BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta / Fiorentina-Basilea (risultato finale 1-2) info streaming video e tv: tonfo viola (Europa League 2015, oggi 17 settembre)

Diretta Fiorentina-Basilea, info streaming video e tv: le quote e il risultato live della partita che si gioca allo stadio Artemio Franchi, valida per il girone I di Europa League 2015-2016

Foto Infophoto Foto Infophoto

Tonfo viola nel debutto in Europa League contro il Basilea: al Franchi finisce 2-1 per il Basilea. Apre le marcature Kalinic per la compagine toscana, grazie ad un rimpallo fortunoso al terzo minuto. I viola gettano all'aria il vantaggio nella ripresa con l'espulsione di Rodriguez al 65esimo minuto per un brutto fallo su Embolo. Poco dopo Bjarnason insacca con una conclusione dal limite; otto minuti dopo si concretizza la rimonta svizzera con il super gol di Elneni che infila sotto l'incrocio dei pali dalla distanza. 

Pochi minuti al termine della sfida tra Fiorentina e Basilea, con la formazione svizzera avanti per due reti a uno. Al settantanovesimo la squadra di Fischer è passata in vantaggio con un super gol di Elneni che ha infilato il pallone sotto l'incrocio dei pali con un missile dalla media distanza. La Fiorentina prova subito a reagire e chiede un rigore per un doppio contatto nella difesa del Basilea che ha visto cadere a terra Babacar e poi Kalinic. Tutto regolare per l'arbitro. 

Quando siamo giunti al settantesimo minuto della partita, il punteggio tra Fiorentina e Basilea è fermo sull'uno a uno. Poco fa ha pareggiato Bjarnason per il Basilea, con una conclusione violenta dal limite dell'area che non ha lasciato scampo a Sepe. I padroni di casa hanno perso Astori per infortunio al 64esimo, al suo posto è entrato Tomovic. Poco dopo espulso Rodriguez per  un fallaccio su Embolo, Sousa così mette dentro pure Pasqual al posto di Fernandez. 

Squadre nuovamente in campo al Franchi per il secondo tempo di Fiorentina e Basilea. La formazione di casa è stata costretta ad operare un cambio durante l'intervallo per l'infortunio di Ilicic (distorsione alla caviglia) rimpiazzato dal giovane Babacar. L'attaccante viola si mette subito in mostra e confeziona in contropiede un bel pallone per Blaszczykowski che bacia il palo con una conclusione ravvicinata. Brividi per il Basilea, Fiorentina vicina al raddoppio. 

E' terminato sul punteggio di uno a zero  in favore della Fiorentina il primo tempo tra i toscani e il Basilea. Decide, per il momento, la rete di Kalinic al terzo minuto di gioco. Ospiti pericolosi al dodicesimo con una conclusione di Lang dalla distanza e con un tentativo di Embolo dal limite dell'area. Tra i viola ammonito Facundo Roncaglia mentre nel Basilea si è beccato il giallo Xhaka per un fallo su Rodriguez. 

Quando siamo giunti oltre la prima mezzora di gioco, il punteggio tra Fiorentina e Basilea è sempre fermo sull'uno a zero in favore della formazione viola grazie alla rete di Kalinic dopo tre minuti. Il primo pericolo per la squadra di Sousa arriva al dodicesimo quando Lang lascia partire una conclusione insidiosa dalla distanza ma il pallone termina a lato di poco. Al ventottesimo ci prova Embolo da buona posizione ma Sepe riesce a respingere. Cresce il Basilea. 

Dieci minuti di gioco al Franchi tra Fiorentina e Basilea, con la compagine viola avanti uno a zero dopo appena tre minuti di gioco: lancio in profondità di Facundo Roncaglia per Kalinic che a tu per tu con il portiere avversario mette dentro, approfittando di un rimpallo fortunoso. Il Basilea prova subito a scuotersi e alza il proprio pressing ma la squadra toscana gestisce bene il vantaggio e non corre rischi nelle proprie retrovie. Mister Sousa, nonostante il vantaggio, continua a dare indicazioni ai suoi ragazzi. 

