BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Pescara-Perugia (risultato finale 2-1) info streaming video e tv: bottino pieno per i delfini (Serie B 2^giornata, oggi 11 settembre 2015)

Diretta Pescara-Perugia: info streaming video e tv, risultato live e cronaca della partita di Serie B in programma venerdì 11 settembre 2015, valida per la 2^giornata

(INFOPHOTO)(INFOPHOTO)

All'Adriatico di Pescara, i padroni di casa sconfiggono 2-1 il Perugia. Gli abruzzesi riscattano la sconfitta di Livorno contro una delle principali candidate alla promozione e ritrovano l'entusiasmo perduto. Apre le danze Memushaj grazie ad un rigore trasformato nel primo tempo; raddoppia Caprari al settantacinquesimo minuto e accorcia Di Carmine in pieno recupero con un tiro di controbalzo sul cross dalla sinistra di Fabinho. 

Quando siamo giunti oltre il settantacinquesimo minuto di gioco, il risultato tra Pescara e Perugia è di due a zero in favore della formazione pescarese. Al 74esimo mister Oddo preleva uno sfinito Cocco ed inserisce Caprari: è la mossa vincente perchè il neo entrato, lanciato in contropiede da Lapadula, fulmina Rosati con un preciso piattone mancino. Non molla la squadra di Bisoli ma adesso si fa durissima; non manca molto al termine, vantaggio doppio per la compagine abruzzese.

E' cominciato da circa un quarto d'ora di gioco il secondo tempo tra Pescara e Perugia, con i padroni di casa sempre avanti per uno a zero grazie al gol siglato da Memushaj durante il primo tempo. Nell'intervallo Parigini è entrato al posto di Mancini mentre poco fa hanno fatto il loro ingresso in campo Benali e Della Rocca, rispettivamente al posto di Valoti e Lanzafame. 

E' terminato sul punteggio di uno a zero il primo tempo dell'Adriatico tra Pescara e Perugia con il gol siglato da Memushaj dal dischetto al minuto ventinove. Delfini pericolosi a più riprese con Lapadula che in precedenza aveva già timbrato un legno. Al trentacinquesimo ci prova Torreira dal limite ma il suo tiro violento viene respinto con il piede da Rosati. Il Perugia risponde con una conclusione aerea di Ardemagni che manda alto sopra la traversa. 

Quando siamo giunti oltre la prima mezzora della partita, il punteggio tra Pescara e Perugia è di uno a zero in favore della formazione biancoblu. Padroni di casa in vantaggio al ventinovesimo minuto grazie ad un penalty trasformato da Memushaj sugli sviluppi di un intervento falloso di Mancini su Cocco dentro l'area da rigore. Pochi minuti prima il Pescara aveva timbrato un palo con una conclusione violenta di Lapadula. Sta facendo fatica il Perugia di Bisoli, buon momento invece per la compagine abruzzese.   

E' trascorso quasi un quarto d'ora dal fischio di inizio di Pescara e Perugia, il punteggio è ancora fermo sullo zero a zero. Abruzzesi volenterosi e intraprendenti, si sta ben comportando per la retroguardia degli umbri che ha fin qui concesso pochi spazi. Biancoblu in avanti al settimo minuti con un tiro di Cocco, prima respinto dalla barriera poi ribattutto verso la porta ma terminato alle stelle. Al decimo Spinazzola confeziona un assist per Ardemagni che viene chiuso proprio al momento del tiro. 

Tutto è pronto allo stadio Adriatico per la partita fra Pescara e Perugia, anticipo serale della seconda giornata del campionato di Serie B. Si annuncia un confronto interessante fra due squadre che vogliono ritagliarsi un posto da protagoniste nella categoria, andiamo dunque a vedere le scelte dei due allenatori per quanto riguarda le formazioni ufficiali.  18 Aresti; 11 Zampano, 6 Fornaiser, 13 Zuparic, 39 Crescenzi; 23 Benali, 34 Torreira, 40 Verre; 25 Valoti; 19 Cocco, 17 Caprari. Allenatore: Oddo. 1 Rosati; 23 Mancini, 14 Volta, 13 Rossi; 18 Del Prete, 7 Spinazzola, 20 Salifu, 8 Rizzo, 11 Fabinho; 28 Lanzafame, 9 Ardemagni. Allenatore: Bisoli.

Nella seconda giornata del campionato cadetto, allo Stadio Adriatico-Giovanni Cornacchia il Pescara ospita il Perugia. I padroni di casa hanno perso malamente il primo match della stagione per 4 a 0 sul campo del Livorno dove non sono andati oltre il 39% di possesso palla, giocando 470 palloni in tutto e totalizzando il 47,3% nell'attacco alla porta. I Biancorossi invece si sono imposti sul Como per 2 a 0 con un possesso palla del 51% e facendo registrare 5 conclusioni, 490 palle giocate e il 36,2% di azioni d'attacco.

