BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

VIDEO / Frosinone-Roma (risultato finale 0-2): gol e highlights, info streaming e diretta tv. Parla Stellone (Serie A, 3a giornata)

Diretta Frosinone-Roma, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita, le quote della sfida che si gioca al Matusa ed è valida per la terza giornata della Serie A

Foto InfophotoFoto Infophoto

Al termine della partita dello Stadio Matusa, che la Roma ha vinto per 2-0 volando in testa alla classifica di Serie A, ha parlato l'allenatore del Frosinone Roberto Stellone. Il quale è dispiaciuto per il risultato finale della sfida: "Abbiamo giocato cotntro la squadra più forte del campionato, ma siamo stati bravi a mascherare la differenza. Il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto" ha detto il tecnico dei ciociari, ancora fermi a quota zero punti in classifica. "Siamo stati sfortunati, nella ripresa abbiamo fatto meglio di loro" ha proseguito. "Dobbiamo prendere gli aspetti positivi della partita come la partita del nostro centrocampo e la prestazione di Soddimo e Tonev". Qualche parola anche sugli episodi arbitrali, e sulla crescita della squadra: "Siamo cresciuti rispetto a due settimane fa, dobbiamo continuare in questo modo perchè se giocheremo così in casa perderemo ben poche partite. Abbiamo cuore, gambe e idee e questo Frosinone può restare in Serie A"

La Roma vince a Frosinone per 2-0 e ottiene la testa della classifica in Serie A. Dopo la partita dello stadio Matusa a parlare è stato Alessandro Florenzi, che ha analizzato la vittoria dei giallorossi: “Ho visto un Frosinone agguerrito, noi non abbiamo fatto la partita più bella della stagione ma volevamo i tre punti ed è quello che abbiamo ottenuto”. Domande in particolare sul Frosinone e sulla bella prestazione: “Se giocheranno così, mettendo in campo tutto quello che hanno, potrebbero salvarsi. Oggi ci hanno sorpresi, ci hanno attaccati da subito”. E sull’atmosfera del Matusa: “Siamo abituati a ben altri contesti, ma anche così con diecimila tifosi tutti attaccati al campo sembra di essere all’Olimpico”.

Frosinone-Roma, match vinto 2-0 dai giallorossi con gol di Falque e Iturbe, offre spunti interessanti aprendo l'analisi di cifre e statistiche "a freddo". Andando ben oltre il dato sul possesso palla, che con un 60 a 40% in favore della Roma non rende bene l'idea del tipo di partita andata in scena al 'Matusa'. La lettura più interessante è quella relativa a tiri in porta ed occasioni da gol: 16 a 14 per il Frosinone il totale del computo dei tiri, di cui 6 a 5 in porta. Eppure, nonostante una superiorità – seppur lieve – dei padroni di casa, la capacità della Roma di colpire nel momento più delicato del match è risultata decisiva, amplificando l'importanza dell'abitudine al match di livello top. Una differenza che vede per forza di cose il Frosinone, debuttante in Serie A, in svantaggio. Non a caso a parità (circa) di conclusioni, le occasioni da gol sono nettamente spostate a favore della squadra di Garcia, addirittura 10 a 3. Trovare una maggiore concretezza in area e vicino alla porta avversaria – visto anche il solo gol segnato in 3 partite, in questo avvio – sarà la vera mission per Stellone. Pochi in senso assoluto i cross (10 a 6 per la Roma), pochissimi i contropiede, un paio per parte; curioso, visto che le armi del Frosinone potevano essere i colpi di testa di Ciofani o la rapidità in ripartenza di Dionisi. Beffardo il 2-0, proprio in contropiede e all'ultimo, di Iturbe, a chiudere una serata che non deve abbattere ma far riflettere i ciociari. Infine i singoli. Pochi gli spunti di rilievo, dato che il principale tiratore (a sorpresa) è Aleandro Rosi, non esattamente un battitore libero; più usuale trovare Keita e Florenzi in vetta alla classifica dei palloni recuperati, con l'esterno italiano, su tutti, ad impressionare per continuità e corsa. E Soddimo "leader" dei falli fatti, a quota 4, rende l'idea di come l'esterno di centrocampo del Frosinone abbia dato vita ad una partita deludente e sotto le proprie possibilità, spesso ad inseguire, marcatura labile sul gol di Falque in primis 

