BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

VIDEO / Napoli-Sampdoria (risultato finale 2-2): gol e highlights, info streaming e diretta tv (Serie A, 2a giornata)

Video Napoli-Sampdoria (risultato finale 2-2): gol e highlights, info streaming e diretta tv, seconda giornata del campionato di Serie A 2015-2016. Le doppiette di Higuain ed Eder

Foto InfophotoFoto Infophoto

Nel primo tempo il Napoli passa in doppio vantaggio con le due reti di Gonzalo Higuain, assist di Insigne e Allan. Nella ripresa riapre la partita un rigore realizzato da Eder, che poco dopo segna anche il gol del pareggio. Nel finale Muriel calcia potente e Reina devia sulla traversa quello che poteva essere il pallone del 3-2. Andiamo ad analizzare la partita dal punto di vista dei numeri. Possesso palla a favore dei padroni di casa che si attesta sui 59% rispetto al 41% degli ospiti. Gli azzurri calciano molto di più, sono 27 a 9 le conclusioni di cui 7 a 4 in porta. Il calciatore che ha avuto più occasioni è il Pipita Higuain con 6, segue Insigne a 5 e i due attaccanti della Sampdoria, Eder e Muriel, a 3. Grande partita in fase di interdizione di Mirko Valdifiori che ha recuperato 5 palloni così come Roberto Soriano dall'altra parte. Le statistiche parlano di una gara dominata dal Napoli che effettivamente fino al rigore subito era in totale controllo della gara e poi se l'è fatta sfuggire piano piano dalle mani. 

Termina 2-2 la sfida del San Paolo con un incredibile epilogo per il Napoli di Maurizio Sarri che si trovava due a zero con la partita in mano per la doppietta di Gonzalo Higuain. La Sampdoria riapre la partita grazie a un calcio di rigore realizzato da Eder, se l'era preoccupato Fernando per un fallo di Raul Albiol. Poco dopo arriva il gol del pareggio sempre di Eder bravo a cambiare passo dentro l'area di rigore. Nel finale Muriel sfiora il gol della vittoria, grande la parata di Reina con la palla che dopo una sua deviazione va a finire sulla traversa.

Quando siamo al minuto numero 80 la sfida Napoli-Sampdoria è sul risultato di 2-2. Gli azzurri non riescono a reagire dopo i due gol subiti nell'arco di pochi minuti. Maurizio Sarri ha inserito David Lopez, Jorginho e Ghoulam per provare a cambiare qualcosa, ma per il momento senza risultati. Per fortuna dei padroni di casa si è acceso Koulibaly che è stato determinante in almeno un paio di interventi in chiusura su Muriel, pronto a puntare la porta difesa da Pepe Reina. La partita rimane aperta a ogni tipo di risultato per questi minuti finali. 

Quando siamo al minuto numero 65 la sfida Napoli-Sampdoria è sul risultato di 2-2. Un episodio cambia la partita, viene fischiato un rigore per fallo di Raul Albiol su Fernando. Sul dischetto si presenta Eder che fa il 2-1. Pochi minuti dopo palla dentro ancora per Eder che si muove rapidamente, finta e la mette alle spalle di Reina per il clamoroso gol del pari. Il Napoli era in totale controllo della partita, quando all'improvviso la squadra avversaria riapre la gara con un rigore e pareggia. Muriel sfiora addirittura il gol del clamoroso sorpasso, ma è bravissimo a dirgli di no con un guizzo il portiere spagnolo di Maurizio Sarri. 

Quando siamo al minuto numero 50 la sfida Napoli-Sampdoria è sul risultato di 2-0. Nella ripresa le due squadre tornano in campo con gli stessi ventidue che avevano lasciato il rettangolo verde nella prima frazione di gioco. Maurizio Sarri e Walter Zenga non hanno deciso di apporre delle modifiche. Pronti via ci prova da fuori Lorenzo Insigne che però calcia violento e non centra la porta. Pericoloso anche Allan che calcia forte, ma abbondantemente al lato. 

Quando siamo al minuto numero 45 la sfida Napoli-Sampdoria è sul risultato di 2-0. Gli azzurri riescono a trovare il doppio vantaggio e a metterlo a segno è ancora Gonzalo Higuain in diagonale imbeccato dentro da uno straripante Allan. La Sampdoria arranca e non riesce a venire fuori, primo tempo complicato per la squadra di Walter Zenga che fa fatica soprattutto in mezzo al campo. Nel finale ci prova ancora Insigne che sfiora la rete del tre a zero.

