BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Mondiali ciclismo cronometro uomini: Malori argento! Vincitore Kiriyenka. La classifica (Richmond 2015, oggi 23 settembre)

Diretta cronometro Mondiali ciclismo 2015: vincitore Kiriyenka, argento per Adriano Malori. La classifica, i risultati e l'ordine d'arrivo (Richmond 2015, oggi mercoledì 23 settembre)

Adriano Malori in galleria del vento (da Facebook) Adriano Malori in galleria del vento (da Facebook)

Adriano Malori ha conquistato la medaglia d'argento nella cronometro dei Mondiali di ciclismo 2015 a Richmond che ha visto vincitore il bielorusso Vasil Kiriyenka. Sia il vincitore sia Adriano erano molto quotati alla vigilia, ma di certo non i principali favoriti: invece si sono esibiti in una fantastica prestazione e giustamente hanno occupato le prime due posizioni sul podio. Per Kiriyenka il coronamento di una stagione nella quale aveva già vinto la cronometro di Valdobbiadene al Giro, per Malori la testimonianza di una crescita continua: ottavo due anni fa, sesto l'anno scorso, nel frattempo successi di prestigio come quelli nelle crono di Tirreno-Adriatico e Vuelta, adesso questa splendida medaglia. Decisamente imprevedibile invece il nome del terzo: era difficile pronosticare il francese Jerome Coppel, che però ha pedalato alla grande meritando così di completare il podio. Splendida la giornata per l'Italia grazie anche al decimo posto di Moreno Moser: che sia una svolta per la crono, troppo a lungo trascurata dal nostro movimento ciclistico? Di certo con Malori si può puntare ad ogni traguardo, anche alle Olimpiadi 2016.

Ha vinto la medaglia d'argento nella cronometro dei Mondiali di ciclismo 2015 a Richmond che ha visto vincitore il bielorusso Vasil Kiriyenka. Straordinaria la prestazione del parmense della Movistar, che riporta l'Italia sul podio della cronometro dopo ben 21 anni (Andrea Chiurato secondo nel 1994) e ottiene anche la prima medaglia per i professionisti dal 2008 ad oggi. Una gara in grande crescendo per Malori: ottavo al primo intermedio, poi sempre secondo e nel finale ha pure insidiato il meritatissimo primo posto del bielorusso, autore di una straordinaria gara in 1h02'29". Il ritardo di Adriano è stato di soli 9", poi un podio decisamente imprevedibile è stato completato dal francese Jerome Coppel 27". Niente medaglie invece per gli uomini più attesi come Martin, Dennis e Dumoulin. Per completare l'ottima giornata azzurra, da segnalare anche il decimo posto di Moreno Moser a 1'32" da Kiriyenka. 

Ottime notizie per Adriano Malori nella cronometro dei Mondiali di ciclismo 2015 a Richmond. Infatti l'azzurro è secondo quando si sono completati i passaggi al secondo intermedio: grande progressione per il parmense della Movistar, che è stato il migliore in assoluto nel tratto dal primo al secondo stop del cronometro ed ora è alle spalle del solo bielorusso Vasil Kiriyenka. Per il leader tempo di 31'18", per Adriano 31'42", poi al terzo posto il sorprendente francese Jerome Coppel che è staccato di un solo secondo dall'azzurro. Sono però in calo tutti gli altri big, compreso lo sfortunato Rohan Dennis che ha dovuto cambiare la bicicletta a causa di un guasto meccanico.

Completati i passaggi di tutti i corridori al primo intermedio della cronometro dei Mondiali di ciclismo 2015 a Richmond, abbiamo dunque le prime risposte circa le prestazioni dei protagonisti più attesi, anche se naturalmente chi è partito forte dovrà stare attento a non calare nel finale. Comunque, il miglior tempo è del bielorusso Vasil Kiriyenka che ha fatto ferrmare il cronometro sul tempo di 18'45" dopo i primi 16 km; alle sue spalle il tedesco Tony Martin che è secondo a 11" dal leader, terzo il ceco Jan Barta a 15", stesso distacco anche per l'olandese Tom Dumoulin che però è quarto per una questione di pochi centesimi. Per Adriano Malori invece al momento c'è l'ottava posizione. All'arrivo per ora Moreno Moser conserva il secondo posto, anche se i migliori sono ancora tutti sul percorso.

