BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Mondiali nuoto 2015 / Streaming video e diretta Raisport.it: tensione alle stelle per la semi di Sabbioni nei 50m stile (Kazan, oggi sabato 8 agosto)

Mondiali nuoto Kazan 2015, streaming video e diretta tv: le gare e le finali in programma oggi, sabato 8 agosto. Finale per il bronzo del Settebello, Paltrinieri nei 1500, Ledecky negli 800

Katie Ledecky, 18 anni (Infophoto) Katie Ledecky, 18 anni (Infophoto)

Conto alla rovescia verso la conclusione di questi emozionanti Mondiali di nuoto Kazan 2015, con ancora alcune cartucce azzurre da sparare per andare a medaglia. In vasca ora gli uomini per le semifinali dei 50m dorso: prima batteria con Tancok, Gravers e Larkin favoriti al via, nella seconda sale la tensione e l'attesa per Simone Sabbioni. Non sarà facile perché la concorrenza è agguerritissima ma il nuotatore azzurro ha dimostrato di poter stare tra i primissimi; non ce l'ha fatta invece Marco Orsi che nella finale 50m stile libero conclusa pochi istanti fa ha raggiunto il quinto posto vedendo sfumare una medaglia che poteva essere alla portata. In mezzo ci sono state le semifinali donne dei 50 stile libero dove la campionessa Cate Campbell è tornata a farsi sentire conquistando il primo tempo per le finali di domani: dietro di lei la sorella Bronte, ma anche l'altra favorita Kromowidjojo.

Cresce altissima l’attesa in Italia per la finale uomini dei 50 stile libero. Fra poco più di mezz’ora, alle 16:39, si tufferà in vasca il nostro atleta italiano Marco Orsi. L’azzurro viene da una grande sessione nelle semifinali, quando ha chiuso con il quarto tempo assoluto (secondo nella prossima sessione), 21 secondi e 84 centesimi, migliorando il proprio record stagionale. Dopo la delusione nei 100 sl, Orsi è riuscito così a conquistare l’accesso all’ultimo step e la speranza è che lo stesso nuotatore possa per lo meno salire sul podio. Prima della finale uomini 50 sl, si terrà alle 16:32 la finale donne 50 m Farfalla dove però non sono presenti atlete italiane.

Non è a Kazan Michael Phelps, ma il tempo del nuotatore statunitense merita comunque grande attenzione. L’atleta a stelle e strisce, impegnato nei campionati americani a San Antonio, ha fatto segnare un tempo da urlo nei 200 farfalla, 1’52”94, il miglior crono dell’anno in questa specialità. Con questo tempo Phelps sarebbe salito sul gradino più alto del podio in Kazan e nel contempo avrebbe ottenuto la medaglia d’oro alle Olimpiadi di Londra del 2012. Felice naturalmente il diretto interessato, che ha esclamato: «L'anno che verrà sarà divertente. Penso di aver dimostrato che tutto è possibile se si vuole una cosa: mi sono allenato tanto per essere pronto, ho fatto ciò che mi ero messo in testa. Certo, mi sarebbe piaciuto essere ai Mondiali di Kazan, ma sono contento di essere qui. Speravo di andar così veloce, ma rispetto alle batterie, mi sarebbe bastato limare un secondo a metà gara. Fino ai 100 metri mi è riuscito tutto facile, poi negli ultimi 75 metri ho inserito la gambata. È bello essere di nuovo a questi livelli».

L'Italia si qualifica alla finale della staffetta 4x100 stile libero uomini-donne. Nella batteria i due ex fidanzati Magnini e Pellegrini che si danno il testimone in piscina. In finale sarà dura trovare una medaglia ma la staffetta dell'amore darà il 100% sperando di poter ottenere qualcosa. La Pellegrini è stata molto chiara: "Sarà dura ma ci proveremo, i giornalisti volevano la staffetta dell'amore e noi ci abbiamo provato fino alla fine". Nella batteria anche Dotto e Ferraioli.

Uno dei personaggi di ieri è stato sicuramente il campione tedesco Marco Koch che ha spodestato dal trono dei 200 rana maschili l'ungherese Daniel Gyurta. Koch è diventato un personaggio singolare visto che in molti lo definiscono il "campione con la pancetta". Fisico sicuramente statuario ma non in perfetta condizione visto che al posto di addominali ha un po' di pancetta. Poco male visto che in acqua sembra essere un campione.

