BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GREGORIO PALTRINIERI / Le parole dell'azzurro. Il video della finale 800m stile uomini (Mondiali nuoto 2015 Kazan, 5 agosto)

Gregorio Paltrinieri, diretta streaming video 800 metri stile libero uomini: il carpigiano si qualifica per la finale con il secondo tempo assoluto, alle spalle dell'americano Connor Jaeger

Foto Infophoto Foto Infophoto

Non sta più nella pelle il giovane Gregorio Paltrinieri dopo la conquista della medaglia d'argento negli 800m: "E' stata una bella gara, Sun Yang è stato bravo. Sapevo che era l'avversario da temere di più, ho provato a fare la gara io col mio ritmo, gestendo all'inizio e vedendo cosa facevano gli altri, aumentare il ritmo ma non strappando nei primi 200-300 metri, se no sarei imploso. Ho fatto tutto un po' in progressione, ho visto che me lo portavo dietro. Ci ho provato negli ultimi 100, non volevo mollare, anche se ero in pratica sicuro di perdere. Sono contento del tempo: non ho mai nuotato in 7'40". Avevo nuotato in 7'44" a Berlino. Sapevo di essere in una buona forma perché in questi giorni andavo forte in riscaldamento. Speravo e volevo fare un tempo del genere. Ora aspetto Sun Yang nei 1500, la mia gara, spero di far bene. Anche in prospettiva 1500 7'40 non male. Non vedo l'ora di farli" ha detto il nuotatore di Carpi ai microfoni di Raisport dopo la gara.

L'Italia si porta a casa una prestigiosa medaglia d'argento negli 800m stile libero grazie a Gregorio Paltrinieri. Troppo forte il cinese Sun in prima posizione, ma l'azzurro è stato bravo a tenere a bada l'australiano Horton giunto terzo. Nel filmato della gara si può notare come Paltrinieri abbia mantenuto una prestazione costante per tutta la batteria, senza perdere di vista Sun che comunque è rimasto davanti. Sul sito di Raisport si può rivedere la splendida gara di Gregorio Paltrinieri che è valsa una medaglia d'argento all'atleta italiano. 

Altro successo per Gregorio Paltrinieri nella Finale 800 stile libero uomini ai Mondiali di Kazan di nuovo del 2015. E' partito insieme a Wojdak, Milne, Horton, Sun, Christianse, Jaeger e McBroome. L'azzurro ha ottenuto l'argento, sfiorando solo l'oro che è andato a Sun. Dopo cinquecento metri Paltrinieri era infatti andato in testa superando Horton che da primo si era posizionato dietro all'italiano e Sun. Il cinese classe 1991 ha superato Paltrinieri negli ultimi cento metri andando a vincere quindi la medaglia d'oro. E' record europeo per Paltrinieri che chiude con 7'40''81 gli 800 metri. 

Gregorio Paltrinieri sarà presto in vasca, nuotatore classe 1994 di Carpi la sua specialità è nello stile libero. Ad appena sedici anni è riuscito a vincere i 1500 metri stile libero al Trofeo Sette Colli per la quarantottesima edizione. Altri successi nel 2012 quando è diventato Campione d'Europa vincendo la medaglia d'oro a Debrecen, vincendo poi il bronzo al Mondiale a Barcellona dell'anno dopo. E' un professionista di grande spessore e sicuramente potrà regalare emozioni nella sua prova di oggi al pubblico azzurro. In carriera ha collezionato 19 medaglie d'oro, 5 argenti e 5 bronzi.

Il tempo record che Gregorio Paltrinieri ha nuotato sugli 800 stile libero è un 7’43’’01 ai Campionati Italiani di Riccione, il 10 aprile 2014. Nell’occasione il vetenne carpigiano non ha però vinto la medaglia d’oro; il titolo è andato a Gabriele Detti, che quel giorno ha nuotato in 7’42’’74 e si è anche preso l’enorme soddisfazione di timbrare il record europeo sulla distanza. Detti è coetaneo di Paltrinieri; agli Europei 2014 di Berlino ha vinto il bronzo sia negli 800 che nei 1500 stile libero, dimostrando di poter aprire a una carriera straordinaria sulla scia del compagno di nazionale. Purtroppo per lui lo scorso aprile è stato vittima di un’infezione alle vie urinarie che ne ha rallentato la preparazione per i Mondiali (facendogli saltare gli Assoluti italiani), il mese successivo si è fermato nuovamente e ha così dovuto dire addio ai Mondiali nuoto Kazan 2015.

