BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Video / River Plate-Tigres (risultato finale 3-0): dalla retrocessione al tetto del Sudamerica (6 agosto, Copa Libertadores 2015)

Diretta River Plate-Tigres, info streaming video e tv: si gioca nella notte italiana, al Monumental, la finale di ritorno di Copa Libertadores 2015. In Messico era stato un pareggio per 0-0

(dall'account ufficiale facebook.com/riverplateoficial) (dall'account ufficiale facebook.com/riverplateoficial)

DIRETTA RIVER PLATE-TIGRES (3-0): DALLA RETROCESSIONE AL TETTO DEL SUDAMERICA (OGGI GIOVEDì 6 AGOSTO, FINALE RITORNO COPA LIBERTADORES 2015) - Diretta River Plate-Tigres. Dall'inferno al Paradiso nel giro di quattro anni. Il 26 giugno del 2011 il River Plate pareggia uno a uno contro il Belgrano e per la prima volta in 110 anni di storia retrocede in Serie B per la disperazione dei tifosi e del presidente Passarella. L'anno successivo è già ritorno nella Primera Division grazie ai gol di Trezeguet con Almeyda in panchina, ma il tecnico verrà esonerato con il ritorno di Ramon Diaz che porta la squadra a vincere il titolo nel 2014. Un anno dopo, il cinque agosto 2015, il River torna sul tetto del Sudamerica per la terza volta, l'ultima 19 anni fa, grazie al tecnico Marcelo Gallardo, ex giocatore del River. Sembra passata un'eternità da quel maledetto 26 giugno 2011.

DIRETTA RIVER PLATE-TIGRES (3-0): INFO STREAMING VIDEO E TV, L'ACCOGLIENZA DEL MONUMENTAL (OGGI GIOVEDì 6 AGOSTO, FINALE RITORNO COPA LIBERTADORES 2015) - Diretta River Plate-Tigres. Chissà cosa avranno provato nei propri cuori i tifosi del River Plate che ieri hanno visto il trionfo della propria squadra nella finale di Copa Libertadores volando in cima al Sudamerica. Solo quattro anni fa piangevano per la retrocessione (la prima della storia, ndr) in seconda divisione. I tifosi del River hanno caricato la squadra con un'atmosfera da urlo, in pieno stile calcio sudamericano. Sicuramente Funes Mori e soci hanno giovato della grande atmosfera del Monumental.

CLICCA QUI PER VEDERE LA GRANDE ATMOSFERA DEL MONUMENTAL 

DIRETTA RIVER PLATE-TIGRES (3-0): INFO STREAMING VIDEO E TV, I GOL DEL SUCCESSO (OGGI GIOVEDì 6 AGOSTO, FINALE RITORNO COPA LIBERTADORES 2015) - Diretta River Plate-Tigres. Tre a zero il risultato finale per il River Plate che vince la Copa Libertadores contro il Tigre. Grande prestazione della formazione di Gallardo che segna il primo gol con Lucas Alario con un bel colpo di testa in torsione che sorprende il portiere avversario. Il secondo gol su rigore con Sanchez che spiazza il portiere e il terzo gol su calcio d'angolo con colpo di testa in corsa di Funes Mori. 

CLICCA QUI PER VEDERE I GOL DEL MATCH

DIRETTA RIVER PLATE-TIGRES (3-0): INFO STREAMING VIDEO E TV, TRIONFO DEI MILLONARIOS (OGGI GIOVEDì 6 AGOSTO, FINALE RITORNO COPA LIBERTADORES 2015) - Diretta River Plate-Tigres. Finisce tre a zero per il River Plate la finale di ritorno di Copa Libertadores in un Monumental stracolmo e in festa per la vittoria dei padroni di casa. Il Tigres si sgretola al ritorno in Argentina sotto i colpi di Lucas Alario al 45esimo minuto, il raddoppio su rigore di Carlos Sanchez al 75esimo e il gol che chiude la partita di Ramiro Funes Mori al 79esimo. Per la terza volta il River sale sul tetto del Sudamerica chiudendo il cerchio dopo la terribile retrocessione nel 2011 e la vittoria del campionato nel 2014. Niente da fare per i messicani che speravano di poter vincere l'ambito trofeo, nessuna squadra messicana ci è mai riuscita.

