BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA / Napoli-Brugge (risultato finale 5-0): trionfo partenopeo, prima vittoria stagionale (Europa League 2015, oggi 17 settembre)

Diretta Napoli-Bruges, risultato finale 5-0: splendida serata di Europa League per i partenopei che distruggono i belgi. Doppiette di Callejon e Mertens, sigillo anche di Marek Hamsik

Foto InfophotoFoto Infophoto

E' finita al San Paolo: Napoli-Bruges 5-0. E' una grande serata per i partenopei, la prima gioia di questa stagione: arriva dall'Europa League la prima vittoria dell'anno 2015-2016. Per la formazione di Maurizio Sarri è tutto facile, già al 25' minuto la partita è chiusa: il 4-3-3 schierato dal tecnico funziona perchè permette di allargare il campo ed è così che arriva il primo gol dopo soli 4 minuti, con Callejon che riceve palla da Jorginho ed effettua qualcosa tra un tiro e un cross che si infila sul secondo palo scavalcando il portiere. Che vivrà una serata da incubo: poco dopo ancora Jorginho per Callejon, cross basso sul quale Dries Mertens con un perfetto movimento da attaccante si infila alle spalle di Duarte e deve solo toccare in porta. Il belga fa tris al 25' con una splendia girata al volo su assist in verticale di un maestoso Jorginho. Il secondo tempo potrebbe essere una semplice formalità, ma il Napoli non si accontenta: Marek Hamsik viene lanciato da Mertens, Sinan Bolat già frastornato pasticcia in uscita ed è 4-0. Prima che arrivi il 5-0 Higuain ci prova un paio di volte: trova prima la deviazione e poi il palo. Il 5-0 è realtà quando Allan verticalizza splendidamente per Callejon che gira al volo e chiude alla grande la serata del Napoli. 

Napoli-Brugge è 5-0: è una grande nottata quella di Europa League per i partenopei che in una sola partita segnano lo stesso numero di gol che avevano messo a segno nelle tre partite di campionato giocate fino a qui. Arriva la doppietta personale anche per José Callejon: il grande lancio in verticale questa volta è di Allan entrato nel secondo tempo, la sua rasoiata taglia in due la difesa del Brugge ormai in bambola e pesca alla perfezione Callejon, che deve soltanto incrociare il tiro e mettere in porta alle spalle del povero Sinan Bolat, che come tutti i suoi compagni di squadra ha vissuto una serata da incubo. 

Napoli sempre in pressione contro il Brugge: i partenopei adesso si divertono e non mollano la presa, sono vicini alla prima vittoria della stagione e vogliono se possibile incrementare il bottino. Al 67’ minuto azione personale di Gonzalo Higuain che non ha ancora lasciato il suo timbro sul tabellino dei marcatori e ci prova con un bel destro da posizione leggermente defilata, il pallone è deviato e genera un calcio d’angolo. Battuto dalla destra, palla che viene messa fuori e appena dentro i 16 metri Koulibaly controlla e spara senza pensarci, mandando però il pallone in curva. Subito dopo tocca ancora a Higuain che, lanciato da un grande Jorginho, aggancia splendidamente in area e tocca di giustezza superando il portiere ma vedendo la sua conclusione infrangersi sul palo. 

Napoli assoluto padrone della partita al San Paolo: al 53' minuto di gioco arriva anche il gol del 4-0 per i partenopei che festeggiano una grande serata. Dopo i sigilli di Callejon e Mertens è il turno del capitano Marek Hamsik: altra azione in velocità del Napoli con Mertens che assiste per Hamsik dentro l'area di rigore, lo slovacco si presenta davanti a Sinan Bolat che lo ferma ma non è deciso nell'intervento, il pallone resta disponibile per Hamsik che a quel punto si trova a porta vuota e non ha problemi nel toccare in rete il gol del 4-0, trionfo per il Napoli di Maurizio Sarri. Nel Brugge un cambio all'inizio della ripresa: fuori un evanescente Bolingoli Mbombo (fresco di rinnovo del contratto) e dentro Izquierdo. 