Sulla carta dovrebbe trattarsi di una sfida d'alta classifica, con due protagoniste dei play off per la promozione in Serie A della passata stagione. Pescara e Perugia hanno però cominciato la loro stagione in maniera profondamente diversa. Partenza shock per gli abruzzesi, travolti quattro a zero a Livorno in una partita pesantemente condizionata dall'espulsione del portiere Fiorillo dopo appena cinque minuti di gioco.

Ottimo l'avvio invece del Perugia, che al 'Renato Curi' ha regolato il Como con un secco due a zero. Venerdì 11 settembre 2015 alle ore 20:30 Pescara-Perugia sarà l'anticipo della seconda giornata del campionato di Serie B: partita diretta dall'arbitro Riccardo Pinzani, trentasettenne della sezione di Empoli. Un match che promette già scintille, considerando che si affronteranno due delle rose più quotate dagli esperti alla vigilia dell'inizio del campionato.

Per il Pescara la partenza si è però rivelata un incubo, con la partita del 'Picchi' tutta giocata in inferiorità numerica ed i gol Vantaggiato (doppietta), Ceccherini e Fedato che hanno segnato il trionfo del Livorno. Il Perugia invece grazie alle reti di Del Prete e Ardemagni ha vinto e convinto di fronte al proprio pubblico, soprattutto ha centrato un esordio vincente che ne rinsalda le ambizioni in vista di quella che si prospetta come una lunghissima corsa verso le posizioni che valgono la promozione.

Le probabili formazioni della sfida dello stadio 'Adriatico' tra Pescara e Perugia vedono i padroni di casa schierati in campo con Aresti tra i pali (in sostituzione dello squalificato Fiorillo), Zampano sulla corsia laterale destra di difesa e Crescenzi sull'out mancino, con la coppia di difensori centrali composta da Fornasier e Zuparic. A centrocampo Benali, Selasi e Valoti cercheranno di portare movimento e sostanza, e soprattutto copertura alle spalle del trequartista Caprari e della coppia d'attacco formata da Vukusic e Cocco. Perugia probabilmente in campo con una linea difensiva a quattro schierata davanti al portiere Rosari, composta da destra a sinistra da Spinazzola, Volta, Rossi e Del Prete. Salifu e Rizzo agiranno come vertici bassi di centrocampo, con Di Carmine, Lanzafame e Fabinho che dovrebbero essere i tre incursori alle spalle dell'unica punta di ruolo, il bomber Ardemagni. 

Il 4-3-1-2 di Massimo Oddo è stato messo a dura prova da una partita giocata praticamente tutta in dieci uomini. Difficile dare un giudizio tattico, con l'allenatore biancazzurro che è riuscito nella scorsa stagione a sfiorare il miracolo della Serie A partendo dal gradino più basso nella griglia di partenza dei play off. Caprari schierato trequartista e non esterno offensivo può essere un azzardo ma anche una mossa in grado di disorientare gli avversari: la prova d'appello contro il Perugia potrebbe essere in questo senso significativa. L'allenatore degli umbri, Bisoli, lavora invece ad un 4-2-3-1 particolarmente adatto alle caratteristiche della rosa biancorossa, ricca di incursori di centrocampo e con un padrone indiscusso dell'attacco, quell'Ardemagni che nelle ultime stagioni si è distinto tra i migliori bomber in assoluto della cadetteria.

Oddo si è detto rammaricato per il pesante rovescio di Livorno, ricordando comunque come la fulminea espulsione di Fiorillo abbia fatto saltare completamente i piani tattici della squadra. Arrivato a un legno dalla Serie A l'anno scorso, il Pescara è chiamato ora a confermare progressi importanti in una realtà della Serie B che si è fatta ancor più competitiva. Bisoli ha elogiato la compattezza messa in mostra dalla sua squadra conto il Como, dicendosi soddisfatto di aver iniziato il campionato con una vittoria casalinga, particolare utile anche per infondere fiducia ed entusiasmo nei tifosi. Le quote dei bookmaker vedono il Pescara godere dei favori del pronostico. Biancazzurri quotati 2.40 da Sisal Matchpoint per il loro primo successo casalingo. Eurobet offre a 3.20 il pareggio, mentre Snai offre a una quota di 3.30 il successo esterno del Perugia.

L'anticipo della seconda giornata di Serie B tra Pescara e Perugia sarà trasmesso in diretta tv da Sky sui canali Sport 1 HD (il numero 201) e Super Calcio HD (n.206). I clienti Sky abbonati al pacchetto Sport potranno seguire il match anche in diretta streaming video mediante l'applicazione Sky Go, disponibile per pc tablet e smartphone. Diretta radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89,3), all'interno del programma Zona Cesarini che andrà in onda dalle ore 21:05. Aggiornamenti sul risultato della sfida saranno disponibili sul sito ufficiale della Serie B, www.legaserieb.it.