BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

AFL 2015/ Football australiano news, al via le Finals: pronostici e previsioni

Pubblicazione:giovedì 10 settembre 2015

I Sydney Swans, una delle squadre qualificate (dall'account facebook.com/sydneyswans) I Sydney Swans, una delle squadre qualificate (dall'account facebook.com/sydneyswans)

Western Bulldogs - Adelaide Crows (sabato 12 settembre, Melbourne Cricket Ground, Melbourne, 11.20 ora italiana): è la prima delle cosiddette "Elimination Finals", dove chi perde va direttamente a casa. Di fronte si trovano due squadre che, di fatto, hanno già vinto la loro Premiership: nè i Bianco Rosso Blu di Melbourne nè i Corvi arcobaleno di Adelaide infatti erano riusciti a centrare i playoffs nella scorsa stagione, con i primi in particolare autori di una delle loro peggiori annate degli ultimi tempi. Il cambio di allenatore deve aver giovato perché Luke Beveridge è riuscito a mettere in campo una squadra solida e ben organizzata che, pur subendo sconfitte facilmente evitabili (specie contro le "cenerentole" St. Kilda e Melbourne Demons), è riuscita a conseguire successi importanti, battendo West Coast alla prima giornata e Sydney alla quinta, in una memorabile battaglia sotto la pioggia. Sesto posto meritatissimo, dunque, col rammarico di una quarta posizione assolutamente raggiungibile, se non si fossero persi punti preziosi per strada. Più o meno la stessa cosa si può dire per Adelaide, che l'anno scorso era rimasta fuori e che quest'anno invece ha avuto la meglio sugli odiati Powers, l'altra squadra della città, anche se i due scontri diretti hanno visto una vittoria per parte. Un risultato eccellente, soprattutto se si pensa alla terribile prova che il gruppo ha dovuto affrontare, quando il 3 luglio il loro allenatore Phil Walsh è stato accoltellato a morte (per il delitto è stato poi incriminato il figlio). Una tragedia che ha scioccato profondamente il mondo AFL e che ha portato alla cancellazione del match in programma il giorno dopo contro i Geelong Cats, con l'assegnazione di due punti a ciascuna delle due squadre. Una decisione che, nonostante la tristezza e lo sgomento per quanto era appena accaduto, non ha mancato di suscitare polemiche e discussioni. Ad ogni modo, i Crows hanno saputo guardare avanti e sapientemente guidati dal giovane vice allenatore Scott Camporeale e dai loro uomini migliori, Josh Jenkins, Patrick Dangerfield e Sam Jacobs, hanno centrato un obiettivo che gli sfuggiva dal 2012. Non avessero perso all'ultima giornata contro i già eliminati Geelong Cats, avrebbero anche potuto guadagnarsi il lusso di giocare in casa, considerato che i Bulldogs avevano perso sciaguratamente contro i Brisbane Lions, autori di un'altra stagione disastrosa. La partita si prospetta equilibrata, con la squadra di Beveridge data solo leggermente favorita nelle quotazioni, probabilmente grazie al fattore campo. Un solo scontro diretto in stagione tra le due squadre, con il team di Melbourne facilmente vincitore. Ma ovviamente qui sarà un'altra storia...

Richmond Tigers - North Melbourne Kangaroos (domenica 13 settembre, Melbourne Cricket Ground, Melbourne, 7.20 ora italiana): la seconda delle Elimination Finals e ultima partita di questa prima fase, è anche l'unica delle quattro a vedere di fronte due squadre di Melbourne. Qui è leggermente più facile esprimersi: le quote danno Richmond favorito (1.60/1.65 contro 2.25/2.30) e per quello che si è visto in stagione, anche noi siamo d'accordo. Le due squadre, tra l'altro, si sono affrontate proprio nell'ultima giornata, con le Tigri che hanno vinto in scioltezza e i Canguri che, vincendo, avrebbero potuto scavalcare Adelaide e Western Bulldogs (entrambe hanno perso l'ultima partita) e cambiare il loro avversario. Non è successo, anche perché il tecnico Brad Scott ha preferito far riposare i suoi giocatori migliori in vista delle Finals già matematicamente raggiunte. Una decisione che non è stato il solo a prendere ma che non ha mancato di innescare polemiche, in una nazione rigida come quella australiana: "È giusto sottrarre i giocatori al proprio dovere, seppure per uno scopo ragionevole, e privare così molti appassionati che hanno pagato il biglietto, della possibilità di vederli giocare"? Questa è stata la domanda che ha imperversato in questi giorni. A noi potrebbe far sorridere, ma lì la realtà è quella. Detto questo, Richmond, tra le due, è certamente la squadra più solida. Lo scorso anno aveva raggiunto la qualificazione solo all'ultima giornata ed era poi uscita senza quasi lottare contro dei Powers assolutamente irresistibili (laddove North Melbourne, dopo un'appassionante vittoria su Geelong, aveva centrato una storica semifinale, persa contro una Sydney decisamente non alla loro portata). Quest'anno ci sono arrivati in scioltezza, togliendosi anche la soddisfazione di battere in stagione tre delle squadre più forti: Freemantle, Hahwthorn e Sydney. Meno continui i Canguri, che nonostante una splendida vittoria contro i Dockers nella terzultima giornata, hanno più o meno rispettato i pronostici, perdendo contro chi avrebbero dovuto perdere e vincendo contro le compagini a loro inferiori. Per tutte queste ragioni, ci si aspetta ragionevolmente che sia Richmond ad incontrare la perdente di una delle due Qualifying Finals (dovrebbe essere una tra Sydney e Freemantle). Ma, come ben si sa, i giochi potrebbero anche essere diversi.

Appuntamento dunque tra venerdì e sabato, per quattro partite che si prospettano decisamente avvincenti. Il modo migliore per guardarle è senza dubbio abbonarsi al sito www.watchafl.com, disegnato appositamente per gli appassionati al di fuori dell'Australia. Seguendo le istruzioni, sarà possibile comperare il pacchetto apposito valevole per l'intera durata del mese, con possibilità di guardare il match in diretta, oppure on demand, ovviamente senza conoscere il risultato finale.

(James Garmo)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.