Completate le partenze di tutti i corridori nella cronometro dei Mondiali di ciclismo 2015 a Richmond, sono dunque sul percorso anche tutti i big favoriti per le medaglie. Tra gli atleti che invece hanno già terminato la loro fatica, ottimo secondo posto per Moreno Moser, staccato di soli 9" dal polacco Marcin Bialoblocki, che al momento guida la classifica provvisoria con il tempo di 1h03'51". Terzo posto per il britannico Stephen Cummings, staccato di 36" da Bialoblocki. Certamente molto buona è stata la prestazione del primo azzurro in gara, adesso tifiamo per la nostra punta, Adriano Malori.

Siamo ormai nel vivo della cronometro dei Mondiali di ciclismo 2015 a Richmond. Le partenze si susseguono al ritmo di una ogni 90 secondi: è già sul percorso iridato anche il nostro Moreno Moser, mentre fra pochi minuti partiranno anche i big più attesi compreso il secondo azzurro Adriano Malori, che è un importante candidato quanto meno per un posto sul podio. Tra i pochi atleti che hanno già completato la loro prova il migliore è l'australiano Michael Hepburn con 1h04'28", che era stato il primo a partire alle ore 13.00 locali (le 19 italiane).

Quando manca circa un'ora all'inizio della cronometro uomini élite dei Mondiali di ciclismo 2015 di Richmond diamo uno sguardo ai corridori che potrebbero svolgere il ruolo di outsider nella prova contro il tempo in terra statunitense. Tra i favoriti per un piazzamento troviamo senza dubbio il bielorusso Vasil' Kiryenka, corridore esperto in grado di dare il meglio di sé negli appuntamenti che contano; chi cercherà di superare i propri limiti è poi lo statunitense Taylor Phinney, che davanti ad un pubblico di connazionali farà di tutto per conquistare una medaglia. Occhio poi allo specialista ceco Jan Barta e al polacco Bodnar, senza sottovalutare lo spagnolo Castroviejo e il belga Jurgen Van den Broeck. La speranza è però che la vera sorpresa della cronometro di oggi sia italiana, e che Adriano Malori riesca a salire sul podio confermando i progressi fatti intravedere in questi anni.

Quando mancano poche ore al via della cronometro uomini élite dei Mondiali di ciclismo 2015 in corso di svolgimento a Richmond, negli Stati Uniti, uno dei protagonisti più attesi della prova contro il tempo potrebbe essere costretto a rinunciare in partenza alle sue ambizioni di vittoria. Ci riferiamo all'olandese Tom Dumoulin, che ai connazionali di NOS.nl ha confidato di non essere al top per un infortunio di natura muscolare ai glutei che lo limita in sella alla propria bicicletta. Il fastidio si sarebbe presentato per la prima volta durane la cronometro a squadre di domenica, ma se la sgambata d'allenamento di lunedì aveva fatto escludere guai peggiori, ecco che nella giornata di ieri il fastidio si è manifestato nuovamente facendo crescere l'allarmismo nel team dei Paesi Bassi. Nell'immediata vigilia di una prova così importante come quella di una rassegna iridata è difficile ipotizzare un ritiro da parte di Dumoulin, ma a quanto pare il corridore del Team Giant-Alpecin non potrà gareggiare ad armi pari per l'oro con Tony Martin e Rohan Dennis.

Si avvicina la cronometro uomini élite dei Mondiali di ciclismo 2015 a Richmond. Per quanto riguarda gli azzurri, i riflettori sono puntati soprattutto su Adriano Malori (come potete leggere più sotto), ma c'è curiosità anche per la prestazione che saprà offrire Moreno Moser, che alla vigilia ha concesso una bella intervista per La Gazzetta dello Sport. Il 24enne trentino esordisce con fiducia: "Sto bene. Tre secondi dopo la fine del Tricolore crono, Cassani mi disse che c'era una maglia per me se volevo. Certo che volevo, caspita. Resto qui con la Nazionale fino a lunedì (anche se non disputerà la gara in linea, ndR), qui si respira aria di ciclismo, è un bell'ambiente". Positivo anche il giudizio globale sulla sua stagione: "Sono maturato parecchio, come uomo e come corridore. Non ho mai lavorato tanto come in questa stagione, mai ero arrivato alla fine di un anno così bene". Un nuovo Moreno, anche grazie a letture di livello come Pirandello e D'Annunzio e alla musica di Mozart: "La bicicletta dà piacere se vai forte. Altrimenti è solo sofferenza. Comunque prima della crono non metterò Mozart ma la musica metal-elettroica pesante di The Prodigy". 