Gregorio Paltrinieri si appresta ad affrontare la finale degli 800 metri stile libero; per lui la speranza è un risultato migliore di quanto accaduto nella finale di Barcellona, ai Mondiali 2013. Era il 31 luglio, di sera: Gregorio era entrato in finale con il settimo miglior tempo, 7’52’’55, con Connor Jaeger che si era preso la miglior prestazione nuotando in 7’49’’28 davanti a Sun Yang e Ryan Cochrane. La finale fu nuotata su tempi decisamente migliori: Sun Yang fu medaglia d’oro in 7’41’’36, precedette di due secondi ampi Michael McBroom (7’43’’60) mentre Cochrane fu beffato per 10 centesimi e si dovette accontentare della medaglia di bronzo. Si migliorò anche Paltrinieri, ma non era ancora al livello dei migliori: alla fine ottenne il sesto tempo della finale in 7’50’’29, mettendosi dietro, rispetto alle batterie, anche il tunisino Oussama Mellouli. Oggi Gregorio è cresciuto; lo è tal punto da prendersi una medaglia?

E’ attesa per le ore 17:58 italiane la finale degli 800 metri stile libero maschili ai Mondiali nuoto Kazan 2015. Grande speranza per l’Italia è ovviamente Gregorio Paltrinieri, il carpigiano del ’94 che detiene l’oro europeo nei 1500 e che ha centrato i migliori risultati sulla distanza più lunga. I suoi avversari sono agguerriti: Connor Jaeger, americano del ’91, ha ottenuto il miglior tempo di qualifica nuotando in 7’44’’77, mentre Gregorio ha centrato un 7’45’’15 che lo fa ben sperare ed è più di un secondo inferiore al tempo di Stephen Alistair Milne, britannico del ’94 che spera nel grande risultato. Si sono invece schermati gli altri favoriti: Michael McBroom, americano del ’91, ha nuotato in 7’47’’05; Mack Horton, australiano del ’96, ha ottenuto 7’47’’08; soprattutto Sun Yang ha avuto solo il sesto tempo di qualificazione in 7’47’’87. Va comunque detto che il cinese del ’91 avrebbe disputato nel pomeriggio la finale dei 200 stile, dove ha centrato la medaglia d’argento alle spalle di James Guy, e dunque si è sicuramente tenuto per la finale. Oggi sarà un’altra storia… 

Per Gregorio Paltrinieri la finale degli 800 metri stile libero di oggi rappresenta la possibilità di mettere le mani sulla seconda medaglia iridata della sua ancora giovane carriera. Il carpigiano infatti ha gareggiato già nei Mondiali di Shanghai del 2011, ma a nemmeno 17 anni di età Gregorio - la cui partecipazione in Cina era stata decisa dalla Federazione pur non essendo inizialmente prevista - non era riuscito a farsi valere a grandi livelli. L’esplosione agli Europei di Debrecen 2012 con oro nei 1500 e argento negli 800 (alle spalle di Gergo Kis), mentre a Barcellona 2013 ha vinto il bronzo nei 1500, che sono di fatto la sua gara principale, giungendo alle spalle di Sun Yang e Ryan Cochrane. Negli 800 Paltrinieri aveva ottenuto il sesto tempo in 7’50’’29, in una gara vinta dal solito Sun Yang e che aveva visto andare a podio Michael McBroom e Ryan Cochrane. Tutti avversari che Gregorio si ritrova in vasca oggi: riuscirà a batterli o comunque ad inserirsi tra di loro?