DIRETTA RIVER PLATE-TIGRES: INFO STREAMING VIDEO E TV, RISULTATO E ORARIO DELLA PARTITA (OGGI GIOVEDì 6 AGOSTO, FINALE RITORNO COPA LIBERTADORES 2015) - Diretta River Plate-Tigres. Alle ore 3 della mattina italiana il Monumental, storico tempio del calcio argentino e mondiale, ospita la finale di ritorno della Copa Libertadores 2015. Si riparte dallo 0-0 maturato a Nueva Leon e questo significa che ad assegnare il trofeo non sarà un pareggio: il regolamento redatti dalla CONMEBOL prevede infatti, a differenza delle manifestazioni europee, la parità di reti non fa scattare il doppio valore dei gol realizzati in trasferta.

Tradotto: se anche dovesse finire 1-1, 2-2 o così via, il Tigres non sarebbe campione ma si dovrebbero disputare due tempi supplementari, con i calci di rigore a stabilire la vincente. Insomma, chi vince la partita porta a casa la Libertadores: non poteva esserci finale più entusiasmante. Diciamo subito che ai calci di rigore era finita nel 2013, con l’Atletico Mineiro di Ronaldinho che aveva superato l’Olimpia Asuncion (che ai rigori si era imposta nel 2002); e ancora nel 2008, con la Liga de Quito che aveva superato il Fluminense.

Per il River Plate si tratterebbe del terzo titolo dopo quelli conquistati nel 1986 e 1996; una finale arrivata dopo 19 stagioni e con in mezzo anche una clamorosa retrocessione in Serie B. Il Tigres invece sogna di portare il Messico per la prima volta sul tetto della Libertadores: non è ufficialmente affiliato alla CONMEBOL ma invitato (così come lo è a giocare la Copa America) e soltanto dal 1998 le sue squadre partecipano a questa manifestazione. Da allora due squadre si sono spinte sino alla finale: il Cruz Azul lo ha fatto nel 2001 perdendo dal Boca Juniors, nel 2010 il Chivas Guadalajara è stato sconfitto dall’Internacional Porto Alegre.

La sensazione però è che all’andata il Tigres abbia sciupato una grandissima opportunità: giocava in casa davanti ad un pubblico scatenato e ha avuto le migliori occasioni per vincere, ma non è riuscito a segnare e così dovrà necessariamente espugnare il Monumental per alzare il trofeo, a meno che ovviamente non riesca a farlo ai calci di rigore.

Il River Plate ha già perso in casa nella fase ad eliminazione diretta di Copa Libertadores 2015: è successo nell’andata dei quarti, contro il Cruzeiro, quando però la formazione allenata da Marcelo Gallardo (lo ricorderete in Europa con Monaco e PSG) ribaltò tutto con un 3-0 in Brasile. Il Tigres invece spera di ripetere quanto fatto agli ottavi, quando è andato a vincere 2-1 sul campo dell’Universitario San Francisco Xavier; altro livello però, infatti nelle due trasferte successive sono arrivate le sconfitte contro Emelec e Internacional Porto Alegre. Sconfitte indolori, ma oggi non si può scherzare. I messicani si sono rinforzati con l’arrivo di André-Pierre Gignac, 63 gol nelle ultime tre stagioni con l’Olympique Marsiglia, e possono contare sul trentenne Rafael Sobis che ha vinto la Libertadores nel 2006 con l’Internacional, non bissando però con il Mondiale per Club perchè nel frattempo era stato venduto al Betis Siviglia. Anche il River Plate ha i suoi veterani: Javier Saviola è tornato alla base, nella squadra in cui aveva giocato per 11 anni, dopo aver passato una vita calcistica in Europa (anche in grandi squadre) senza sfondare sul serio, mentre Lucho Gonzalez che nei Millionarios aveva giocato tre stagioni era passato anche dal Qatar, e a 34 anni può mettere in bacheca una Libertadores dopo i trionfi europei (con Porto e Olympique Marsiglia). Vada come vada ci attende una grande partita che, siamo sicuri, non ci lascerà delusi. 

La diretta tv di River Plate-Tigres, finale di ritorno della Copa Libertadores 2015, è trasmessa da Fox Sports, il canale che trovate al numero 204 del pacchetto satellitare di Sky; tutti gli abbonati avranno la possibilità, senza costi aggiuntivi, di seguire la partita di Buenos Aires in diretta streaming video attivando su PC, tablet e smartphone l’applicazione Sky Go. Non mancheranno inoltre gli aggiornamenti che le due squadre forniranno attraverso le loro pagine ufficiali presenti sui social network, in particolare Facebook e Twitter; per il River Plate ci sono facebook.com/riverplateoficial e @CARPoficial, per il Tigres abbiamo invece facebook.com/tigresoficial e @tigresoficial. Disponibili anche gli account della Federazione sudamericana: li trovate agli indirizzi facebook.com/CONMEBOL1916CSF e @CONMEBOL_CSF, il sito di riferimento del torneo è conmebol.com/copa-libertadores.