Frosinone-Roma 0-2, arriva una vittora sudata e importante per la squadra di Garcia! Brividi fino alla fine per Szczesny e compagni, insidiati anche dal giovane Verde negli ultimi minuti. Resta la macchia del mancato rigore per mani di Digne in area, che verosimilmente scatenerà più di una polemica. A togliere un po' di tensione, un incrocio dei pali colpito da Florenzi nel finale, a coronare un'altra prova fantastica per quantità e qualità, oltre al gol in pieno extra time di Iturbe in contropiede. Sterzata e sinistro all'incrocio per l'argentino, che sigilla la vittoria. Biglietto da visita ideale, in ogni caso, in vista del Barcellona: 3 punti e turnover effettutato, tabella di marcia rispettata per il tecnico francese. 

Frosinone-Roma 0-1 a metà ripresa ma non mancano gli spunti al 'Matusa'. L'episodio che farà più discutere è quello avvenuto in area giallorossa: cross di Rosi e deviazione con le braccia - ad altezza viso - di Digne, poi protagonista di una scene ai limiti della farsa, fingendo di aver impattato il pallone con il volto. La posizione del francese è da rivedere, a cavallo della linea bianca, ma il rigore sfuggito a Gervasoni pare abbastanza evidente. Dentro come anticipato Nainggolan intanto per Garcia, tornato al 4-3-3 con uscita dal campo di Dzeko, molto negativo stasera. In campo anche Salah per l'autore del gol Falque. 

Frosinone-Roma è ripartita dallo 0-1 di fine primo tempo e con la squadra di Garcia a caccia del bis per chiudere la contesa in anticipo. Nessun cambio (era uscito però nel corso del primo tempo per infortunio Gucher) per i due tecnici e subito botta e risposta quanto a occasioni da gol: tiro di Rosi parato a terra da Szczesny e destro alto di De Rossi. Potrebbe entrare a breve Nainggolan, che si è scaldato a lungo nell'intervallo e continua lo stretching a bordo campo. 

Frosinone-Roma si è sbloccata proprio in chiusura di primo tempo, grazie al gol di Iago Falque. Prima frazione intensa solo a tratti e con una Roma forse un pò distratta dall'impegno con il Barça alle porte. Nel finale ancora un tentativo, non all'altezza, per Dzeko, tra l'altro poco assistito da Gervinho, il peggiore tra gli ospiti assieme al centravanti. Frosinone ordinato e grintoso, ma anche vicinissimo al vantaggio con Tonev: bravissimo Szczesny a volare e deviare in corner sul tentativo più pericoloso del primo tempo per i cicociari. Poi a un soffio dal duplice fischio di Gervasoni, ecco l'episodio: rimessa laterale offensiva, con marcatura labile di Soddimo, chiusa dal tocco ravvicinato dell'ala di Garcia. Vantaggio Roma all'intervallo. 

Frosinone-Roma resta sullo 0-0 quando siamo a metà primo tempo, ma arrivano i primi pericoli per Leali. Uno in particolare, clamoroso, sull'asse Iago Falque-Dzeko: cross molto veloce dell'ex Genoa e riflessi lenti per il bosniaco, che manca l'appoggio in rete da pochi passi. Bene la corsia di sinistra per la Roma, con lo stesso Falque e Digne già molto affiatati; più in ombra Totti e Gervinho, a trequarti. I padroni di casa cercano di fare muro in mezzo con Gucher e Chibsah ma iniziano a soffrire. Pochissimi i palloni buoni per Ciofani e Dionisi, finora. 

È iniziata nell'entusiasmo dilagante del 'Matusa', gremito e festante: aggressivi i padroni di casa, per nulla intimoriti, con pressing alto degli esterni e le prime iniziative di Dionisi e Tonev. Tra le fila giallorosse ovviamente tutta l'attesa è per il gol numero 300 di capitan Totti con la maglia dell'unica squadra della sua carriera; primo vero pericolo, anche se relativo, dai piedi dell'altro capitano invece, ovvero Gucher. Pallonetto da metà campo per il centrocampista di Stellone, impreciso solo di poco e con brividi diffusi per Szczesny. Si resta dunque sullo 0-0.