Nonostante siano due gli azzurri in gara quest'oggi nella cronometro uomini élite dei Mondiali di Ciclismo 2015 a Richmond negli Stati Uniti, è chiaro che tutti i riflettori siano puntati su Adriano Malori più che su Moreno Moser. Il 27enne della Movistar è infatti atteso a quella che si potrebbe definire come l'ora della verità di un'intera carriera. L'ex Lampre, già laureatosi campione del mondo Under 23 della specialità nel 2008 a Varese, sembra finalmente aver trovato la giusta consapevolezza nei propri mezzi per potersi confrontare con tutti i migliori nelle prove contro il tempo. Malori si è reso protagonista finora di una crescita costante, così come dimostrato dalla progressione nei piazzamenti iridati dal 2011: dal 24° posto di Copenaghen si è infatti passati al 10° posto di Valkenburg, raggiungendo l'ottava posizione nel Mondiale di casa a Firenze fino ad arrivare ad un passo dalla top five con il 6° posto a Ponferrada un anno fa. L'obiettivo conclamato di Malori è quello di confermarsi tra i migliori cinque cronoman del pianeta; quello non troppo nascosto è quello di conquistare una medaglia. Il Mondiale statunitense sembra costituire dunque un viatico fondamentale per la carriera di Malori in vista della rassegna olimpica del prossimo anno a Rio de Janeiro.

I Mondiali di Ciclismo 2015 rappresentano uno degli eventi più importanti nell'intera stagione ed è per questo che a Richmond, anche nella squadra azzura, l'attenzione verso ogni dettaglio è altissima. In un'intervista al portale www.ciclismo.it, Iader Fabbri, consulente tecnico nutrizionale della Nazionale azzurra ha svelato alcuni delle regole che dovranno seguire gli atleti del c.t. Davide Cassani a tavola, per arrivare al meglio nel giorno della gara (oggi c'è la cronometro, ma domenica ci sarà la gara in linea). Secondo Fabbri nei giorni che precedono la corsa "è importante soprattutto non acquisire peso né liquidi in eccesso"; per questo motivo nei giorni imminenti la prova su strada gli azzurri ingeriranno "cibi ricchi di proteine nobili di alta qualità con carboidrati a medio-basso carico glicemico". Nei pasti degli azzurri non mancherà di certo la frutta secca oleosa, "un alimento prezioso per gli atleti perché contiene acidi grassi essenziali e poli-insaturi". Dopo aver sottolineato l'influenza che il fuso orario e il clima avranno sull'alimentazione in gara, Fabbri ha infine specificato come le pietanze mangiate dagli azzurri "saranno di grande qualità, visto che molte materie prime le porteremo direttamente dall'Italia".

A Richmond negli Stati Uniti è il grande giorno della cronometro uomini élite valida per i Mondiali di Ciclismo 2015: ma quali sono le quote dei favoriti in questa prova contro il tempo? Secondo i quotisti di Paddy Power il più veloce al termine dei 53 km di percorso dovrebbe essere il tedesco Tony Martin (quota 1.80), insidiato in particolare dall'australiano Rohan Dennis (quota 3.20), già detentore quest'anno del record dell'ora, e dall'olandese Tom Dumoulin (quota 4.40), capace di proporsi nell'ultima Vuelta Espana come un corridore capace di puntare anche alla vittoria di un Grande Giro. Poche chance di medaglia per gli italiani, con il successo di Adriano Malori quotato a 22.00 e quello di Moreno Moser addirittura a 350.00.

