASTIGLIONI, CHI È LA FINALISTA DEI 100M RANA AI MONDIALI DI NUOTO KAZAN 2015 - A 17anni esordire in un Mondiale non è mai semplice, nemmeno se arrivi da un bronzo europeo a 16 anni, eppure Arianna Castiglioni ce l'ha fatta. Ai mondiali di Kazan 2015 era di scena la semifinale dei 100 rana, con i gara grandi campionesse affermate come Efimova e Meylutyte e Watanabe, eppure la ragazza lombarda ha conquistato l'incredibile accesso alla finale strappando il quarto tempo nella sua semifinale, dietro alle 3 campionesse. Con un tempo eccezionale, 1'06"95, sotto il suo personale ostacolo 1'07"00, vola con una seconda vasca incredibile che macina metri e supera ben 3 avversarie (aveva girato al penultimo posto). Grande dunque la prova di questa giovanissima ragazza, 17 anni di Busto Arsizio, che un anno fa al debutto assoluto tra gli "adulti" con subito un bronzo agli Europei di Berlino. La nazionale azzurra punta tanto su Arianna che però sta dimostrando una maturità e una tranquillità davvero olimpiche: una consapevolezza nei propri mezzi e una semplicità che tengono a bada le pressioni esterne. Il tecnico Gianni Leoni, che la segue ogni giorno alle piscine Manara di Busto Arsizio ed è con lei anche qui in Russia per questi primi mondiali, prima della semifinale aveva detto: «Arianna, a dispetto di una preparazione imperfetta (prima uno stop per la spalla e poi per un'allergia), in acqua si sente bene. Noto sempre di più una crescita sul piano tecnico e cronometrico, la vedo viaggiare in maniera sempre più forte». Oro agli assoluti di Riccione in questo 2015, la campionessa seppure giovanissima Castiglioni sembra davvero una punta di diamante su cui la Nazionale può fare affidamento negli anni a venire, a cominciare dalla finale di domani in cui proverò di nuovo a stupire un po' tutti: partirà con il settimo tempo e chissà cosa riuscirà ad inventarsi questa grande nuotatrice. Ecco le sue prime parole dopo la conquista della finale ai microfoni di Rai Sport: «È bellissimo, stamattina avevo sbagliato qualcosa in partenza, ho provato a distribuire quindi diversamente le forze in modo da chiudere forte ed è andata bene. Per domani vedremo di provare a fare ancora qualcosa di meglio».



© Riproduzione Riservata.