BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

VIDEO / Empoli-Napoli (risultato finale 2-2): gol e highlights, info streaming e diretta tv. Parla Sarri (Serie A, 3a giornata)

Diretta Empoli-Napoli, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita che si gioca al Castellani oggi pomeriggio, valida per la terza giornata della Serie A 2015-2016

Foto Infophoto Foto Infophoto

Empoli-Napoli 2-2. Ancora un mezzo passo falso per il Napoli, che non riesce a trovare la prima vittoria in questo campionato neanche ad Empoli, a 'casa' di Maurizio Sarri, che al termine dell'incontro ha commentato così la prestazione dei partenopei: "Ho visto dei passi avanti della squadra: i primi venti minuti abbiamo avuto delle difficoltà, ma abbiamo anche disputato un tempo di ottimo livello, dopo che negli spogliatoi, alla fine del primo tempo, ho detto ai ragazzi che dovevamo cominciare a muovere la palla velocemente. Dal punto di vista della squadra va bene così". Parole dolci per Saponara, che Sarri avrebbe voluto portare con sé a Napoli: "E' un giocatore di talento, penso che si in questa stagione attirerà l'interesse delle big europee e nella prossima non giocherà in Italia". Giudizio comunque globalmente positivo anche su Gabbiadini: "Partita a sprazzi, ha alternato buone cose a momenti in cui si è visto di meno. Non è ancora in grandissima condizione, ma qualche sprazzo da Gabbiadini lo ha già fatto vedere. Non direi pubblicamente qualcosa che non abbia già detto a quattr'occhi". 

La lettura di Empoli-Napoli, terminata 2-2 al 'Castellani', alla luce delle statistiche del match, ci porta a partire con la nostra analisi dal possesso di palla quasi pari, 52 a 48% in favore del Napoli, specchio abbastanza fedele dell'andamento generale della gara, tra primo e secondo tempo. Discorso da mutuare poi anche in considerazione dei tiri in porta, 4 per parte, concretizzati quindi al 50%. Cominciamo a trovare differenze scorrendo il report della Lega Serie A alla voce "tiri fuori dallo specchio" e "occasioni da gol": meglio l'Empoli nel primo caso (9 a 6), mentre il Napoli è stato più pericoloso in generale (8 a 4 i pericoli certificati). I dati più interessanti e particolari infine arrivano sui falli e sui cross: ben 15 (a 5) gli interventi irregolari fischiati ai danni del Napoli, spesso in difficoltà, specialmente su Saponara; solo 4 (ad 8) i cross buoni per Higuain, che in aggiunta non si è fatto trovare pronto al centro dell'area sui servizi dalle fasce. I singoli, poi: Insigne e Saponara, come vi abbiamo segnalato anche durante la diretta, sono stati i più pericolosi, con 2 tiri in porta a testa e innumerevoli iniziative portate avanti dalla trequarti; impressiona Diousse, primo per palloni recuperati (ma anche per la capacità di trasformarli in pochi tocchi in nuove azioni); per chiudere il capitolo-falli, Allan è il primo per interventi irregolari, dimenticati poi grazie al secondo gol in Serie A in oltre 100 presenze per lui. Il suo primo sigillo, con la nuova maglia.

Empoli-Napoli termina 2-2 dopo una partita bella e viva dal primo all'ultimo minuto. Come nella prima frazione, il meglio si è però visto anche nella ripresa in avvio: nel finale poco o nulla a livello di brividi per i due portieri, anche se il Napoli ha rischiato di beffare gli avversari con un tiro di Hamsik al 95°, respinto da Skorupski. Gli azzurri hanno continuato a lanciare fino al triplice fischio segnali incoraggianti, in controtendenza con i primi pessimi 45' di gioco. A piangere, per entrambe, è la classifica - con 3 punti conquistati, in totale - anche se l'Empoli non merita di certo le retrovie per il gioco espresso finora. 

Empoli-Napoli 2-2 a metà ripresa e match sempre molto divertente e ricco di spunti. Occasioni da una parte e dall'altra, a ripetizione: si è scosso dal torpore anche Higuain, andando vicinissimo al 3-2 con un diagonale sul secondo palo. Da segnalare la prova di Saponara, anche se non è più una sorpresa, oltre all'ingresso di Jorginho per un affaticato e spaesato Valdifiori. In senso generale, ospiti sicuramente più presenti e in partita in questa ripresa, con buona reazione al momento di difficoltà.

