BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Giro di Polonia 2015, 2a tappa Czestochowa-Dabrowa Gornicza (146 Km). Vince Matteo Pelucchi, Kittel secondo resta leader (oggi 3 agosto)

Diretta Giro di Polonia 2015, la seconda tappa della corsa viene vinta da Matteo Pelucchi con una grande volata in cui regola Kittel, che resta leader della generale, e Giacomo Nizzolo

Foto Infophoto Foto Infophoto

DIRETTA GIRO DI POLONIA 2015, INFO STREAMING VIDEO E TV: SECONDA TAPPA CZESTOCHOWA-DABROWA GORNICZA (146 KM) - Marcel Kittel resta leader del Giro di Polonia 2015 anche dopo la seconda tappa. La maglia gialla resta sulle spalle del velocista tedesco che però oggi non è riuscito a confermare la vittoria ottenuta nella prima tappa; la sensazione è che la Giant, a dire il vero un po' passiva per tutta la tappa, si sia mossa tardi e abbia fatto il gioco dei rivali di Kittel. Per di più una caduta a pochi metri dal traguardo ha favorito Pelucchi e altri corridori, il tedesco è scattato e ha provato a rimontare ma ha dovuto cedere, accontentandosi di prendersi la seconda posizione relegando in terza il nostro Giacomo Nizzolo. Domani dunque al via della terza tappa del Giro di Polonia 2015 sarà ancora Marcel Kittel a indossare la maglia gialla, in attesa delle tappe che saranno in grado di muovere la classifica generale.

DIRETTA GIRO DI POLONIA 2015, INFO STREAMING VIDEO E TV: SECONDA TAPPA CZESTOCHOWA-DABROWA GORNICZA (146 KM) - Bellissimo finale nella seconda tappa del Giro di Polonia 2015: la vittoria va al nostro Matteo Pelucchi che si impone in volata su Marcel Kittel. La giornata è caratterizzata da una fuga che coinvolge cinque corridori, che poi diventano quattro; il gruppo non si stacca mai davvero e rimane sempre “a vista”, con ritardi sempre sotto il minuto. Inevitabile che l’azione dei quattro battistrada si debba esaurire, anche se quando entriamo negli ultimi 50 Km per affrontare il circuito di Dabrowa Gornicza la fuga esiste ancora. Termina però a poco più di 15 chilometri, e da lì in avanti il gruppo procede compatto; la Astana, che ha interesse nel portare Andrea Guardini alla volata, fa un grande lavoro (avendo anche tirato per buona parte della tappa) e si mantiene in testa anche quando inizia l’ultimo giro, mentre la Giant - la squadra di Marcel Kittel - resta sulle sue senza dare segnali di voler fare una mossa. Allo sprint la Giant ovviamente si muove, ma è troppo tardi: Pelucchi beffa tutti e trionfa per sè e per la IAM Cycling, c’è anche una caduta che favorisce un paio di Lampre, Kittel sbuca tardi e il suo tentativo di rientro non è premiato. 

DIRETTA GIRO DI POLONIA 2015, INFO STREAMING VIDEO E TV: SECONDA TAPPA CZESTOCHOWA-DABROWA GORNICZA (146 KM) - Sono 4 i corridori che resistono in fuga nella seconda tappa del Giro di Polonia 2015: si è infatti staccato Markus Burghardt che lascia strada ai primi della corsa che sono entrati nel circuito finale che segna anche i 50 Km mancanti per arrivare al traguardo. Il gruppo ha recuperato, si trova a 42 secondi e prepara l’assalto per serrare i ranghi e lanciare la volata; sul traguardo volante Martijn Keizer è transitato per primo davanti a Burghardt e Gradek, mentre è stato secondo, alle spalle di Adrian Kurek, al secondo GPM di giornata. Da segnalare il ritiro di David De La Cruz che era rimasto coinvolto in una caduta.

DIRETTA GIRO DI POLONIA 2015, INFO STREAMING VIDEO E TV: SECONDA TAPPA CZESTOCHOWA-DABROWA GORNICZA (146 KM) - Mancano ancora 73 chilometri al traguardo; il ritmo si mantiene blando quando abbiamo appena superato la metà gara e i cinque fuggitivi resistono al comando della corsa. Gradek, Kurek, Burghardt, Keizer e Armée sono ancora davanti a tutti ma, esattamente come prima, il gruppo tirato in particolar modo da Giant (la squadra di Marcel Kittel, attuale leader della classifica) e Orica-GreenEDGE sta mantenendo una distanza di tutta sicurezza e si tiene a poco più di un minuto di ritardo. In questo modo si vuole prevenire il fatto che la fuga diventi importante e costi uno sforzo maggiore per recuperare terreno in attesa della volata finale. 