Sarà una grande serata con i Mondiali di ciclismo 2015 a Richmond. Oggi infatti è in programma la cronometro dei professionisti e dal momento che quest'anno le gare iridate si disputano negli Usa la gara avrà inizio alle ore 19.00 italiane, quando prenderà il via l'australiano Michael Hepburn. Questi invece gli orari di partenza degli italiani e degli uomini più attesi: 19.34 Moreno Moser, 19.36 Luke Durbridge, 20.13 Rigoberto Uran, 20.24 Taylor Phinney, 20.27 Nelson Oliveira, 20.30 Alex Dowsett, 20.31 Stefan Kueng, 20.33 Maciej Bodnar, 20.34 Nicolas Castroviejo, 20.36 Matthias Brandle, 20.37 Adriano Malori, 20.39 Rohan Dennis, 20.40 Vasil Kiriyenka, 20.42 Tom Dumoulin, 20.43 Tony Martin. 

Oggi a Richmond i Mondiali di ciclismo su strada 2015 propongono l'attesissimo appuntamento con la cronometro dei professionisti, ufficialmente denominata cronometro uomini élite. Sarà il primo appuntamento per la categoria più rilevanti in questi secondi Campionati del Mondo in terra statunitense: nel 1986 a Colorado Springs, stavolta invece siamo in Virginia. Si gareggerà su un percorso di 53 km e il primo atleta prenderà il via alle ore 19.00 italiane (le 13.00 locali). Si tratta di un percorso la cui partenza sarà collocata a circa 32 km dal centro della città presso il parco di divertimenti Kings Dominion.

I corridori poi viaggeranno verso Richmond pedalando anche accanto alla Fiera di Meadow Event Park e poi lambendo la Hanover County Courthouse del 1740, costruzione antichissima per gli standard americani. Sarà ovviamente un tracciato per cronomen, ma con diversi saliscendi e numerose curve, quindi sarà fondamentale anche l'abilità nel guidare la bici. Il rettilineo d'arrivo sarà caratterizzato finalmente dal falsopiano, ma sarà uno sforzo notevolissimo per tutti coloro che gareggeranno. Per l'Italia si tratta di Adriano Malori e Moreno Moser, cioè i primi due del Campionato Italiano a cronometro: tutti sono felici per i segnali di ripresa mostrati ultimamente da un talento come Moreno, ma è chiaro che l'attesa sia tutta per il parmense della Movistar, senza ombra di dubbio il miglior specialista italiano degli ultimi anni per le corse contro il tempo.

L'anno scorso fu sesto nella gara vinta da Bradley Wiggins (che non difenderà il titolo), quest'anno naturalmente l'obiettivo sarà provare a fare meglio. Il candidato numero 1 per il titolo iridato sarà dunque di nuovo il tedesco Tony Martin, già tre volte campione del Mondo.

Oltre a Malori, proveranno ad insidiarlo Tom Dumoulin, straordinario alla Vuelta (ma potrebbe risentire di quella grande fatica), l'australiano Rohan Dennis - vincitore della cronometro d'apertura al Tour e della cronosquadre domenica con la Bmc - e il bielorusso Vasil Kiriyenka, che si è aggiudicato la crono di Valdobbiadene al Giro. Questi i nomi principali, anche se non mancheranno altri possibili protagonisti, da Rigoberto Uran a Luis Leon Sanchez e naturalmente il padrone di casa Taylor Phinney.

L'appuntamento in diretta tv con la cronometro maschile dei Mondiali di ciclismo Richmond 2015 sarà su Rai Sport 1 (canale numero 57 del telecomando, disponibile anche al numero 5057 della piattaforma satellitare Sky), con la telecronaca di Francesco Pancani e il commento tecnico di Silvio Martinello. Questo significa che si potrà seguire la gara anche in streaming video tramite il sito Internet ufficiale della Rai (rai.tv), e inoltre ricordiamo per informazioni utili sia il sito della Federazione internazionale (uci.ch) sia quello dei Mondiali (richmond2015.com). Grande attenzione per i Mondiali anche sui social network. Limitandoci a ricordare i canali ufficiali, ecco la pagina ufficiale Richmond 2015 e l'account Twitter @richmond2015, mentre l'Uci ha la pagina Facebook Union Cycliste Internationale – UCI e il profilo Twitter @UCI_cycling. (Mauro Mantegazza)