BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Risultati Ligue 1/ Francia, 4^ giornata: partite e classifica aggiornata

Risultati Ligue 1, Francia 4^ giornata: le partite e la classifica aggiornata. Il Paris Saint-Germain vince 3-0 in casa del Monaco e mantiene il passo, il Marsiglia cade a Guingamp

Foto InfophotoFoto Infophoto

Come al solito, la Ligue 1, il massimo torneo calcistico transalpino, non ha mancato di offrire gare estremamente interessanti e risultati significativi. Il prologo di venerdì ha visto la vittoria del Guingamp sul Marsiglia, la prima dell'anno per i padroni di casa, un 2-0 arrivato nel secondo tempo, grazie alle reti di Privat e Benezet.

Un amaro risveglio per gli ospiti dopo il 6-0 rifilato al Troyes nella giornata precedente. Tra le gare di sabato, spicca in particolare il secco 4-0 con cui il Lione ha sepolto le ambizioni del Caen. Se Lacazette stenta a ritrovare la forma e la mira dello scorso anno, non perde invece un colpo Nabil Fekir, autore di una sensazionale tripletta che ha praticamente indirizzato la gara in favore della sua squadra, prima della chiusura firmata da Claudio Beauvue. Se il Lione aveva iniziato male l'annata, erano comunque in molti ad attendersi una pronta reazione, considerato che anche nella scorsa stagione l'Olympique aveva stentato all'avvio. Considerato che nelle ultime ore è arrivato anche l'acquisto del promettente Sergi Darder, prelevato dal Malaga, il Lione si prenota anche quest'anno per il ruolo di principale avversario del Paris Saint Germain. Anche il Reims ha vinto facilmente, nella gara che opponeva i Remois all'ostico Lorient. La rete inaugurale è stata opera di Charbonnier, a metà della prima frazione di gioco, pareggiata all'inizio della ripresa da Denis Bouanga. Poi, però, i padroni di casa hanno preso il largo con le reti di de Preville, Kyei e Turan e per gli ospiti è stata notte fonda. Netta anche la vittoria del Rennes, sul Tolosa, un 3-1 siglato da Yago, Armand e Sio, dopo che Braithwaite aveva firmato l'effimero vantaggio degli ospiti al quinto minuto di gioco. Si conferma a sua volta il Lille, vincitore per 1-0 grazie ad una rete di Boufal alla metà del primo tempo.

Un risultato che conferma il grande equilibrio che ha proprio nel reparto arretrato il suo maggior punto di forza. Continua il buon momento dell'Angers, anche se stavolta la neopromossa non è riuscita a cogliere i tre punti, venendo bloccata sull'1-1 dal Nizza. Per i padroni di casa a segno Thomas Mangani, nel primo tempo, mentre per i savoiardi è stato Valère Germain a pareggiare all'inizio della ripresa. Per l'Angers ancora una conferma di poter reggere di fronte a squadre più quotate, anche se sembra difficile poter pensare ad una ulteriore permanenza del team nell'alta classifica. La giornata di sabato è poi stata completata dallo 0-0 tra Troyes e Montpellier, un risultato che premia i padroni di casa dopo la goleada subita la settimana precedente a Marsiglia. Le partite della domenica hanno invece visto un ottimo Paris Saint Germain, capace di andare a vincere sul sempre ostico campo del Monaco. La gara è stata sbloccata all'inizio del secondo tempo da Edinson Cavani, che ha poi replicato verso la metà della frazione. Il terzo goal è arrivato quando mancava poco al termine, ad opera di quel Lavezzi dato perennemente come partente e invece rimasto per giocarsi le sue carte a Parigi.

Il Saint Etienne ha a sua volta regolato per 2-1 il Bastia, aiutato non poco dall'espulsione di Alexander Djiku, dopo appena quattro minuti. Poco prima della metà della prima frazione è poi arrivato il vantaggio, siglato da Loic Perrin. Gli ospiti non si sono però persi d'animo e quando mancavano solo quattro minuti allo scadere del tempo hanno pareggiato con Danic. Nel secondo tempo, però, Eysseric ha siglato il nuovo vantaggio del Saint Etienne al diciassettesimo minuto e l'espulsione di Kamano, quando mancavano ancora una ventina di minuti alla fine, ha praticamente segnato la sorte del Bastia. Infine la vittoria del Bordeaux sul Nantes, per 2-0, in una gara che ha avuto come maggior protagonista l'estroso Wahbi Kazhri, autore della rete del vantaggio quando era già scaduto il primo tempo e una segnatura gli era stata annullata solo cinque minuti prima. Nel secondo tempo l'espulsione di Lenjani ha poi reso ancora più complicata la gara per gli ospiti, puniti nei minuti finali dal raddoppio di Gajic. Per effetto dei risultati della giornata, il Paris Saint Germain rimane in vetta, mentre si staccano tra gli inseguitori Reims e Rennes, ora appaiate in seconda posizione, a tre lunghezze di distacco, davanti alla matricola Angers e al quartetto formato da Lione, Bastia, Saint Etienne e Nantes.

Naturalmente considerate le sole quattro gare disputate si tratta di una classifica non molto significativa e tale da poter sensibilmente mutare nelle prossime settimane. Il personaggio della giornata non può che essere Nabil Fekir, mezza punta del Lione che ha letteralmente sbriciolato la retroguardia del Caen con le sue accelerazioni e la sua fantasia. Dopo aver anche esordito con la sua nazionale, ora si propone di prendere il posto di Lacazette come leader in un Lione che sembra pronto a combattere con il Paris Saint Germain per il titolo. Per quanto riguarda il flop della giornata, almeno in ottica italiana, potrebbe essere indicato in Mario Lemina, centrocampista del Marsiglia di cui si parla molto in vista di un eventuale passaggio alla Juventus o al Napoli, autore di una gara estremamente incolore.