Che esordio! Per l'azzurro Gregorio Paltrinieri non poteva iniziare in maniera migliore, dopo le qualificazioni di questa mattina il campione in carica europeo ha centrato subito la finale degli 800m stile libero con il secondo tempo assoluto, dietro solo allo statunitense Connor Jaeger. Davvero un grande risultato, specie se pensiamo che la sua vera specialità sarebbero i 1500m stile. Estremamente soddisfatto ma anche molto concentrato sulla finale di oggi pomeriggio, il giovane "Greg" di Carpi ha rilasciato questo commento ai microfoni di Rai Sport: «Siamo più o meno sempre i soliti in finale, mi sento bene: ho nuotato un buon tempo senza però forzare. Non ho dato i 100% e la forma mi sembra molto buona». L'azzurro ha poi espresso la forte volontà di andare a medaglia e sarebbe una doppia soddisfazione perché comunque la sua distanza preferita rimangono i 1500m. Dopo la doppietta a Berlino '14 con 800 e 1500 d'oro e il bronzo nei 1500 a Barcellona '13 si attendono altre medaglie da questo autentico fuoriclasse ancora giovanissimo. 

Missione compiuta per Gregorio Paltrinieri. Il ventenne carpigiano si qualifica per la finale degli 800 stile libero: per lui secondo tempo assoluto in . Paltrinieri ha gareggiato in una batteria decisamente competitiva, l’ultima delle cinque: i primi cinque tempi della finale provengono da qui, con Connor Jaeger che avrà la corsia migliore (7’44’’77) e poi a seguire Stephen Milne, Michael McBroom e Mack Horton. La sorpresa se vogliamo è rappresentata da Sun Yang, che ha ottenuto il sesto tempo in 7’47’’87; il super cinese, che ha comunque vinto la sua batteria, si è decisamente risparmiato per una finale che sarà dispendiosa e che, ricordiamo, sarà di stanza domani.

Entra in vasca questa mattina e apre ufficialmente i suoi Mondiali nuoto Kazan 2015. Il carpigiano è una delle nostre grandi speranze del nuoto, forse la seconda alle spalle di Federica Pellegrini: 21 anni da compiere a settembre, Paltrinieri è impegnato quest mattina nelle batterie degli 800 stile libero, la cui finale è prevista per domani. Finora il palmarès di Gregorio parla di un bronzo mondiale, conquistato nei 1500 a Barcellona 2013; a livello europeo però il nostro nuotatore ha già fatto incetta di medaglia, vincendo l’oro nei 1500 a Debrecen 2012 e Berlino 2014, e in Germania si è portato a casa anche l’oro negli 800. Paltrinieri è impegnato nella quinta e ultima batteria: terrà come punto di ferimento l’americano Connor Jaeger che gli nuota al fianco, ma sono tre i nomi da temere per le medaglie. Il canadese Ryan Cochrane, argento a Barcellona nei 1500; l’americano Michael McBroom, argento negli 800 due anni fa; e naturalmente il signore incontrastato delle distanze lunghe, il cinese Sun Yang che qui a Kazan ha già conquistato l’oro nei 400 stile ripetendo l’impresa di Barcellona, e difende le vittorie del 2013 (sia 800 che 1500) dove peraltro aveva già fatto il bis rispetto ai Mondiali di casa nel 2011. Un atleta capace di vincere quattro medaglie alle Olimpiadi di Londra, e che salvo clamorosi colpi di scena non dovrebbe avere rivali nemmeno negli 800 di questi Mondiali 2015. Gregorio Paltrinieri però non ha nessuna intenzione di partire battuto, e sicuramente per portare a casa una medaglia è ben presente.

La diretta tv delle batterie degli 800 stile libero maschile con Gregorio Paltrinieri, così come sarà per la finale, è trasmessa da Rai Sport 1 che trovate al numero 57 del vostro telecomando oppure al 5057 del pacchetto Sky; in chiaro per tutti, e senza costi, è disponibile lo streaming video sul sito ufficiale della Rai che è www.rai.tv. Ricordiamo inoltre la possibilità di seguire la gara attraverso gli aggiornamenti che arriveranno dai profili ufficiali dei Mondiali Kazan 2015 sui social network, in particolare Facebook (facebook.com/kazan2015) e Twitter (@finakazan2015). 

© Riproduzione Riservata.