Empoli-Napoli 2-2 ad inizio secondo tempo, ripartito senza sostituzioni per Sarri e Giampaolo. Importante soprattutto a livello psicologico il gol a freddo di Allan, abile ad inserirsi senza palla e ben servito di prima da Gabbiadini; conclusione dall'interno dell'area di rigore, a sorprendere la difesa piazzata dell'Empoli. Si torna per la seconda volta alla situazione di parità, senza particolari meriti per i partenopei che però stanno rispondendo quantomeno a livello caratteriale alle difficoltà. Nuovo rischio però poco dopo il 2-2, con un mancino di Maccarone sull'esterno della rete. Contesa apertissima e imprevedibile!

Empoli-Napoli 2-1 a fine primo tempo, con i padroni di casa propositivi e positivi in particolare in mediana, grazie ai "ragazzini" Zielinski e Diousse. Nella parte finale di frazione poche occasioni e qualche fuoco di artificio in meno rispetto all'avvio scoppiettante, anche se Insigne ha provato in un paio di casi ad impensierire Skorupski, bravo prima a respingere il destro dall'interno dell'area dello scugnizzo azzurro e poi a uscire bene su Gabbiadini, evitando problemi. Ci aspettiamo un secondo tempo all'arrembaggio per la squadra di Sarri, che non può permettersi un altro passo falso. 

Empoli-Napoli 2-1 quando siamo alla metà della prima frazione. Il nuovo vantaggio dei padroni di casa stavolta è a firma Pucciarelli, sempre però su iniziativa di Saponara, uomo-squadra per i toscani. Proteste del Napoli per un tocco con il braccio del trequartista ex Milan, bravo e lucido comunque nel servire indietro Pucciarelli e agevolare il suo destro all'angolino. Male i partenopei, quasi sempre sofferenti a centrocampo ed in difficoltà negli uno contro uno dietro. La partita resta aperta e divertente al 'Castellani'. 

Si è sbloccata dopo appena 2 minuti di gioco! In gol ancora Riccardo Saponara, favorito da un errore della linea difensiva di Sarri. Fuga palla al piede per il trequartista dell'Empoli, che sorprende in particolare Albiol nell'uno contro uno e infila con il sinistro il pallone sull'angolo lontano, battendo Reina. Ma la reazione del Napoli, con l'eurogol di Insigne, è immediata! Destro a girare dell'altro fantasista del match, con palla spedita all'incrocio dei pali, imparabile. Un avvio da sogno, che partita!

Manolo Gabbiadini è in campo: questa la notizia principali che ci arriva dalle formazioni ufficiali di Empoli-Napoli, terza giornata del campionato di Serie A 2015-2016. Maurizio Sarri torna a Empoli dove ha conquistato una promozione e una straordinaria salvezza, e con il Napoli cerca ancora la prima vittoria stagionale; anche l’Empoli di Marco Giampaolo, che ha sempre perso finora e dunque deve rialzare la testa se vuole evitare di trovarsi troppo attardato rispetto alle concorrenti per la salvezza. Andiamo allora a vedere quali sono le formazioni ufficiali di Empoli-Napoli, calcio d’inizio alle ore 15. : Skorupski; Zambelli, Tonelli, Barba, Mario Rui; Zielinski, Diousse, Croce; Saponara; Pucciareli, Maccarone. A disposizione: Pugliesi, Pelagotti; Laurini, Bittante, Costa, Camporese, Ronaldo P., Maiello, Paredes, Krunic, Piu. Allenatore: Marco Giampaolo. : Reina; Maggio, Raul Albiol, Chiriches, Hysaj; Hamsik, Valdifiori, Allan; L. Insigne; Gabbiadini, Higuain. A disposizione: Rafael, Gabriel, Strinic, Ghoulam, Henrique, Koulibaly, Dezi, Jorginho, David Lopez, El Kaddouri, Callejon, Mertens. Allenatore: Sarri. 

Si gioca alle ore 15.00 la partita della terza giornata di Serie A allo stadio Carlo Castellani, e si potrà seguire questa partita anche via radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89.3). Per i quattro incontri pomeridiani di questa domenica 13 settembre 2015, l'appuntamento sarà naturalmente con la storica trasmissione 'Tutto il calcio minuto per minuto', che offrirà aggiornamenti da tutti i campi e dunque anche sul match tra il presente e il passato di Maurizio Sarri. L'Empoli senza il suo 'maestro' è ancora fermo al palo, ma il Napoli finora ha ottenuto solo un pareggio: per entrambe le squadre dunque i tre punti sarebbero molto importanti... 

