BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Calciomercato Serie A/ News, l'analisi di Fabio Ravezzani: Oscar alla Roma di Dzeko, tanti dubbi sul Milan. Inter, scuse esaurite (esclusiva)

Pubblicazione:martedì 1 settembre 2015

Edin Dzeko, nuovo acquisto della Roma (Infophoto) Edin Dzeko, nuovo acquisto della Roma (Infophoto)

CALCIOMERCATO SERIE A NEWS, IL COMMENTO DI FABIO RAVEZZANI (ESCLUSIVA) - E' finito il calciomercato estivo 2015: esaurita la deadline è tempo di andare ad analizzare le operazioni che le varie squadre sono riuscite a mettere in piedi. Si tratta del calciomercato più ricco da tanti anni a questa parte: solo la Premier League ci ha battuto per soldi investiti, forse la tendenza si è davvero invertita ma sarà il campo a confermare la bontà degli acquisti (e delle cessioni). Inter e Roma per esempio sono davvero le regine del calciomercato? Il Napoli deve inseguire? La Juventus che ha perso le prime due partite di campionato riuscirà a invertire la tendenza inserendo al meglio i nuovi? Il Milan ha davvero rafforzato tutti i reparti? E ancora: chi è l'acquisto top tra i vari Jovetic, Mandzukic, Dzeko, Ljajic e Luiz Adriano? Per rispondere a queste domande e un'opinione sul calciomercato estivo della Serie A 2015-2016 IlSussidiario.net ha contattato in esclusiva Fabio Ravezzani.

Come giudichi questo calciomercato? Diciamo che è stato un calciomercato abbastanza caldo, se si pensa che da gennaio l'Inter ha preso quindici giocatori, il Milan quattordici e la Juventus tredici. Sono state così rivoluzionate le rose di queste squadre.

Qual è stato il colpo migliore? Penso quello di Edin Dzeko che ha rafforzato molto la Roma. E' stato un acquisto azzeccato e le prime giornate di campionato sembrano confermarlo.

E la squadra che si è mossa veramente bene, meglio delle altre? Proprio la Roma che ha migliorato di molto la rosa della squadra di Rudi Garcia: oggi è molto più competitiva rispetto a un anno fa.

Quella che invece si è mossa male? Il Milan secondo me non non ha fatto cose eccezionali, non si è rinforzato nei reparti in cui doveva maggiormente potenziarsi; non è stato certo un calciomercato perfetto quello della squadra rossonera. 

Sono stati spesi molti soldi: il calcio italiano sta risorgendo? Aspetterei a dirlo, vedendo anche quello che è successo nelle prime giornate di campionato. Nell'Inter ad esempio il calciomercato l'ha fatto Mancini, che è stato accontentando con l'acquisto di tanti giocatori. Per questo motivo Mancini non potrà certo fallire questa stagione, l'Inter dovrà raggiungere traguardi importanti.

Nel Milan invece cos'è accaduto? Nel Milan il calciomercato l'ha fatto Galliani e non Mihajlovic, con tanti soldi spesi per certi acquisti e altri reparti che sono rimasti sguarniti, anche se in difesa è stato preso Alessio Romagnoli. In ogni caso anche i rossoneri sono sotto esame.

Chi vede favorite per lo scudetto? Roma, Juventus e Inter formano il mio podio personale, anche se nel caso della formazione nerazzurra starei cauto prima di vederla all'opera.

Ci sono alcune anomalie che si possono registrare in questo calciomercato? Sì. L'Inter ha undici giocatori in difesa per quattro posti, il Milan dieci attaccanti per tre posti... Le rivoluzioni nel calcio non sono sempre la cosa migliore, meglio inserire due-tre calciatori per volta in squadra.

Molti stranieri acquistati, poco spazio come al solito ai giovani italiani... E' normale: siamo esterofili. Basti pensare al fatto che la Juventus non trova spazio per Zaza.

E come giudica le partenze di tanti calciatori italiani verso i campionati stranieri? E' una cosa positiva e mi viene da dire: meno male, perchè significa che il calcio italiano e i suoi prodotti non sono poi tanto male...

(Franco Vittadini)



© Riproduzione Riservata.