Tutto è pronto allo stadio Artemio Franchi per il primo match di Europa League della Fiorentina. Di seguito le formazioni ufficiali della sfida contro il Basilea. FIORENTINA (3-4-3): 33 Sepe; 32 Roncaglia, 2 Gonzalo Rodriguez, 13 Astori; 16 Blaszczykowski, 8 Vecino, 5 Badelj, 28 Alonso; 72 Ilicic, 9 Kalinic, 14 M.Fernandez In panchina: 12 Tatarusanu, 3 Gilberto, 23 Pasqual, 18 Mario Suarez, 20 Borja Valero, 11 Rebic, 30 Babacar Allenatore: Paulo Sousa BASILEA (4-4-2): 1 Vaclik; 34 T.Xhaka, 26 Hoegh, 17 Suchy, 5 M.Lang; 8 B.Bjarnason, 33 Elneny, 7 Zuffi, 77 Boetius; 36 Embolo, 21 Janko In panchina: 18 Vailati, 4 P.Degen, 6 Samuel, 10 Delgado, 22 Kuzmanovic, 39 Callà, 11 Gashi Allenatore: Urs Fischer Arbitro: Michael Oliver (Inghilterra) 

Nella partita di Europa League fra Fiorentina e Basilea si affrontano le due formazioni sulla carta più forti di questo girone di Europa League. Si affrontano anche due moduli diversi, perché Paulo Sousa dovrebbe schierare i viola con il 3-4-2-1 mentre gli svizzeri dovrebbero presentarsi a Firenze con il 4-2-3-1. Dunque la Fiorentina dovrà cercare soprattutto di sfruttare la superiorità numerica a centrocampo, mentre dovrà stare attenta in difesa perché il terzetto della retroguardia davanti al portiere Sepe dovrà affrontare quattro uomini fra punta centrale, trequartista ed esterni del Basilea. Questo dal punto di vista tattico, poi naturalmente è la qualità degli interpreti a fare la differenza. 

Non ci sono precedenti tra la Fiorentina di Paulo Sousa e la sua ex squadra il Basilea con il quale ha vinto il titolo appena un anno fa. L'ultimo precedente contro una squadra svizzera per i viola risale all'agosto del 2013 quando i viola superarono il Grasshoper con due vittorie 2-1 e 1-0. Ancora contro il Grasshoper i viola giocarono nel precedente incontro, era il 1998 e la Fiorentina superava il club elvetico per 2-0 in trasferta perdendo però a tavolino il ritorno per il lancio di un petardo al quarto uomo Philippe Flament. Ci sono precedenti anche più remoti come la sfida contro il Luzern del 1960 in un doppio quarto di finale in Coppa Uefa e poi ancora più lontano nel 1957 contro il Grasshoper ancora nei quarti di finale con un risultato totale di 5-3. Diverse volte la squadra svizzera ha affrontato squadre italiane, gare molto più recenti rispetto a quelle dei viola. La prima risale al 2003 quando nei gironi di qualificazione perse 4-0 a Torino contro la Juventus con reti di Trezeguet, Montero, Tacchinari e Del Piero sotto la neve del Delle Alpi. Vittoria al ritorno per 2-1 in casa. L'anno dopo gli elvetici affrontarono due volte invece l'Inter, dopo l'1-1 in Svizzera cadde 4-1 a San Siro. Gara secca in Coppa Uefa nel 2005 contro la Roma, gara persa 3-1 allo Stadio Olimpico. Sono ancora contro i giallorossi le ultime due gare disputate contro un'italiana in Europa. Nel 2009 ci fu una vittoria 2-0 in casa e un ko esterno per 2-1, mentre nel 2010 al contrario il Basilea vinse 3-1 a Roma e perse 3-2 in casa. Ricordiamo che proprio a Basilea si giocherà la finale di questa Europa League.

La partita Fiorentina-Basilea di Europa League sarà diretta dall’arbitro inglese Michael Oliver. Si tratta di un direttore di gara ancora “giovane”, che deve fare il suo esordio nella fase finale di Champions League ma ha già arbitrato partite dei preliminari; ci sono tre precedenti con le squadre italiane e riguardano tutti le nazionali, che sono imbattute sotto la sua direzione. Italia-Irlanda, amichevole del 31 maggio 2014, finì 0-0; Italia-Armenia per le qualificazioni ai Mondiali 2014 era finita 2-2 mentre nell’ottobre 2012 l’Under 21 di Devis Mangia aveva sbancato il campo della Svezia per 3-2 nel playoff, guadagnandosi la qualificazione agli Europei di categoria. In 34 partite internazionali Oliver ha una media bassa per quanto riguarda le ammonizioni (2,97 a partita) e le espulsioni (0,12) ma è piuttosto severo con i rigori (0,35). 