Il Napoli è in vantaggio 3-0 sul Brugge al termine del primo tempo. Grande primo tempo da parte della squadra di Maurizio Sarri, che non soffre mai e realizza tre gol nei primi 25 minuti, di fatto chiudendo la partita di Europa League già nella prima frazione. Il gol di apertura di José Callejon è certamente semi-fortunoso (non siamo del tutti convinti che lo spagnolo volesse effettivamente tirare in porta), sono invece di ottima fattura le due reti di Dries Mertens, una al termine di un'azione corale allargando benissimo il campo e l'altra con un tiro al volo su verticalizzazione precisa di Jorginho, peraltro uno dei migliori in campo. Ottimo Napoli dunque, che dà le risposte che finora non era ancora riuscito a fornire nelle prime partite della stagione. 

Tris del Napoli: tutto in discesa al San Paolo, i partenopei volano sulle ali dell’entusiasmo e nella prima mezz’ora di gioco chiudono la partita di Europa League. Ancora una volta il gol è di Dries Mertens, che conferma il suo buon rapporto con il gol in Europa: grande lancio di Jorginho dalla trequarti, un pallone in verticale a spiovere sul quale Mertens si coordina in maniera perfetta e incrocia al volo con il destro. Ancora una volta il portiere del Bruges non può nulla: il Napoli è sul 3-0 e a questo punto salvo clamorosi crolli nel secondo tempo ha in mano la prima vittoria della stagione e un ottimo inizio in Europa League. 

Il Napoli raddoppia al 19’ minuto e mette in discesa la partita di Europa League contro il Brugge. Questa volta Callejon si traveste da uomo assist, ma l’azione è la stessa: apertura a destra per l’esterno spagnolo che si ferma, punta il difensore e mette al centro un cross basso. Higuain è in ritardo, non così Dries Mertens che sguscia alle spalle di uno statico Duarte, gli prende benissimo il tempo e infila Sinan Bolat. Poco dopo ancora Mertens ci prova senza troppa fortuna; dall’altra parte si segnala un Koulibaly in grande spolvero, in generale il Napoli sta conducendo ottimamente la partita e ora deve stare attento ai cali di concentrazione, come già accaduto in campionato. 

Il Napoli passa in vantaggio al 5' minuto di gioco con un gol, possiamo dirlo, piuttosto fortunoso da parte di José Callejon. L'azione si sviliuppa da Jorginho, che stoppa in mezzo al campo e apre subito a destra per Callejon; stop e cross immediato per lo spagnolo, la traiettoria è strana e sorprende il portiere Sinan Bolat, leggermente fuori dai pali, che tenta l'intervento ma vede il pallone infilarsi sotto la traversa. Appena dopo il Brugge prova a pareggiare con un cross insidioso in mezzo che non trova compagni, risponde Gonzalo Higuain che semina il panico nella difesa belga ma sbaglia il servizio per Callejon. Napoli comunque vivo, il 4-3-3 sembra fare bene ai partenopei che stanno controllando il ritmo della partita. 

