BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Lumezzane-Pro Piacenza (risultato finale 1-1): Alessandro regala la qualificazione agli ospiti (Coppa Italia Lega Pro, oggi 30 agosto 2015)

Diretta Lumezzane-Pro Piacenza, risultato finale 1-1: Alessandro risponde nel secondo tempo a Sarao e gli emiliani si qualificano per il turno successivo in virtù della differenza reti

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

E’ la Pro Piacenza a qualificarsi al prossimo turno di Coppa Italia Lega Pro 2015-2016. Finisce 1-1: le due squadre erano appaiate in classifica con identica differenza reti ma gli emiliani che avevano realizzato un gol in più; al Lumezzane sarebbe servita una vittoria per passare il turno. L’inizio è stato positivo: Manuel Sarao dopo 28 minuti portava in vantaggio i padroni di casa e metteva in discesa la partita. Al 60’ minuto però la Pro Piacenza pareggiava: calcio di rigore che Danilo Alessandro si faceva respingere, ma era lo stesso attaccante a fiondarsi sul tap-in mettendo il pallone in porta. Grazie a questo pareggio la Pro Piacenza si qualifica: ha battuto 2-1 il Renate mentre il Lumezzane aveva centrato sì i tre punti contro i nerazzurri, ma vincendo 1-0. 

Al 60' minuto arriva il gol che qualificherebbe la Pro Piacenza al prossimo turno di Coppa Italia Lega Pro: calcio di rigore in favore degli emiliani, sul pallone si porta il bombrer Danilo Alessandro. Il tiro è respinto dal portiere ma il primo ad arrivare sul tap-in è lo stesso Alessandro che non sbaglia la seconda opportunità e pareggia i conti, costringendo così il Lumezzane a segnare un altro gol per trovare la vittoria e qualificarsi al prossimo turno. Partita comunque molto avvicinente e aperta a qualunque risultato in questo secondo tempo. 

Lumezzane in vantaggio al 28' minuto di gioco: il gol porta la firma di Sarao. Un gol importantissimo: le due squadre sono appaiate in testa alla classifica del girone ma ai padroni di casa serve necessariamente una vittoria visto che la Pro Piacenza ha una differenza reti migliore e dunque se dovesse pareggiare si qualificherebbe alla prossima fase di Coppa Italia Lega Pro. La formazione emiliana ha ancora un tempo a disposizione per provare a girare le sorti del match. 

Allo stadio comunale Tullio Saleri andrà in scena il match valido per la terza giornata della Coppa Italia di Lega Pro 2015-2016, girone B, tra i lombardi allenati da Giancarlo D'Astoli e gli emiliani, guidati dall'ex calciatore di Lecce e Fiorentina William Viali. Le due squadre, nella scorsa stagione hanno ottenuto una salvezza sofferta, passando per i play-out; i lombardi, diciottesimi nel girone A di Lega Pro, hanno avuto la meglio sul Pro Patria mentre gli emiliani, diciottesimi nel girone B, hanno eliminato il Forlì. Lumezzane e Piacenza sono state inserite, in questa stagione, nel girone A di Lega Pro e si contenderanno la qualificazione alla fase successiva dopo le vittorie con il Renate, battuto, rispettivamente 1-0 e 2-1. Lumezzane e Pro Piacenza non si sono mai affrontate in competizioni ufficiali. 

Due vittorie all'esordio in Coppa Italia di Lega Pro per Lumezzane e Pro Piacenza. Le due formazioni si ritroveranno di fronte domenica 30 agosto 2015 alle ore 17 sul campo dei bresciani, per quello che sarà un vero e proprio spareggio per il passaggio al secondo turno della competizione. Gli ospiti piacentini partiranno con un leggero vantaggio: avendo battuto 2-1 il Renate nel primo match, mentre il Lumezzane si è imposto contro i monzesi 1-0, in caso di pareggio la differenza reti premierebbe gli emiliani.