Al Castellani si affronteranno Empoli e Napoli, due formazioni che non hanno proprio cominciato con il piede giusto. Contro la sua ex-squadra, Sarri è alla ricerca della sua prima vittoria da allenatore del Napoli, mentre i padroni di casa guidati da Giampaolo vogliono cancellare lo zero in classifica con un risultato positivo. Lo scorso campionato, all'andata (7 dicembre 2014 al San Paolo) finì 2-2: doppio vantaggio per i toscani (Verdi e Rugani), con i partenopei che recuperarono grazie ai gol di Zapata e De Guzman. Al ritorno (30 aprile 2015 a Empoli) andò ancora peggio per la formazione allora allenata da Benitez, che perse 4 a 2 (da segnalare che nell'arco dei 90 minuti di gioco furono realizzati ben 3 autogol). Andando ancora più a ritroso nel tempo fino al 1999, il bilancio è di 4 vittorie per l'Empoli, 3 pareggi e appena un successo per il Napoli, risalente al 5 dicembre 1999 (1-0 il risultato finale). Un motivo in più per la formazione campana per aggiudicarsi i tre punti e infrangere così un tabù che dura da quasi 16 anni.

Va in scena alle ore 15 di oggi pomeriggio; allo stadio Castellani si gioca la terza giornata del campionato di Serie A 2015-2016 e in campo si presentano due squadre che non hanno ancora vinto in questa stagione. L’Empoli è partito malissimo: prima è stato eliminato in Coppa Italia dal Vicenza (in casa), poi ha perso le prime due partite di campionato contro il Chievo (1-3, facendosi rimontare) e il Milan (1-2, pur giocando meglio degli avversari). Lo scotto da pagare per il cambio di allenatore (ci torneremo) è stato grande; è sempre difficile per una piccola squadra ripetere una stagione sopra le righe e il fatto di avere un tecnico nuovo, Marco Giampaolo, di sicuro non aiuta anche se il gruppo è sostanzialmente lo stesso (ma sono partiti due giocatori chiave).

Considerati i rapporti di forze, al Napoli sta andando anche peggio: i partenopei infatti hanno esordito perdendo a Reggio Emilia contro il Sassuolo, 1-2 anche qui subito in rimonta, poi hanno pareggiato 2-2 contro la Sampdoria nonostante il doppio vantaggio e un grande primo tempo. Anche in questo caso l’allenatore nuovo ha bisogno di tempo per essere assorbito; per di più sul calciomercato dopo i grandi investimenti degli anni passati si è scelto di giocare al ribasso quasi cambiando progetto. Resta il fatto che il Napoli aspiri al terzo posto e al ritorno in Champions League, ma le premesse non sono delle migliori.

Questa partita ovviamente pone al centro la figura di Maurizio Sarri: avviene praticamente subito il ritorno nella “sua” Empoli, dove ha conquistato la promozione in Serie A e una splendida salvezza esibendo un ottimo calcio e facendo conoscere al grande pubblico giocatori come Rugani, Valdifiori e Hysaj. Gli ultimi due è riuscito a portarli con sè a Napoli, ma l’atmosfera da queste parti è diversa; adesso gli è chiesto di vincere o comunque di raggiungere certi traguardi, cosa che non sarà affatto semplice. 

L’anno scorso al Castellani fu l’Empoli a trionfare: vinse 4-2 con un super primo tempo ne quale segnarono Maccarone e Saponara e ci fu l’autorete di Britos. Nella ripresa ancora due autogol (Laurini e Raul Albiol) e il timbro di Marek Hamsik. 

Adesso a noi non resta che metterci comodi, dare la parola al campo e stare a vedere come andrà a finire questa interessante partita del Castellani, già importante per entrambe le squadre che vanno a caccia di riscatto nella domenica pomeriggio di campionato: la diretta di Empoli-Napoli, valida per la terza giornata della Serie A 2015-2016, sta per cominciare…

Per Empoli-Napoli le quote Snai ci dicono che il segno 1 (vittoria Empoli) vale 4,75, il segno X (pareggio) vale 3,50 mentre il segno 2 (vittoria Napoli) vale 1,80 volte la somma giocata. Lo scorso anno alla 33esima giornata l’Empoli colse una splendida vittoria al Castellani contro il Napoli, terminò 4-2 e di fatto i toscani festeggiarono quel giorno la salvezza anticipata.

La diretta tv di Empoli-Napoli è affidata a XXX sulla televisione satellitare pay tv, così come su XXX (380) che trovate invece sulla pay tv del digitale terrestre. In entrambi i casi ci sarà la possibilità di assistere alla partita di oggi in diretta streaming video, attivando senza costi aggiuntivi le applicazioni Sky Go e Premium Play su PC, tablet e smartphone; in alternativa potrete consultare le pagine che le due società mettono a disposizione sui social network, in particolare Facebook e Twitter. A proposito: anche la Lega Serie A offre aggiornamenti costanti tramite i suoi profili ufficiali, li trovate agli indirizzi facebook.com/serieatim e @SerieA_TIM.