BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Napoli-Brugge: quote, le ultime novità. Mertens, quasi un derby (oggi 17 settembre 2015, Europa League girone D)

Probabili formazioni Napoli-Brugge: quote, le ultime novità (oggi 17 settembre 2015, Europa League girone D). Questa sera inizierà l’Europa League, in campo anche il Napoli

Gonzalo Higuain, attaccante del Napoli (Foto Infophoto) Gonzalo Higuain, attaccante del Napoli (Foto Infophoto)

Per Dries Mertens questa partita Napoli-Bruges sarà quasi un derby. Per il centrocampista belga infatti c’è un’esperienza con l’Anderlecht: quando aveva 11 anni era stato acquistato dalla società biancomalva, sicuramente la più florida e importante come settore giovanile. Nell’Anderlecht Mertens ha giocato cinque stagioni, poi è stato venduto al Gent; non è più tornato in nessuna delle due squadre, andando in prestito all’Eendracht Aalst e poi all’AGOVV; prima di esplodere finalmente in Eredisivie con le maglie di Utrecht (due anni) e PSV Eindhoven (altri due anni). Gioca nel Napoli la sua terza stagione e oggi dunque sente aria di casa, già in attesa della partita di ritorno che si disputerà in Belgio.

Il Napoli giocherà questa sera alle ore 19.00 contro il Brugge, primo turno del Girone D dell’Europa League 2015-2016. In vista del match in oggetto l’allenatore del club campano, Maurizio Sarri, sembrerebbe intenzionato ad attuare un moderato turnover di modo da schierare quei giocatori poco utilizzati nelle prime tre partite della Serie A. Fra i volti nuovi attenzione anche a Kalidou Koulibaly, difensore centrale che durante lo scorso mercato estivo è stato vicino all’addio. Il suo agente, Bruno Satin, è uscito allo scoperto nelle scorse ore, augurandosi che il proprio assistito venga utilizzato con più continuità: «Mi auguro che ora trovi spazio con Sarri – le parole ai microfoni di Radio Kiss Kiss - altrimenti se dovesse restare in panchina a lungo ovviamente il suo valore di mercato rispetto a questa stagione diminuirebbe e sarebbe un danno anche per la società».

L’allenatore del Napoli, Maurizio Sarri, è stato intervistato dai microfoni di Sky Sport dopo la classica conferenza pre-match. In vista della gara di questa sera contro il Brugge, battesimo in Europa League per il tecnico ex Empoli, quest’ultimo ha accennato anche all’11 che manderà in campo. Certa la presenza della stella della nazionale argentina, Gonzalo Higuain, dal primo minuto, come ha fatto chiaramente capire lo stesso Maurizio Sarri: «Higuain rimarrà intoccabile? In questo momento penso di sì, siamo in una fase della stagione in cui può fare tre partite alla settimana, poi magari anche lui dovrà tirare il fiato, per ora può farlo». Al fianco del Pipita dovrebbe giocare Dries Mertens, favorito sul compagno di reparto Callejon.

Il Napoli giocherà questa sera alle ore 19.00 contro il Brugge, primo turno del Girone D dell’Europa League 2015-2016. In vista del match in oggetto l’allenatore del club campano, Maurizio Sarri, sembrerebbe intenzionato ad attuare un moderato turnover di modo da schierare quei giocatori poco utilizzati nelle prime tre partite della Serie A. Fra i volti nuovi attenzione anche a Kalidou Koulibaly, difensore centrale che durante lo scorso mercato estivo è stato vicino all’addio. Il suo agente, Bruno Satin, è uscito allo scoperto nelle scorse ore, augurandosi che il proprio assistito venga utilizzato con più continuità: «Mi auguro che ora trovi spazio con Sarri – le parole ai microfoni di Radio Kiss Kiss - altrimenti se dovesse restare in panchina a lungo ovviamente il suo valore di mercato rispetto a questa stagione diminuirebbe e sarebbe un danno anche per la società».

Alle ore 19.00 di questa sera il Napoli tornerà in campo per giocare l’Europa League 2015-2016. Per il Girone D, il club partenopeo sfiderà allo stadio San Paolo la squadra belga del Brugge allenata dall’ex grande calciatore Michel Preud’homme. Maurizio Sarri aveva qualche dubbio nelle scorse ore per quanto riguarda il partner di Gonzalo Higuain, ma la situazione sembrerebbe essersi delineata: toccherà a Dries Mertens spalleggiare il Pipita, essendo i due più compatibili. Il nazionale belga ex PSV Eindhoven ha quindi vinto il ballottaggio con il compagno di reparto, José Maria Callejon, che invece partirà dalla panchina questa sera.

Alle ore 19.00 di questa sera, in diretta dallo stadio San Paolo di Napoli, i padroni di casa partenopei faranno il loro esordio in Europa League. Dopo la Champions League e le sfide di Juventus e Roma, toccherà ora alle altre italiane impegnate in Coppa, a cominciare appunto dalla squadra partenopea. L’11 allenato da Maurizio Sarri dovrà partire con il piede giusto anche per dimenticare in fretta le prime tre giornata della Serie A, in cui la stessa squadra azzurra ha totalizzato soltanto due miseri punti, perdendo l’esordio contro il Sassuolo, e pareggiando le altre due gare con Empoli e Sampdoria. Di fronte ci sarà la squadra belga del Brugge, compagine senza dubbio alla portata del Napoli.

Secondo le quote fornite dall’agenzia di scommesse, Snai, la compagine campana è la favorita nel match in questione con la vittoria del Napoli data a 1.50, contro il successo del Brugge a quota 6.00. Il pareggio, infine, è dato a 4,15.

Per la partita di questa sera, il tecnico del Napoli Maurizio Sarri è intenzionato ad attuare un moderato turnover, di modo che i giocatori sempre impiegati possano rifiatare, e nel contempo, che coloro che hanno trovato poco spazio in campionato possano godersi una bella serata. Ipotizzabile un 4-3-1-2 con Pepe Reina come al solito in porta, retroguardia a quattro con la novità Ghoulam a sinistra e Hysaj sul versante opposto, mentre in mezzo ci sarà la coppia di centrali formata da Vlad Chiriches e Koulibaly, quest’ultimo, altra novità. Cabina di regia affidata a Jorginho, in vantaggio su Valdifiori, con i due interni che saranno Allan e Hamsik. Infine l’attacco, dove Insigne agirà sulla trequarti dietro alla coppia formata da Higuain e Callejon.

Per la delicata trasferta dello stadio San Paolo di Napoli, l’allenatore dle Brugge, Michel Preud’homme, dovrà rinunciare a cinque giocatori, e precisamente Engles, Simons, Refaelov, Gedoz, Ibini-Isei, tutti fermi ai box per infortuni vari. La squadra belga dovrebbe disporsi in campo con un offensivo 4-3-3 con Bolat in porta, difesa a quattro composta dai due centrali Mechele e Duarte, con De Fauw terzino destro e De Bock sul versante mancino. A centrocampo, chiavi del gioco affidate a Vormer con Claudemir interno di destra e Vanaken a completare il reparto. Infine l’attacco, dove il numero 10 Diaby si posizionerà nel cuore del tridente, supportato dal lavoro dei due esterni che dovrebbero essere Vazquez e Obbi Oulare.