Fischio di inizio per Frosinone e Roma. Tutto è pronto al Matusa per dare vita all'anticipo della terza giornata di Serie A fra Frosinone e Roma, il derby laziale inedito che apre il programma di questo nuovo turno del campionato, un match storico per la compagine ciociara. Andiamo dunque a vedere quali sono le formazioni ufficiali che sono state comunicate da pochi minuti: le scelte di Roberto Stellone e Rudi Garcia per i titolari in questo incontro. Leali; Pavlovic, Diakite, Blanchard, Rosi; Soddimo, Gucher, Chisbah, Tonev; Dionisi, Ciofani. A disposizione: Bertoncini, Castillo, Ciofani, Crivello, Frara, Gomis, Longo, Paganini, Russo, Sammarco, Verde, Zappino. Allenatore: Stellone. Szczesny; Florenzi, Manolas, Rudiger, Digne; De Rossi, Keita; Iago Falque, Totti, Gervinho; Dzeko. A disposizione: De Sanctis, Maicon, Torosidis, Castan, Gyömbér, Emerson, Nainggolan, Vainqueur, Uçan, Iturbe, Salah, Ponce. Allenatore: Garcia. 

Si affrontano il Frosinone di Roberto Stellone e la Roma di Rudi Garcia nel match che vale per la terza giornata di campionato dopo la sosta dettata dalle gare per la qualificazione all'Europeo dell'estate prossima. Andiamo ad analizzare quale sarà la chiave tattica del match. I giallorossi dovranno dimostrare, dopo la brillante vittoria contro la Juventus, di saper ancora vincere anche con le squadre di minore caratura. I ciociari si disporranno in campo con il 4-4-2 e dovranno affrontare il 4-3-3 dei giallorossi. La squadra di Rudi Garcia punta molto sulla rapidità e sulla qualità tecnica, provando ad andare nello spazio con rapidità e intelligenza anche se quando si trova di fronte un avversario che chiude gli spazi diventa prevedibile e finisce per innervosirsi alla manovra. E' molto pericoloso poi quando le squadre avversarie puntano a ripartire, pronte a puntare in velocità e magari anche a mettere alle corde i giallorossi che a volte si fanno trascinare anche a livello psicologico.

Primo derby laziale della stagione per Frosinone e Roma al Matusa. I Ciociari vengono da due sconfitte consecutive mentre i capitolini hanno conquistato un pareggio e una vittoria importantissima sulla Juventus. I numeri delle formazioni differiscono sotto quasi tutti gli aspetti se non quello dei falli commessi, 11 a 12 cioè uno in più per i Gialloblu. La Roma ha inoltre la tendenza a segnare proprio nel periodo della partita in cui il Frosinone sembra più incline a subirne, ovvero tra il 60' ed il 75'. Le altre statistiche sorridono ai Giallorossi, avanti per attacco alla porta col 55% a 24%, tiri nello specchio, 10 a 4, e possesso palla, 31’12” minuti contro gli appena 18’44” della formazione di Stellone, migliore però nelle palle giocate, 31 a 27.

Questa partita sarà uno dei due anticipi delle ore 18.00 di sabato 12 settembre che apriranno il programma della terza giornata di Serie A. L'incontro che andrà in scena allo stadio Matusa si potrà seguire anche via radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89.3), che come di consueto coprirà tutte le partite del massimo campionato di calcio e dunque offrirà anche la radiocronaca del match fra i gialloblù e i giallorossi, insieme a quella dell'altro incontro pomeridiano. Un derby inedito e storico per il Frosinone, mentre la squadra di Rudi Garcia vuole tre punti nella lunga corsa verso il sogno scudetto. Se siete tifosi della Roma, vi ricordiamo che pure il canale tematico Roma Tv (canale numero 213 del bouquet satellitare di Sky) offrirà la radiocronaca integrale, ovviamente con il commento di parte romanista.