DIRETTA GIRO DI POLONIA 2015, INFO STREAMING VIDEO E TV: SECONDA TAPPA CZESTOCHOWA-DABROWA GORNICZA (146 KM) - Mancano circa 120 chilometri al traguardo della seconda tappa del Giro di Polonia 2015 e la situazione al momento vede cinque corridori in fuga. Si tratta di Martijn Keizer, Sander Armée, Kamil Gradek, Marcus Burtghardt e Bartolomiej Matysiak; la loro azione però non ha ancora permesso di scavare un grande solco nei confronti del gruppo, che rimane sornione a 1’40’’ di distanza e dunque ancora in totale controllo della situazione. Vedremo se nel corso della tappa i fuggitivi guadagneranno qualcosa o se il gruppo serrerà i ranghi permettendo così di procedere uniti fino al traguardo.

DIRETTA GIRO DI POLONIA 2015, INFO STREAMING VIDEO E TV: SECONDA TAPPA CZESTOCHOWA-DABROWA GORNICZA (146 KM) - Manca ormai poco all'inizio della seconda tappa del Giro di Polonia 2015. Si parte da Czestochowa alle ore 15:10; il percorso di oggi prevede una serie di saliscendi nella prima frazione e questo potrebbe portare qualche scossone al gruppo, anche se ovviamente non si tratta di asperità in grado di sconvolgere l'ordine di arrivo di una tappa che rimane a uso e consumo dei velocisti. Per questo Marcel Kittel, che ha vinto ieri, rimane nettamente favorito per la vittoria di tappa e dunque per confermare la maglia gialla; Caleb Ewan proverà a superarlo nella volata mentre noi speriamo che Niccolò Bonifazio, Sacha Modolo, Andrea Guardini e Giacomo Nizzolo possano dire la loro e che uno di questo gruppo possa alzare il traguardo con le braccia alzate. 

DIRETTA GIRO DI POLONIA 2015, INFO STREAMING VIDEO E TV: SECONDA TAPPA CZESTOCHOWA-DABROWA GORNICZA (146 KM) - Marcel Kittel ha dedicato a tutti i suoi sostenitori la vittoria in volata ottenuta nella prima tappa del Giro di Polonia 2015. Il ventisettenne tedesco della Giant-Alpecin ha pubblicato su Instagram una foto che lo ritrae esultante sul traguardo di Varsavia; il messaggio che accompagna la foto dice “questa è per voi”, insieme alla speranza di non arrendersi mai e a una parola anche alla squadra “per il grande lavoro nel corso della gara”. Oggi Kittel parte con la maglia gialla di leader della classifica, un motivo in più per la Giant per fare quadrato e provare a difendere la leadership del tedesco, che naturalmente ci proverà anche oggi. 

DIRETTA GIRO DI POLONIA 2015, INFO STREAMING VIDEO E TV: SECONDA TAPPA CZESTOCHOWA-DABROWA GORNICZA (146 KM) - Nell’albo d’oro del Giro di Polonia un italiano non compare dal 2012. Fu Moreno Moser a vincere arrivando davanti a Michal Kwiatkowski e Sergio Henao, ottenendo il primo posto a tre anni di distanza dal trionfo di Alessandro Ballan che aveva preceduto Daniel Moreno e il norvegese Edvald Boasson Hagen. I polacchi hanno dominato l’albo d’oro tra il 1928, primo anno della corsa, e il 1993: soltanto quattro volte non ha vinto un corridore locale, e una di queste (la prima, nel 1949) è stato il nostro Francesco Locatelli a spezzare il dominio. L’anno scorso vinse Rafal Majka, appunto un polacco, davanti a Jon Izagirre e Benat Intxausti.

DIRETTA GIRO DI POLONIA 2015, INFO STREAMING VIDEO E TV: SECONDA TAPPA CZESTOCHOWA-DABROWA GORNICZA (146 KM) - Oggi è in programma la seconda tappa del Giro di Polonia 2015, la Czestochowa-Dabrowa Gornicza lunga 146 chilometri, e anch'essa presenta un percorso che, dopo un inizio abbastanza mosso, è caratterizzato da un lungo tratto pianeggiante fino all'arrivo che strizza l'occhio ai velocisti. Marcel Kittel è chiamato a fare subito il bis e dimostrare che il periodo di inattività non gli ha tolto lo spunto vincente che al Tour 2014 gli ha fatto vincere ben quattro tappe.