Quando siamo al minuto numero 30 la sfida Napoli-Sampdoria è sul risultato di 1-0. Problemi fisici per Coda che viene sostituito da Zukanovic. Il difensore  ex Udinese ha poggiato male un piede e ha riportato dei problemi al ginocchio che l'hanno costretto a uscire. La squadra azzurra controlla la gara, senza soffrire nulla, e si aggrappa a un Insigne davvero motivato e con grandi spunti. Il talento del Napoli di Sarri si muove bene dietro le punte e ci prova un paio di volte da fuori senza però prendere la porta. La Sampdoria al momento davanti non è ancora pervenuta.

Quando siamo al minuto numero 10 la sfida Napoli-Sampdoria è sul risultato di 1-0. Gli azzurri partono forte nella prima frazione di gioco. La prima occasione la crea Lorenzo Insigne, tiro violento da fuori ma palla che supera la traversa. Al minuto numero nove arriva poi la rete del vantaggio dei padroni di casa. Palla rasoterra dentro di Insigne per Higuain che con il tocco sotto supera Viviano portando il Napoli in vantaggio. Ci prova poi ancora Insigne colpendo in pieno il palo. Sampdoria confusa e spaesata al momento non riesce a uscire dalla propria metà campo. Partenza della squadra di Maurizio Sarri totalmente diversa da quella della prima giornata di campionato.

Allo stadio San Paolo le due squadre si preparano a fare il loro ingresso in campo, andiamo a vedere le formazioni ufficiali: qualche sorpresa nel Napoli, Maurizio Sarri infatti decide di lasciare in panchina Mertens e favorisce così la prima da titolare per Callejon, sarà invece Koulibaly (che sembrava essere sul piede di partenza) a sostituire l’infortunato Chiriches, che non va nemmeno in panchina. In campo dal primo minuto anche Allan, che prende il posto di David Lopez con la conferma di Valdifiori e Hamsik sulla linea mediana. Reina; Maggio, Raul Albiol, Koulibaly, Hysaj; Allan, Valdifiori, Hamsik; L. Insigne; Callejon, Higuain. In panchina: Rafael C., Gabriel, Luperto, Henrique, Strinic, Ghoulam, Dezi, Jorginho, David Lopez, El Kaddouri, Gabbiadini, Mertens. Allenatore: Maurizio Sarri. Viviano; Cassani, A. Coda, Silvestre, Regini; E. Barreto, Fernando, Palombo; Soriano; Muriel, Eder. In panchina: Brignoli, Puggioni, Moisander, Zukanovic, Pedro Pereira, Mesbah, Wszolek, Correa, Serinelli, F. Bonazzoli. Allenatore: Walter Zenga 

Napoli e Sampdoria danno sicuramente luogo al secondo big mach della seconda giornata di Serie A (dopo Roma-Juventus), specie dopo l'avvio con il botto degli uomini di Zenga che si trovano ora i testa alla classifica. Sarri intende portare avanti il suo progetto tecnico e tattico, con Valdifiori a giostrare davanti alla difesa che nel ruolo molto alla Pirlo tenta di rendere di gran qualità l'inizio azione, con Allan e Hamsik ai suoi fianchi che dovrebbero costituire uno dei reparti più interessanti di questo campionato. L'ex Empoli deve però dimostrarsi all'altezza dei suoi numeri e solo così il Napoli può fare davvero il salto di qualità, avendo di base già l'attacco più atomico della Serie A. Dietro Albiol e Chiriches devono cercare di tappare le annose falle viste anche nella prima contro il Sassuolo e dovranno fare molta attenzione al duo spettacolo e molto sudamericano dei blucerchiati. Con Eder e Muriel, la Genova doriana può sognare, e se rimanesse anche Soriano, il trio può davvero fare bene: già oggi contro il Napoli il terzetto di classe sarà il centro nevralgico del gioco d'attacco di Zenga, mentre a Fernando sono affidate le chiavi di inizio azione. È in forma e potrebbe davvero il brasiliano far fare il salto di qualità permanente a questa buona Sampdoria: la parola ora al campo. 

A poche ore dal match del San Paolo, valido per la seconda giornata del campionato di Serie A, la pagina ufficiale Twitter del club campano ha diffuso le dichiarazioni del tecnico Sarri, che ha parlato anche di Europa League . Gli azzurri proseguono negli allenamenti a Castelvolturno, concentrandosi sulla tattica, in particolare sullo sviluppo offensivo e sulle transizioni. Morale alto per la Sampdoria, dopo la travolgente vittoria della prima giornata: il secondo portiere Christian Puggioni, sulla sua pagina ufficiale Twitter, ha pubblicato una foto del gruppo, commentando con un significativo "Uniti si vince". Sul profilo ufficiale del club blucerchiato, ampio spazio alla conferenza stampa del tecnico Zenga, che ha parlato anche del nuovo acquisto Carlos Carbonero e dell'ottimo esordio stagionale di Luis Muriel. 

