BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Carpi-Fiorentina (0-1): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 4^ giornata)

Pagelle Carpi-Fiorentina, i voti della partita per il Fantacalcio: i migliori e i peggiori, i top e i flop della partita dello stadio Braglia, valida per la quarta giornata della Serie A

Foto InfophotoFoto Infophoto

La Fiorentina batte il Carpi 1 a 0 allo stadio Braglia di Modena e trova i primi 3 punti in trasferta di questa Serie A 2015-2016.  A decidere il match in favore dei viola è stato Babacar,  bravo a trovare un gol da vero attaccante d'area di rigore al 35' sugli sviluppi di un cross basso di Pasqual. Fiorentina che vola dunque a 9 punti e raggiunge la terza posizione in solitaria; Carpi che rimane invece ad un punto e non si smuove dalla penultima casella della graduatoria.

La squadra di Castori crea diverse occasioni e arriva ad un passo dal concretizzarle ma è costretta a pagare dazio ad un Tatarusanu in serata di grazia. Dopo 4 giornate e un solo punto in classifica i biancorossi hanno bisogno di aumentare il proprio ruolino di marcia, soprattutto fra le mura amiche: pena la retrocessione nella serie cadetta. Gli uomini di Sousa non sono di certo nella loro serata migliore, ma dopo essere stati tenuti a galla dal loro estremo difensore, riescono a trovare il gol del vantaggio e a resistere al forcing biancorosso. La concretezza si dimostra un pregio della squadra viola, che con 3 vittorie in 4 partite si configura come una delle maggiori candidate per un posto in Europa.  Tiene sotto controllo un match che potrebbe sfuggirgli di mano visto il nervosismo in campo. Interviene nei momenti giusti senza spezzettare troppo il gioco; è aiutato dal fatto di non dover valutare casi di difficilissima lettura.

Dopo aver conquistato il primo punto in Serie A in quel di Palermo, il Carpi di Castori cerca la prima vittoria al Braglia contro la Fiorentina di Paulo Sousa, giunta alla vigilia della quarta giornata del massimo campionato con 2 vittorie casalinghe e una sconfitta in trasferta. L'allenatore dei padroni di casa opta per un 3-5-1-1 studiato per occupare al meglio la zona nevralgica del campo, affidandosi alla verve dei due davanti in fase offensiva. Tra i pali chance da titolare a Benussi(voto 5.5), protetto da una linea difensiva composta da Zaccardo(voto 6),Bubnjic (voto 6) e Romagnoli(voto 5,5); nel ruolo di fluidificanti, rispettivamente a destra e a sinistra, agiscono Letizia (voto 6) e Gabriel Silva (voto 6). A centrocampo il compito di dettare il ritmo è affidato a Cofie (voto 6,5), neo-acquisto biancorosso affiancato dalle mezzali Lollo (voto 5,5) e Fedele (voto 6). Il peso offensivo poggia tutto sulle spalle di Borriello (voto 6,5), punto di riferimento centrale sostenuto sulla trequarti dall'ex viola Ryder Matos (voto 6). Il portoghese Paulo Sousa cerca il primo successo fuori dal Franchi affidandosi ad un offensivo 3-4-2-1. Titolare della porta gigliata il rumeno Tatarusanu (voto 7); davanti a lui difesa a 3 composta da Tomovic (voto 5,5), Gonzalo Rodriguez (voto 5,5) e Roncaglia (voto 6). Sulle ali agiscono il brasiliano Gilberto (voto 6) e il capitano Pasqual (voto 6,5), mentre la mediana viola parla spagnolo grazie alla presenza di Mario Suarez (voto 6,5) e Borja Valero (voto 6). In avanti occasione per Bernandeschi (voto 6) e Rossi (voto 6), giocatori dai piedi buoni in grado di servire palloni interessanti alla punta centrale Babacar (voto 6,5).

La formazione di Castori mette in campo un atteggiamento apparentemente attendista per poi distendersi in contropiede e far male ai viola. Le due occasioni più limpide prima della rete di Babacar sono di marca biancorossa: ha il demerito di chiudere in svantaggio il primo parziale. Tanti duelli aerei, sportellate e inserimenti in profondità. Ha almeno due occasioni per portare in vantaggio i suoi, peccato che Tatarusanu si esalti in entrambe le occasioni. Il difensore fa una partita ordinata, ma se Babacar riesce a fare ciò che vuole in area di rigore in occasione del gol è anche colpa sua. La squadra viola va negli spogliatoi in vantaggio 1 a 0, capitalizzando al meglio l'unica vera occasione capitata durante i primi 45' di gioco. Avrebbe potuto essere tranquillamente sotto 2 a 0, ma cinismo e fortuna fanno parte del gioco! Salva in due occasioni su Borriello negandogli la gioia del gol: l'ultimo intervento di piede, di puro istinto ha del prodigioso. Tiene a galla i suoi. Si fa prendere spesso in velocità da Borriello, giocatore che non fa di certo dello scatto la sua migliore qualità. Disordinato in molte chiusure: non dà sicurezza al reparto difensivo.