Se hai 10 anni difficilmente ti puoi presentare al Mondiale di Nuoto. A meno che non ti chiami Alzain Tareq e vieni dal Bahrein e ti sei qualificata per i Mondiali di nuoto in Kazan. E poco importa se la bimba di 10 anni è arrivata ultima a sedici secondi dalla prima non qualificandosi nella prima batteria, il record lo ha già stabilito. E' la più giovane atleta a gareggiare in un Mondiale e per lei inizia il grande show mediatico con tanti giornalisti pronti a domandare qualcosa alla precose atleta.

Il bronzo conquistato dal Setterosa ha sicuramente fatto piacere al presidente della Federnuoto Paolo Barelli che ha voluto esternare la propria felicità: "Con il bronzo del Setterosa abbiamo conquistato tutte le medaglie ai campionaati mondiali: nuoto, nuoto in acque libere, nuoto sincronizzato, tuffi e pallanuoto". Nella lettera indirizzata a tutto il movimento sportivo acquatico italiano, il presidente Barelli ha voluto ricordare il record eguagliato a Kazan: "Questo risultato, che ci consente di aggiornare il primato di numero di medaglie iridate conquistate in un'unica edizione (Fukuoka 2001/12; Kazan 2015/13), è motivo di orgoglio per tutti

Penultima giornata dei Mondiali nuoto Kazan 2015. Sono state due settimane lunghe e intense ma non sono ancora finite: ci attendono tante emozioni nella giornata di oggi. Si chiude il torneo di pallanuoto maschile: il Settebello purtroppo ha perso la semifinale e dunque sarà in acqua alle 19:30 per sfidare la Grecia alla ricerca della medaglia di bronzo (clicca qui per seguire con noi). La finale per la medaglia d’oro è Croazia-Serbia, un accesissimo derby balcanico tra due nazionali che hanno decisamente meritato di arrivare a giocarsi il Mondiale, pur se naturalmente per noi resta il rammarico di una semifinale che abbiamo iniziato a giocare soltanto nel secondo tempo. Anche un bronzo sarebbe comunque un grande risultato, perciò la speranza è quella di centrare il terzo posto. Per quanto riguarda il nuoto, gli appuntamenti principali sono due. Gregorio Paltrinieri è impegnato in mattinata nelle batterie dei 1500 stile (clicca qui per seguire con noi): dopo l’argento negli 800 il nuotatore carpigiano prova, in quella che è la sua gara (due ori europei consecutivi), a superare lo straordinario cinese Sun Yang che tre giorni fa lo ha rimontato nell’ultima vasca. La finale è domani, ma già da oggi si capirà qualcosa sullo stato di forma e i tempi dei favoriti per le medaglie. Poi, alle 17:55, avremo la finale degli 800 femminili: nessuna italiana ai blocchi di partenza, ma c’è Katie Ledecky che punta il quinto oro a questi Mondiali 2015 e proverà a centrare un altro record del mondo, dopo aver ritoccato due volte quello dei 1500 (naturalmente anche in questa gara il primato mondiale è suo). Altre gare interessanti sono quelle dei 50 dorso (uomini, con Simone Sabbioni, e donne), quella dei 50 stile femminili con le nostre Erika Ferraioli e Silvia Di Pietro, quella dei 50 rana femminili che vede al via le nostre Arianna Castiglioni e Martina Carraro (si tratta sempre di batterie che andranno in scena in mattinata, nel pomeriggio previste le semifinali) e soprattutto la staffetta 4x100 misti: in mattinata le batterie, nel pomeriggio la finale che chiuderà anche il programma di sabato 8 agosto. Si qualificherà anche l'Italia?

La diretta tv sarà molto ampia: la sessione mattutina a partire dalle ore 7.45 sarà trasmessa su Rai Sport 1 (numero 58 del telecomando, disponibile anche al numero 5058 della piattaforma satellitare Sky), mentre per la sessione pomeridiana Rai Sport 2 sarà il canale di riferimento (numero 58 del telecomando, disponibile anche al numero 5058 della piattaforma satellitare Sky) a partire dalle ore 16.05. Naturalmente sarà disponibile anche la diretta streaming video tramite il sito Internet della Tv di Stato all'indirizzo www.rai.tv. I riferimenti ufficiali dei Mondiali sono invece il sito www.kazan2015.com, la pagina Facebook Kazan 2015 e l'account Twitter @finakazan2015.

© Riproduzione Riservata.