BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Chievo-Lazio (4-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 2^ giornata)

Pagelle Chievo-Lazio 4-0, i voti della partita giocata allo stadio Bentegodi e valida per la seconda giornata del campionato di Serie A 2015-2016. I migliori e i peggiori, i top e i flop

Foto InfophotoFoto Infophoto

Clamoroso al Bentegodi: il Chievo batte la Lazio con un rotondo 4-0 e rimane nel blocco di testa del nuovo campionato, staccando proprio i biancocelesti che rimangono a quota 3. Doppietta per Paloschi e un gol a testa di Meggiorini e Birsa.

Stasera gli undici di Maran hanno compiuto un autentico capolavoro, battendo una Lazio sì inguardabile ma non bisogna dimenticare che è la stessa squadra che lo scorso anno è arrivata terza dopo un campionato strepitoso e quindi si tratta pur sempre di un successo di prestigio.. Paloschi, Birsa e Meggiorini sugli scudi, con Maran che si coccola un tridente oggi invidiabile da molti suoi colleghi.

Si stenta a credere che questa Lazio, al netto degli infortuni di peso (Marchetti, Biglia, Klose e Djordjevic out), sia la stessa che lo scorso anno incantava tifosi e appassionati. Troppo brutta per essere vera, qualcosa nel meccanismo della compagine di Pioli si dev'essere irrimediabilmente inceppato, soprattutto dopo aver perso Coppa, Supercoppa e accesso alla Champions League.

Partita davvero tranquilla, con un solo ammonito (Cataldi). Fischia un fuorigioco dubbio a Paloschi, ma non si segnalano altri episodi dubbi.

Chievo e Lazio vanno al riposo con il punteggio di 3 a 0 in favore dei padroni di casa. Ad aprire le danze per la formazione di Maran ci pensa Meggiorini (7,5) al dodicesimo, agevolato da una deviazione di Gentiletti (5) che spiazza Berisha. Alla mezz'ora arriva il raddoppio di Paloschi (7), che su un'incredibile assist di uno splendido Meggiorini colpisce il pallone di testa e fulmina l'estremo difensore laziale. E poco prima di tornare negli spogliatoi per l'intervallo, Birsa (7) firma la rete del 3 a 0 con una punizione magistrale. Lazio tramortita, che dopo un buon inizio e qualche occasione con Keita (6) poi non ha più creato occasioni pericolose.

Gli undici di Maran giocano a memoria, ogni volta che si distendono la Lazio va in seria difficoltà. Avanti meritatamente di 3 gol dopo i primi 45 minuti, ora nella ripresa possono limitarsi ad amministrare il vantaggio. Giornata di grazia per il numero 69 del Chievo che stasera è ispiratissimo: suo il gol dell'1 a 0, suo l'assist del 2 a 0 di Paloschi, in campo si muove benissimo e fa venire letteralmente il mal di testa a Radu che dovrebbe contenerlo.  Più che il peggiore, si dovrebbe parlare di "meno migliore" per questo Chievo formato deluxe: ogni volta che Keita lo punta il difensore clivense suda freddo, ma per sua fortuna il numero 14 laziale col passare dei minuti cala e si rende meno pericoloso.

Niente da fare, la squadra di Pioli ha decisamente accusato il contraccolpo psicologico dopo la disfatta al BayArena. A parte la fiammata iniziale nei primi minuti con Keita e Candreva, i biancocelesti E' l'unico dei ragazzi di Pioli che prova a combinare qualcosa, punta spesso l'uomo ma quando si tratta di finalizzare l'azione non viene mai supportato a sufficienza dai compagni di squadra. Con un Meggiorini così, per il difensore rumeno della Lazio sono dolori: arriva sempre in ritardo, e nel tentativo di fermarlo provoca la punizione del 3 a 0.

(Stefano Belli)