BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Shakhtar-Fenerbahçe (risultato finale 3-0): 25' Gladkyi, 63' rig. Srna, 68' Teixeira (oggi 5 agosto 2015, Champions League preliminari)

Diretta Shakhtar Donetsk-Fenerbahçe, risultato finale 3-0: gli ucraini di Lucescu si qualificano per il playoff di Champions League grazie alla netta vittoria contro la formazione turca

Foto Infophoto Foto Infophoto

Le seconde classificate dei campionati di Turchia e Ucraina in un faccia a faccia che deciderà chi accederà ai play off di Champions League. Il ritorno della sfida del terzo turno preliminare andrà in scena in Ucraina, dopo lo 0-0 dell'andata a Istanbul. Lo Shakhtar Donetsk proverà a battere un Fenerbahce al quale però potrebbe bastare un pareggio con gol per ottenere il passaggio del turno. Mercoledì 5 agosto alle ore 20.45 si scoprirà chi avanzerà nella competizione più prestigiosa d'Europa.

Grazie alla posizione delle rispettive nazioni nel ranking UEFA, sia lo Shakhtar Donetsk che il Fenerbahce hanno potuto saltare i primi turni preliminari, facendo il loro esordio direttamente nel terzo. La partita d'andata disputata allo stadio 'Sükrü Saracoglu' di Istanbul è stata particolarmente tirata, con lo Shakhtar di Mircea Lucescu che non ha rinunciato al suo tradizionale gioco d'attacco, puntando però a una maggiore prudenza nei minuti finali.

Alla fine il match si è concluso senza reti, con tutti i verdetti rimandati alla sfida di Lviv, dove lo Shakhtar disputa le sue partite casalinghe a causa della difficile situazione politica in Ucraina, e in particolare nella regione del Donbass. Lo Shakhtar Donetsk ha risentito nell'ultima stagione della situazione di instabilità in Ucraina, ma proverà quest'anno a rilanciarsi in Champions League dove ha saputo ritagliarsi importanti soddisfazioni, raggiungendo anche i quarti di finale.

Il gruppo capace di vincere tutto sotto la guida di Mircea Lucescu, rimasto comunque al timone, si è però smembrato alla fine della scorsa stagione. Già un anno fa era stato ceduto Willian, passato a giocare tra le fila del Chelsea. Questa estate lo hanno seguito Douglas Costa (ceduto per trenta milioni di euro al Bayern Monaco), Luiz Adriano (preso dal Milan) e Fernando acquistato dalla Sampdoria. Gli esterni Taison e Marlos, in questo quadro profondamente rinnovato, sono diventati dunque fondamentali per una squadra che ha comunque iniziato nel migliore dei modi il nuovo campionato in Ucraina, con tre vittorie in altrettanti incontri disputati.

Il Fenerbahce non ha invece badato a spese per centrare innanzitutto l'obiettivo del titolo turco, sfuggito l'anno scorso ed andato ad appannaggio del Galatasaray. Il club allenato da Vitor Pereira ha acquistato per otto milioni di euro il mediano brasiliano Souza dal Flamengo, per sette e mezzo il difensore danese Kjaer (ex Palermo e Roma) dai danesi del Lille, per sei milioni Robin Van Persie dal Manchester United, col centravanti della Nazionale olandese in cerca di un cambio d'atmosfera dopo l'ultima deludente stagione.

I tre sono stati tutti impiegati nel match d'andata, Souza e Kjaer titolari e Van Persie a partita iniziata, ma i gol nel match d'andata casalingo per il Fenerbahce alla fine non sono arrivati. Lucescu, alla guida di una squadra come detto profondamente rinnovata, resta fedele al suo 4-4-1-1 con Alex Teixeira di supporto all'unica punta Gladkiy. Lo schema non dovrebbe subire variazioni in questa partita di ritorno, mentre Vitor Pereira potrebbe lanciare Robin Van Persie dal primo minuto, dopo averlo fatto entrare nel match del 'Sükrü Saracoglu' nei venti minuti finali. Di sicuro il tecnico non cambierà il suo 4-4-2, cercando sempre di sfruttare la vena degli esterni di centrocampo, che anche in Ucraina dovrebbero essere Nani e Diego, per innescare la velocità di Moussa Sow in attacco.

Proprio il tecnico del Fenerbahce Vitor Pereira ha chiesto ai suoi una prova di maturità, considerando che ai turchi servirà per forza di cose segnare per passare il turno. Lo Shakhtar è squadra rinnovata ma sempre esperta, e il Fenerbahce secondo il suo tecnico dovrà fare attenzione a non mostrare il fianco alle rapide ripartenze degli ospiti.

Lucescu si è detto invece sicuro dell'anima 'da Champions' dello Shakhtar, che ormai ha affrontato un numero infinito di battaglie sotto la sua guida nella competizione, e dunque ha i numeri e i mezzi per superare anche l'ostacolo Fenerbahce, a patto di giocare con la testa. Dichiarazioni da strateghi dunque per entrambi gli allenatori: parola al campo dunque. Sono disponibili anche le quote Snai per la partita di stasera, vediamole nel dettaglio: la vittoria dello Shakhtar Donetsk (segno 1) vale 1,75 contro la vittoria del Fenerbahçe (segno 2) che vale 4,50. Il pareggio (segno X) vale 3,50.

Il match non godrà di diretta tv da parte delle emittenti italiane, nè sarà a disposizione una diretta streaming video; ma sarà comunque possibile accedere agli aggiornamenti sulla partita di Champions League attraverso il sito ufficiale che trovate all'indirizzo www.uefa.com, andando alla sezione specifica; in più avrete a disposizione gli account della Federazione Europea sui social network, rispettivamente su Facebook (facebook.com/uefachampionsleague) e Twitter (@ChampionsLeague) oltre a quelli che le due squadre che si affrontano stasera offrono per tutte le notizie utili sulla partita e sulle ultime novità.

© Riproduzione Riservata.