Ci siamo: allo stadio San Paolo sta per iniziare Napoli-Brugge, partita valida per il girone D di Europa League 2015-2016. Esordio europeo per i partenopei, che vogliono cancellare le delusioni di campionato: Sarri e i suoi sono ancora alla ricerca della prima vittoria stagionale e ci proveranno contro il Brugge, una formazione che lo scorso anno ha centrato i quarti di Europa League e che ora ci vuole riprovare. Riuscirà il Napoli a prendersi i tre punti? Intanto andiamo a vedere quali sono le formazioni ufficiali della partita, calcio d’inizio alle ore 19. : 25 Reina; 2 Hysaj, 33 Raul Albiol, 26 Koulibaly, 31 Ghoulam; 19 David Lopez, 8 Jorginho, 17 Hamsik; 7 Callejon, 9 Higuain, 14 Mertens. In panchina: 22 Gabriel, 11 Maggio, 21 Chiriches, 5 Allan, 6 Valdifiori, 24 L. Insigne, 23 Gabbiadini. Allenatore: Maurizio Sarri : 38 Sinan Bolat; 19 Meunier, 44 Mechele, 4 Duarte, 28 De Bock; 25 Vormer, 3 Simons, 7 Vazquez; 17 Leandro Pereira, 10 Diaby, 63 Bolingoli Mbombo. In panchina: 16 Bruzzese, 2 De Fauw, 21 Cools, 6 Claudemir, 20 Vanaken, 9 Vossen, 22 Izquierdo. Allenatore: Michel Preud’Homme  

L’allenatore del Brugge Michel Preud’Homme, uno dei portieri più forti della sua epoca, ha parlato in conferenza stampa di questa Napoli-Brugge che inaugura il girone D di Europa League 2015-2016. “Sarà una partita tra due squadre offensiva” ha spiegato “sia noi che loro andiamo alla ricerca di un modulo come è giusto che sia ad inizio stagione; siamo pronti e abbiamo già dimostrato contro il Panathinaikos di essere flessibili”. Per quanto riguarda l’avversario, Preud’Homme ha parlato di un Napoli di alto livello ricordando come i partenopei, come del resto lo stesso Brugge, abbia raggiunto i quarti lo scorso anno; “non possiamo dire come si svilupperà la partita, un gol nelle prime fasi potrebbe cambiare tutto. Sicuramente Napoli e Brugge hanno il loro punto di forza nella fase offensiva”

Del girone D di Europa League sarà diretta dall’arbitro ungherese Istvan Vad. Esperienza internazionale provata, l’ungherese ha 71 direzioni nelle coppe europee e in partite delle nazionali; un arbitro che lascia correre il gioco e ammonisce poco (3,65 volte per gara) con 0,23 espulsioni e 0,20 rigori a partita (uno ogni cinque gare dunque). L’ultimo precedente con squadre italiane riguarda Celtic-Inter, trentanduesimi di andata di Europa League: era finita con uno spettacolare 3-3. In passato Vad aveva diretto anche Maribor-Lazio 1-4 (fase a gironi), Viktoria Plzen-Milan 2-2 in Champions League e, l’anno precedente, Atletico Madrid-Udinese 4-0 in Europa League. Nel 2010-2011 spunta anche un precedente con il Napoli: nella fase a gironi, al San Paolo contro l’Utrecht, era finita 0-0. Lo stesso anno, sempre in Europa League, Vad aveva diretto Juventus-Manchester City 1-1. Dunque un bilancio non proprio eccezionale con le squadre italiane. 

Anche nel match del San Paolo tra il club campano e quello belga non c'è mai stato nessun confronto. Si tratta di una sfida inedita in Europa, il Napoli vorrà cercare di ottenere i primi tre punti della stagione visto che in campionato sta facendo fatica. I partenopei hanno già giocato contro le formazioni del Belgio per ben due volte con un bilancio pari, una vittoria e una sconfitta. Mentre il Bruges ha giocato diverse volte contro le italiane, il bilancio non è positivo: due vittorie, due pareggi e quattro sconfitte. Ma soprattutto il Bruges ha sempre siglato una rete e questo dovrà far riflettere il Napoli che non ha voglia di pareggiare la prima partita del girone. 

Alle ore 19 di questa sera lo stadio San Paolo ospita Napoli-Brugge, partita valida per la prima giornata del girone D di Europa League 2015-2016. La partita sarà diretta dall’arbitro ungherese Istvan Vad; le due squadre sono le grandi favorite per il passaggio del turno visto che le altre avversarie del girone si chiamano Legia Varsavia e Midtjylland. Dunque subito una partita di spessore e che potrebbe essere molto importante per entrambe, a caccia del primo posto.