I cosiddetti "big" dovranno stare molto attenti a non rimanere coinvolti in cadute, incidenti o problemi meccanici di varia natura. Dopo aver saltato il Tour de France, sia per problemi fisici che per una precisa scelta da parte dei direttori sportivi della sua squadra (la Giant Alpecin) che alla Grande Boucle hanno deciso di puntare forte su John Degenkolb, Marcel Kittel rientra alle corse e torna subito alla vittoria, imponendosi nella volata che ha deciso la prima tappa del Giro di Polonia. Il forte sprinter tedesco ha battuto il giovane australiano Caleb Ewan (Orica-GreenEdge) e l'italiano Nicolò Bonifazio (Lampre-Merida).

Il via della prima tappa è stato dato da Varsavia, che è anche sede d'arrivo dopo 122 chilometri. Ad animare la corsa ci pensano tre corridori, che vanno in fuga poco dopo l'inizio della frazione: si tratta dei polacchi Adrian Kurek e Pawel Bernas, entrambi militanti nella CCC-Sprandi, e dello slovacco Matej Mohric, portacolori della Garmin-Cannondale.

Il trio di testa non riesce però a guadagnare molto terreno nei confronti del gruppone, il quale non concede loro più di un minuto di vantaggio. Con il passare dei chilometri, le speranze dei tre fuggitivi di arrivarsi a giocare la vittoria di tappa si riducono sempre più, poiché le squadre dei velocisti si stanno organizzando per preparare la volata finale. Tuttavia l'arrivo allo sprint a ranghi compatti non è affatto scontato, poiché gli ultimi chilometri presentano un percorso tortuoso e pieno di curve insidiose, con tanto di strappo piuttosto impegnativo, che potrebbe mettere alla corda i velocisti puri e non al massimo della forma, e favorire piuttosto l'iniziativa di qualche finisseur. I fuggitivi di giornata verranno raggiunti a 20 chilometri dal traguardo, nel frattempo assistiamo ad altri tentativi a opera di Patrick Gretsch (Ag2r La Mondiale) e Vegard Breen (Lotto-Soudal), al loro inseguimento si portano gli uomini della Movistar che lavorano per Lobato e grazie ai quali il duo viene ripreso poco dopo. Si arriva così alla volata, a lanciarla ci pensa la Lampre-Merida con Sacha Modolo (apripista di Bonifazio) che, però, parte troppo presto e si fa così rimontare dagli altri velocisti. Chi non sbaglia i tempi è sicuramente Marcel Kittel, che nei metri conclusivi fa valere tutta la sua potenza e mette in riga tutti quanti. Tra gli italiani, segnaliamo il settimo posto di Andrea Guardini (Astana) e il dodicesimo di Giacomo Nizzolo (Trek).

In classifica generale, in virtù del successo odierno e dei dieci secondi di abbuono ottenuti, Marcel Kittel conquista la maglia gialla di leader, al secondo posto troviamo Caleb Ewan con quattro secondi di ritardo, il terzo posto è occupato da Nicolò Bonifazio a secondi di distacco. Tra coloro che lottano per il successo finale, abbiamo Kwiatkowski in nona posizione, Robert Kiserlovski in quindicesima, Davide Formolo in ventesima, Fabio Aru in 54esima e Robert Gesink in 59esima.

La classifica a punti vede ovviamente in testa Marcel Kittel, davanti a Ewan, Bonifazio, Van Winden e Turgot (praticamente l'ordine d'arrivo di oggi). Il velocista tedesco è quindi il detentore della maglia bianco-rossa, che però finirà sulle spalle di Ewan poiché Kittel indossa già quella gialla di leader della generale. La speciale classifica riservata agli scalatori (che assegna la maglia fucsia) vede al comando Adrian Durek, passato per primo sull'unico gran premio della montagna in programma oggi, davanti a Pawel Bernas e Matej Mohric. Il premio della combattività è andato invece a Mohric, lo slovacco della Lampre-Merida domani prenderà il via della seconda tappa con indosso la maglia blu riservata appunto al più combattivo. Lotto NL-Jumbo in testa alla classifica a squadre, davanti a Tinkoff-Saxo ed Etixx-QuickStep.

La diretta tv della seconda tappa del Giro di Polonia 2015 è trasmessa da Eurosport 2, che trovate al numero 382 del vostro digitale terrestre oppure al 211 accedendo dal pacchetto Sky; per gli abbonati al satellite è a disposizione lo streaming video, senza costi aggiuntivi, attivando l'applicazione Sky Go su PC, tablet e smartphone. Per tutti gli altri invece la possibilità di streaming video è con Eurosport Player, ma dovete pagare una quota in abbonamento per accedere alle immagini. 

© Riproduzione Riservata.