Si gioca alle ore 20.45 la partita della seconda giornata di Serie A allo stadio San Paolo, e si potrà seguire questa partita anche via radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89.3). Per i sette incontri serali di questa domenica 30 agosto 2015 per un nuovo turno del campionato, l'appuntamento sarà naturalmente con la storica trasmissione 'Tutto il calcio minuto per minuto', che offrirà aggiornamenti da tutti i campi e dunque anche sulla sfida fra i partenopei e i blucerchiati. Il Napoli cerca il riscatto dopo avere iniziato la stagione con una sconfitta, gli uomini di Walter Zenga invece vogliono confermarsi dopo il pokerissimo di domenica scorsa. 

Lo stadio San Paolo riapre le sue porte al campionato di Serie A 2015-2016. Questa sera alle ore 20:45 la partita tra Napoli e Sampdoria è valida per la seconda giornata; due squadre che arrivano a questo appuntamento con stati d’animo diametralmente opposti. Il Napoli ha perso alla prima giornata, facendosi rimontare in trasferta e cadendo 1-2; la Sampdoria invece ha furoreggiato a Marassi vincendo alla fine per 5-2.

Dunque ora per i blucerchiati c’è la possibilità di confermarsi a punteggio pieno e iniziare a mettere in cascina punti che saranno molto utili nella corsa alle posizioni europee che si preannuncia dura e complessa; il Napoli invece non si può permettere di rimanere attardato perchè per puntare allo scudetto, o comunque a uno dei primi tre posti della classifica per tornare in Champions League, bisogna vincere queste partite in casa.

Un Napoli che però come detto ha iniziato molto male: andato in vantaggio contro il Sassuolo dopo soli tre minuti, si è fatto riprendere e infine anche superare, perdendo all’esordio ma soprattutto evidenziando i limiti che avevano caratterizzato la gestione di Rafa Benitez, vale a dire la fragilità difensiva, i cali di concentrazione e le difficoltà nel fare gioco contro le piccole. Per Maurizio Sarri era la prima partita ufficiale e dunque il tecnico avrà bisogno di tempo, ma è lui il primo a sapere che la piazza è esigente e raramente concede due errori consecutivi. 

Ride invece la Sampdoria, che ha riscattato la delusione europea rifilando cinque gol nel solo primo tempo al Carpi; l’attacco è parso velocissimo ed esplosivo e in mediana le cose hanno funzionato, meglio di così non poteva certo iniziare ma sicuramente Walter Zenga ha fatto bene a sottolineare il calo di concentrazione nel secondo tempo. Vero che il vantaggio era consistente, però è giusto rimarcare come una squadra che in casa ha rischiato di subire due o tre gol nel secondo tempo da una neopromossa ha ancora del lavoro da svolgere. 

La partita del San Paolo dunque è importante per entrambe le squadre: sarà subito l’occasione per rialzare la testa da parte del Napoli, mentre è un test importante per una Sampdoria che vuole capire fin dove può arrivare l’ambizioso progetto di Massimo Ferrero. A noi non resta allora che metterci comodi, dare la parola al campo e stare a vedere come andrà a finire la sfida di questa sera: la diretta di Napoli-Sampdoria, valida per la seconda giornata del campionato di Serie A 2015-2016, sta per cominciare…

Per Napoli-Sampdoria le quote Snai ci dicono che i partenopei sono largamente favoriti: i bookmaker ci dicono infatti che la quota per il segno 1 (vittoria Napoli) vale 1,53, quella per il pareggio (segno X) vale 4,00 mentre quella per la vittoria della Sampdoria (segno 2) vale addirittura 6,50. Lo scorso anno il Napoli vinse 4-2 allo Stadio San Paolo una bella partita, giocata il 26 aprile.

La diretta tv di Napoli-Sampdoria è affidata a Sky Sport 1 e Sky Calcio 1 sulla pay tv satellitare, su Premium Calcio 1 sui canali del digitale terrestre in abbonamento. Entrambe le emittenti danno la possibilità della diretta streaming video attivando le rispettive applicazioni Sky Go e Premium Play su PC, tablet e smartphone (senza costi aggiuntivi), in alternativa potrete consultare le pagine che le due società mettono a disposizione sui social network, in particolare Facebook e Twitter. A proposito: anche la Lega Serie A offre aggiornamenti costanti tramite i suoi profili ufficiali, li trovate agli indirizzi facebook.com/serieatim e @SerieA_TIM.