Diciamo subito che il Napoli non perde in casa in Europa da 13 partite; nei sedicesimi dell’Europa League 2012-2013 aveva incassato tre gol dal Viktoria Plzen. I partenopei, che finora hanno sempre superato la fase a gironi di questo torneo, ci riprovano dopo la semifinale dello scorso anno; allora c’era grande delusione per aver perso il playoff di Champions, questa volta invece la coppa è un obiettivo primario per riscattare il quinto posto della stagione passata e per far capire ai tifosi che questa squadra può avere una dimensione europea importante. E’ il Bruges ad aver mancato i gironi di Champions in questa stagione: il sorteggio è stato sfavorevole, è toccato in sorte il Manchester United e la sconfitta è stata netta (1-7 totale). Per il Napoli questa sera si tratta anche di riscattare un avvio di stagione da incubo; Maurizio Sarri, alla prima stagione sulla panchina partenopea, ha mostrato idee e carattere ma in tre giornate di campionato non ha mai vinto, perdendo all’esordio e pareggiando le altre due partite. I tifosi mormorano; vero che nemmeno Rafa Benitez ha portato la squadra allo scudetto, ma se non altro si era preso una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana. Insomma: c’è già aria di malcontento dalle parti di Castelvolturno ma ci vuole pazienza perchè i giocatori assorbano le idee del tecnico.

Il Bruges invece ha confermato Michel Preud’Homme e come primo obiettivo va a caccia di un campionato belga che non vince da 10 anni; lo scorso anno la coppa nazionale è stata comunque una buona vittoria per prendere fiducia, in Europa League poi il cammino è stato ottimo e sono arrivati i quarti di finale. 

Qui, la curiosità di questa partita: sia il Bruges che il Napoli lo scorso anno sono stati fatti fuori dalla stessa squadra, vale a dire il Dnipro. Il Bruges ha esordito male in campionato perdendo in trasferta, e le cose non sono troppo migliorate; al momento i nerazzurri hanno collezionato tre vittorie e altrettante sconfitte, con un pareggio, e occupano la settima posizione in classifica a 6 punti dall’Oostende capolista. A noi non resta dunque che metterci comodi e dare la parola al campo per stare a vedere come andrà a finire questa partita; sarà la prima vittoria stagionale per i partenopei o i belgi sapranno espugnare il San Paolo o portare a casa un pareggio che sarebbe comunque positivo? Ci siamo, ora: la diretta di Napoli-Brugge, valida per la prima giornata del girone I di Europa League 2015-2016, sta per cominciare…

Per Napoli-Bruges di Europa League le quote Snai ci dicono che il segno 1 (vittoria Napoli) vale 1,50, il segno X (pareggio) vale 4,15 mentre il segno 2 (vittoria Bruges) vale 6 volte la somma giocata. I partenopei sono nettamente favoriti secondo i bookmaker, vediamo se riusciranno a confermare questo pronostico.

La diretta tv di Napoli-Brugge è affidata alla pay tv del satellite, in particolare ai canali Sky Sport 1 e Sky Calcio 1; senza costi aggiuntivi potrete avvalervi della diretta streaming video di Napoli-Brugge attivando su PC, tablet e smartphone l’applicazione Sky Go. In alternativa potrete consultare le pagine che le due società mettono a disposizione sui social network, in particolare Facebook e Twitter. A proposito: anche la UEFA offre aggiornamenti costanti tramite i suoi profili ufficiali, li trovate agli indirizzi facebook.com/uefaeuropaleague e @EuropaLeague. Ricordiamo inoltre la possibilità di sintonizzarsi sul canale Sky SuperCalcio per assistere al programma di Diretta Gol, che segue in tempo reale tutte le partite in programma alle 19 fornendo immagini di gol e highlights.