Si gioca oggi pomeriggio alle ore 18, presso lo stadio Matusa, Frosinone-Roma per la terza giornata del campionato di Serie A 2015-2016. E’ una partita storica a suo modo: rappresenta infatti un altro derby laziale che va in scena per la prima volta di sempre. Il Frosinone infatti è alla prima stagione assoluta in Serie A e va a creare un altro derby laziale insieme a quello storico che coinvolge la Lazio, e che naturalmente è una stracittadina.

La situazione delle due squadre è ben diversa: da una parte troviamo un’esordiente che ha la sola aspirazione di confermare la categoria anche la prossima stagione e che dunque corre per la salvezza, dall’altra una squadra che, pur con qualche ombra, è reduce da due campionati chiusi al secondo posto e che ora vuole fare il salto di qualità vincendo il secondo scudetto della sua storia.

Per entrambe l’esordio non è stato positivo. Il Frosinone ha trovato il primo storico gol in Sere A contro il Torino - con Danilo Soddimo - ma quella che poteva essere una vittoria si è trasformata in sconfitta vista la rimonta subita. La settimana seguente, a Bergamo contro l’Atalanta, è andata anche peggio con lo 0-2 senza mai dare l’impressione di poter fare male. La squadra ha confermato lo zoccolo duro dello scorso anno: una decisione che ci può stare perchè il gruppo si conosce e potrebbe superare le difficoltà iniziali, sono stati inseriti innesti di talento (come ad esempio Daniele Verde, cresciuto nel settore giovanile della Roma con cui ha anche fatto l’esordio in prima squadra) e Roberto Stellone sa bene che il compito di salvarsi non sarà affatto agevole.

Dall’altra parte c’è la Roma, che è partita giocando una partita appena sufficiente al Bentegodi di Verona; 1-1 grazie al pareggio ottenuto da Alessandro Florenzi, poi è cambiato tutto perchè all’Olimpico è arrivata la Juventus e i giallorossi hanno dominato vincendo 2-1 con i gol di Miralem Pjanic e Edin Dzeko. Da allora si parla di un grande calciomercato da parte di Walter Sabatini, ed effettivamente la squadra sembra essere molto migliorata soprattutto sul piano offensivo, dove ci sono diverse soluzioni e si può evitare di chiedere gli straordinari a Francesco Totti, rimasto in panchina in entrambe le partite. 

Naturalmente andrà anche valutato il doppio impegno, perchè tra quattro giorni torna la Champions League: lo scorso anno la Roma ebbe una crisi in primavera, quest’anno si vedrà. Come abbiamo già detto questa sarà la prima volta in assoluto che Frosinone e Roma si affrontano in Serie A, e dunque sarà una festa per il Matusa e per tutta la città; a noi adesso non resta che metterci comodi, dare la parola al campo e stare a vedere come andrà a finire la partita di oggi pomeriggio, se ci regalerà sorprese oppure se ricalcherà l’andamento che il pronostico della vigilia lascia intendere. La diretta di Frosinone-Roma, valida per la terza giornata del campionato di Serie A 2015-2016, sta per cominciare…

Per Frosinone-Roma le quote Snai ci dicono che il segno 1 (vittoria Frosinone) vale 8,00, il segno X (pareggio) vale 4,50 mentre il segno 2 (vittoria Roma) vale 1,42 volte la somma giocata. Giallorossi dunque nettamente favoriti per questa partita e non può che essere così vista la differenza di valori in campo.

La diretta tv di Frosinone-Roma è affidata a Sky SuperCalcio (numero 204) e Sky Calcio 1 (numero 251) sulla televisione satellitare pay tv, così come su Premium Sport (370) e Premium Sport HD (380) che trovate invece sulla pay tv del digitale terrestre. In entrambi i casi ci sarà la possibilità di assistere alla partita di oggi in diretta streaming video, attivando senza costi aggiuntivi le applicazioni Sky Go e Premium Play su PC, tablet e smartphone; in alternativa potrete consultare le pagine che le due società mettono a disposizione sui social network, in particolare Facebook e Twitter. A proposito: anche la Lega Serie A offre aggiornamenti costanti tramite i suoi profili ufficiali, li trovate agli indirizzi facebook.com/serieatim e @SerieA_TIM.