BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Chievo-Lazio (4-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 2^ giornata)

Pubblicazione:domenica 30 agosto 2015 - Ultimo aggiornamento:lunedì 31 agosto 2015, 0.48

Foto Infophoto Foto Infophoto

Lazio

Berisha 5,5 - Sia chiaro, non ha responsabilità precise sui 4 gol subiti, ma non si ricordano parate memorabili da parte sua.

Basta 5,5 - Forse uno dei pochi della Lazio a salvarsi, ma è costretto a uscire alla fine del primo tempo per un imprecisato problema fisico.

Patric 5 - Esordio in Serie A per uno dei nuovi giovani della Lazio di Lotito: poteva andare decisamente meglio, a cominciare dal contesto, ma col passare dei minuti perde diversi palloni, uno dei quali innescherà il 4 a 0 di Paloschi.

De Vrij 5 - Lo scorso uno dei migliori difensori centrali del campionato italiano, stasera sembrava un dilettante allo sbaraglio: regolarmente infilato da Paloschi e Meggiorini, va in tilt assieme a tutta la squadra.

Gentiletti 4,5 - Anche lui lontano parente di quello che lo scorso anno, nelle poche partite disputate, aveva dato comunque una buona impressione. Sempre più lento degli attaccanti del Chievo, è apparso in seria difficoltà dall'inizio alla fine.

Radu 4,5 - Periodo no per il rumeno, fresco di rinnovo fino al 2020: fatica a trovare la condizione, oggi Meggiorini lo ha sovrastato, tecnicamente e fisicamente.

Parolo 5,5 - Nella ripresa poteva segnare il gol del 4 a 1, ma il palo gli dice di no. Per il resto, anche lui è la brutta copia di quello dello scorso anno.

Cataldi 5 - Stasera doveva prendere il posto di Biglia, ma per il momento non ne sembra all'altezza. È l'unico che riesce nell'impresa di farsi ammonire in una partita corretta come questa.

Lulic 4,5 - Serata da dimenticare anche per il bosniaco, che proprio come sabato scorso a Bologna non azzecca un passaggio e perde numerosi palloni. Rimandato.

Morrison 5 - Entra a inizio secondo tempo, prendendo il posto di Lulic, tenta qualche iniziativa personale ma sfondare il muro clivense è impossibile. Da rivedere.

Candreva 5 - Stasera indossava la fascia di capitano (ereditata da Biglia), ma non la onora come dovrebbe: lontano dalla condizione ottimale, nel primo tempo fallisce il gol dell'1 a 0 e sarebbe potuta essere una partita completamente diversa, poi sparisce dal campo.

Felipe Anderson 5 - Prende il posto di Candreva. Sei mesi fa lo chiamavano FA7 e sembrava il nuovo Cristiano Ronaldo, oggi è diventato nuovamente l'oggetto misterioso di questa Lazio. Infiniti palloni persi, poche idee ma confuse.

Keita 6 - Se non altro, è l'unico che ci prova, punta spesso l'uomo non riuscendoci, ma rispetto ad alcuni suoi compagni almeno ci mette un po' di buona volontà.

Kishna 5,5 - Non riesce a ripetere l'exploit di otto giorni fa contro il Bologna, ma oggi non era proprio serata. Avrà altre occasioni per rifarsi.

All. Pioli 5 - Oggi la squadra non girava proprio, ma anche lui ci mette del suo cambio con tre cambi di fatto ininfluenti. Sembra aver perso il carisma e la sicurezza che lo contraddistinguevano fino a pochi giorni fa.

 

(Stefano Belli)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.