Si tratterà di una sfida comunque interessante, considerando la serietà con la quale i due club hanno preso questo primo impegno ufficiale della stagione. Ai fini della qualificazione, potrebbe rivelarsi decisivo l'acuto al 93' che ha permesso al Pro Piacenza di battere il Renate: la rete di Bini che ha risolto una sfida giocata sul filo dell'equilibrio.

In casa Lumezzane, le indicazioni positive non sono mancate, con la rete di Cruz che ha permesso di piegare i brianzoli e giocarsi la qualificazione in casa. Paradossalmente però, anche un pareggio avrebbe reso identica la situazione che i rossoblu si troveranno a fronteggiare domenica: servirà una vittoria contro la Pro Piacenza per proseguire il cammino nella Coppa Italia di categoria. 

Le probabili formazioni della sfida: Lumezzane in campo con Furlan in porta, Monticone sulla fascia destra di difesa e Pippa sulla fascia sinistra. Baldan e Nossa saranno l'uno di fianco all'altro al centro della retroguardia. Mancosu presidierà il lato destro di centrocampo, Rapisarda quello Mancino, mentre la regia di Genevier sarà affiancata dalla sostanza di Baldassin. In attacco, il match winner della sfida in casa del Renate, Cruz, assieme a Sarao. La Pro Piacenza scenderà in campo con Fumagalli in porta, Calandra sull'out di destra di difesa e Ruffini sulla corsia mancina, con Sall e Bini difensori centrali. Barba, Carrus e uno tra Maietti e Schiavini (il ballottaggio verrà risolto all'ultimo momento) comporranno il terzetto di centrocampo. Il tridente offensivo dovrebbe invece essere formato da Rantier, Cristofoli e Bignotti, con Alessandro pronto a subentrare nella ripresa così come successo nella sfida casalinga contro il Renate. La filosofia della Pro Piacenza di Viali è improntata principalmente all'attacco, ma considerando che gli emiliani sarebbero qualificati con un pareggio, il tecnico potrebbe attuare un turn over in chiave difensiva per centrare l'obiettivo.

L'analisi tattica del match non prescinderà dall'utilizzo per D'Astoli del suo fidato 4-4-2. Il tecnico sulla panchina del Lumezzane era arrivato anche a sfiorare la promozione in Serie B, perduta al termine di una più che turbolenta sfida contro il Cesena nella finale dei play off. Partita che costò una squalifica esemplare all'attuale tecnico del Carpi in Serie A, Castori. La formazione costruita dai bresciani risponde a queste esigenze tattiche, con il raffinato piede di Genevier a dettare i tempi del gioco e due esterni rapidi e moderni come Mancosu e Rapisarda. William Viali per la sua Pro Piacenza sta puntando su un 4-3-3 dinamico e senza timori reverenziali nei confronti dei tanti club di livello che la squadra emiliana dovrà affrontare nel prossimo campionato. La Pro Piacenza infatti non parteciperà come l'anno scorso al girone B, bensì al girone A di Lega Pro. Giancarlo D'Astoli si è detto ovviamente soddisfatto della buona partenza contro il Renate, ma ha commentato anche in generale il suo terzo ritorno sulla panchina del Lumezzane, il club che ha maggiormente contraddistinto la sua carriera da tecnico. D'Astoli ha ricordato come un precampionato in crescendo aiuterà i bresciani a presentarsi al meglio all'avvio in campionato, in cui dovranno affrontare un vero e proprio girone di ferro, con Reggiana, Cremonese, Pavia e Alessandria che si candidano immediatamente alla promozione in Serie B. La Pro Piacenza lo scorso anno si è salvata per il rotto della cuffia, prima evitando d'un soffio l'ultimo posto e poi grazie ai play out. Il tecnico William Viali sta lavorando in accordo con la società per allestire una rosa in grado di evitare le sofferenze dello scorso campionato.

Non ci sarà diretta tv per la sfida Lumezzane-Pro Piacenza, ma grazie a Sportube che ha rinnovato l'accordo per la trasmissione in diretta streaming video delle partite di terza serie per la stagione 2015/16, Coppa Italia compresa, la sfida potrà essere seguita live collegandosi al sito sportube.tv. 

© Riproduzione Riservata.