Si gioca alle ore 21:05 di questa sera Fiorentina-Basilea; allo stadio Artemio Franchi esordio per le due squadre che si affrontano nella prima giornata del girone I di Europa League 2015-2016, una partita che sarà diretta dall’arbitro inglese Michael Oliver. Per Paulo Sousa si tratta di un girone particolare: stasera affronta subito la sua ex squadra, che aveva portato fino agli ottavi di Champions League, e un’altra avversaria sarà il Belenenses, cioè una squadra della città in cui è cresciuto calcisticamente, giocandovi per sette anni.

Oggi la Fiorentina apre il suo percorso europeo con la convinzione di poter ripetere il risultato dello scorso anno: i viola si erano spinti fino alla semifinale ma poi avevano incrociato un Siviglia superiore soprattuto sul piano di esperienza e coesione, e l’avventura si era fermata. La Fiorentina però fa molto bene in Europa da un paio d’anni, e quindi è giusto che ci riprovi; di fronte c’è il Basilea in una partita già importante, perchè le due formazioni che si sfidano al Franchi sono ragionevolmente le più competitive per la vittoria del girone e arrivare al primo posto potrebbe essere molto importante, in termini di un sorteggio più morbido per i sedicesimi. Un Basilea che arriva a questo appuntamento con tanta delusione: questa volta non è riuscito a superare il playoff di Champions League venendo eliminato dal Maccabi Tel Aviv, a sorpresa. L’Europa League è quindi il “piano B” per la squadra di Urs Fischer, che riparte avendo perso qualche giocatore importante ma con acquisizioni di primo livello, su tutte il giovane esterno olandese Boetius, l’ex Pescara e Sampdoria Birkir Bjarnason e soprattutto l’attaccante austriaco Marc Janko, che sta facendo faville nelle qualificazioni europee e che ha già segnato 5 gol nelle prime 5 partite di campionato.

Anche la Fiorentina ha iniziato davvero bene la sua stagione: dopo il triennio con Vincenzo Montella c’erano tanti dubbi sulla gestione Paulo Sousa, un allenatore esordiente in Serie A; eppure il tecnico portoghese li ha spazzati via con tattiche mirate - anche sorprendenti, come Bernardeschi nel ruolo di terzino - e battendo subito il Milan all’esordio. 

La sconfitta subita in rimonta dal Torino ha frenato la corsa viola che però è ripartita due settimane più tardi, con la vittoria di misura sul Genoa. E’ presto per tracciare bilanci ma sicuramente questa Fiorentina può essere degna erede di quella recente, e magari prendersi quel terzo posto che a Montella era sempre sfuggito per un soffio. Per quanto riguarda i precedenti, è la prima volta che le due formazioni si affrontano in partite ufficiali. A noi non resta dunque che metterci comodi e dare la parola al campo per stare a vedere se l’esordio dei viola in Europa sarà poisitivo; diamo subito la parola al campo perchè la diretta di Fiorentina-Basilea, valida per la prima giornata del girone I di Europa League 2015-2016, sta per cominciare…

Per Fiorentina-Basilea di Europa League le quote Snai ci dicono che il segno 1 (vittoria Fiorentina) vale 1,85, il segno X (pareggio) vale 3,55 mentre il segno 2 (vittoria Basilea) vale 4,10 volte la somma giocata. Viola favoriti secondo i bookmaker, saranno in grado di confermare il pronostico?

La diretta tv di Fiorentina-Basilea è affidata alla pay tv del satellite, in particolare ai canali Sky Sport 1 e Sky Calcio 1; senza costi aggiuntivi potrete avvalervi della diretta streaming video attivando su PC, tablet e smartphone l’applicazione Sky Go. Diretta tv di Fiorentina-Basilea anche sul canale MTv, il numero 8 del digitale terrestre e 121 dello Sky Box (189 in alta definizione): studio prepartita dalle ore 20:40 e dalle 21:05 la telecronaca di Fabio Caressa, con il commento tecnico di Giuseppe Bergomi. In alternativa potrete consultare le pagine che le due società mettono a disposizione sui social network, in particolare Facebook e Twitter. A proposito: anche la UEFA offre aggiornamenti costanti tramite i suoi profili ufficiali, li trovate agli indirizzi facebook.com/uefaeuropaleague e @EuropaLeague. Ricordiamo inoltre la possibilità di sintonizzarsi sul canale Sky SuperCalcio per assistere al programma di Diretta Gol, che segue in tempo reale tutte le partite in programma alle 21:05 fornendo immagini di gol e highlights.