BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Udinese-Milan/ Il pronostico di Tiziano Crudeli (Serie A, esclusiva)

Pubblicazione:martedì 22 settembre 2015

Un'immagine di un precedente tra le due squadre (Infophoto) Un'immagine di un precedente tra le due squadre (Infophoto)

UDINESE-MILAN: IL PRONOSTICO DI TIZIANO CRUDELI (ESCLUSIVA) – Sarà l'anticipo della quinta giornata del campionato di serie A: Udinese-Milan si giocherà stasera alle 20.45 allo stadio Friuli. Bianconeri che vengono da tre sconfitte consecutive, l'ultima per 2-1 in casa con l'Empoli. Dopo il bell'inizio col successo a Torino con la Juventus, la squadra di Stefano Colantuono è entrata in crisi. Questa partita quindi assume un significato particolare. Il Milan di Sinisa Mihajlovic invece ha fornito un'ottima prestazione col Palermo vincendo 3-2. Verrà in Friuli per incamerare i tre punti e cercare di avvicinarsi alle zone alte della classifica. Un'occasione da sfruttare nel migliore dei modi Per il pronostico di questo match abbiamo sentito il giornalista di fede rossonera Tiziano Crudeli. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Che partita sarà? Difficile perché l'Udinese dovrà rifarsi dopo alcuni risultati negativi. Il Milan comunque mi è piaciuto col Palermo. Si è visto un buon Kucka, Montolivo ha messo ordine, Honda deludente ma Bonaventura ha fatto la differenza in attesa di tornare a fare il trequartista quando rientrerà Bertolacci.

Cosa funziona nella squadra rossonera? E' l'attacco la forza di questo Milan con un Bacca eccezionale, tre gol in quattro partite. Un acquisto veramente indovinato.

Cosa non le è piaciuto? Il Milan continua a prendere troppi gol, due col Palermo e sei dall'inizio del campionato. C'è un problema nel reparto arretrato, giocatori come Zapata hanno un rendimento altalenante e la difesa dovrebbe essere supportata di più dal centrocampo.

Che dire del bel debutto di Calabria? Lo conoscevo, è un giocatore promettente, un difensore abile nei contrasti ma anche a spingere. E' giovane e potrebbe avere anche un futuro azzurro, aspettiamo però a paragonarlo a calciatori come Maldini che hanno fatto la storia del Milan. E' troppo presto. Dalla sua ha il fatto che è un ragazzo con la testa sulle spalle, molto tranquillo.

Balotelli potrebbe giocare? Vedremo, intanto si può tranquillamente dire che ha fatto dei progressi, darei poco importanza alle critiche sulla sua prestazione contro il Palermo. In realtà il suo compito era di rallentare il gioco per mantenere il vantaggio del Milan.

Che Milan sarà al Friuli? Credo che il Milan non modificherà il suo assetto tattico anche in questa trasferta. Del resto l'Udinese ha ottenuto l'unico successo sul campo della Juventus proprio quando aveva giocato raccolta in difesa e aveva sfruttato la prima occasione da gol della partita.

Udinese però in piena crisi ora, cosa sta succedendo? I tifosi sono molto delusi, l'Udinese è una squadra piena di stranieri, ci sono pochi italiani e qualcosa non sta funzionando. Dopo il successo con la Juventus sono arrivate tre sconfitte.

La fase offensiva potrebbe essere più incisiva? In effetti l'attacco dell'Udinese non funziona molto, Zapata ha fatto solo un gol, Di Natale comincia ad avere i suoi anni, anche Thereau dopo il gol con la Juventus si è bloccato.

A rischio la panchina di Colantuono in caso di sconfitta? Questo dipenderà dai Pozzo, certo un'altra sconfitta non sarebbe digerita molto bene...

Il suo pronostico? Dico solo che mi auguro che il Milan vinca. (Franco Vittadini)



© Riproduzione Riservata.