BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Inter-Verona: quote, le ultime novità. I protagonisti (oggi 23 settembre 2015, Serie A 5^ giornata)

Probabili formazioni Inter-Verona: le quote e le ultime novità sulla partita che si gioca questa sera a San Siro, valida per la quinta giornata del campionato di Serie A 2015-2016

Foto InfophotoFoto Infophoto

Nell'Inter rientra Joao Miranda che dovrà guidare la retroguardia complice anche l'assenza per infortunio di Murillo. Adem Ljajic sembra favorito per un posto nel tridente d'attacco a i tifosi dell'Inter si aspetteranno subito qualche magia da lui. Tra le file del Verona invece la citazione d'obbligo è per Giampaolo Pazzini, che avrà finalmente una chance da titolare dopo l'infortunio di Toni. Il Pazzo tra l'altro torna a San Siro da doppio ex (sia dell'Inter che del Milan), sa come si segna in quello stadio… Chi potrebbe giocare titolare è anche Matteo Bianchetti, difensore classe 1993 che dovrebbe rimpiazzare l'infortunato Marquez. Un altro ex essendo cresciuto nel vivaio dell'Inter, la società nerazzurra però non ha creduto in lui e lo ha ceduto definitivamente proprio all'Hellas. 

L’Inter scenderà in campo questa sera alle ore 20.45 per la sfida contro l’Hellas Verona in programma allo stadio San Siro, quinto appuntamento con il campionato di Serie A 2015-2016. Buone notizie per Roberto Mancini che per la gara in questione ha recuperato il difensore centrale della nazionale brasiliana, Joao Miranda, out nelle ultime due gare. In campo non si vedranno invece Fredy Guarin e Stevan Jovetic visto che entrambi dovrebbero ottenere un turno di riposo: al loro posto spazio a Brozovic a centrocampo, e a Ljajic nel reparto d’attacco.

Probabili formazioni Inter-Verona: alle ore 20.45 di questa sera, Inter e Verona si sfideranno nel magico scenario dello stadio San Siro, per il quinto appuntamento con la stagione di Serie A 2015-2016, primo turno infrasettimanale del nuovo campionato. Mancini si presenterà al Meazza con una panchina come al solito di qualità. Spiccano diversi giocatori interessanti, a cominciare da Jovetic, che dovrebbe riposare per fare spazio a Ljajic, passando per Fredy Guarin, l’eroe del derby di due weekend fa. Fra i volti noti anche Juan Jesus e il capitano Andrea Ranocchia. Panchina “ordinaria”, invece, per il tecnico degli scaligeri Mandorlini, che si presenterà con questo gruppo di riserve: Zaccagni, Wszolek, Guglielmelli, Winck, Matuzalem, Helander, Albertazzi, Vencato, Coppola.

L’Inter capolista dopo aver battuto di misura il Chievo nell’ultima giornata ci riprova con il Verona di Mandorlini. Vediamo quali sono i tre migliori da schierare da entrambe le parte nei vari settori di campo. Nel Verona ha fatto molto bene sin qui, statistiche alla mano, il difensore Samuel Souprayen mentre a centrocampo ha dimostrato di essere giocatori molto importante nell’economia del gioco veneto Federico Viviani. In avanti si conferma elemento imprescindibile Luca Toni. Nell’Inter in difesa ha brillato il brasiliano Juan Jesus mentre a centrocampo è sempre più leader Fredy Guarin con 1 rete e tanto carisma. Per quanto riguardo il pacchetto avanzato sta facendo la differenza Stevan Jovetic con 3 reti e 3 assist. 

Dopo l’anticipo di ieri sera fra Udinese e Milan, proseguirà quest’oggi la quinta giornata del campionato di Serie A 2015-2016. Alle ore 20.45 scenderà in campo anche la capolista Inter, che ospiterà allo stadio San Siro gli ospiti dell’Hellas Verona. Andiamo a vedere nel dettaglio quali giocatori non potranno scendere in campo perché infortunati o squalificati. Fra le fila nerazzurre out Murillo, infortunatosi di recente, mentre recupera Miranda. Sempre fermo ai box anche Dodò. In casa scaligera, invece, tegola Toni (fuori per due mesi), a cui si aggiunge il nutrito gruppo composto da Fares, Hallfredsson, Marquez, Ionita, Rafael e infine Romulo. Assente anche Jankovic per squalifica.

L'Inter di Roberto Mancini partirà con il 4-3-1-2 pronto a centrare la quinta vittoria consecutiva in questo campionato, dall'altra parte però il Verona di Andrea Mandorlini lo contrasterà nel tentativo di fermare questa cavalcata. Mancini dovrebbe riproporre in difesa Miranda al posto dell'infortunato Murillo, al loro fianco ci sarà Medel e non Ranocchia. Davanti dietro a Icardi dovrebbe esserci sicuramente Ljajic mentre l'altra maglia se la giocheranno Stevan Jovetic e Ivan Perisic. Dall'altra parte invece Luca Toni non sarà a disposizione, non ci sono dubbi su chi lo sostituirà con Giampaolo Pazzini pronto. L'unico dubbio Mandorlini ce l'ha sulla difesa con Bianchetti che è in vantaggio nel ballottaggio con Helander.

Si gioca alle ore 20:45 di questa sera presso lo stadio San Siro; è valida per la quinta giornata del campionato di Serie A 2015-2016. L’Inter prosegue il suo cammino in testa alla classifica e si vuole confermare a punteggio pieno; il Verona invece va ancora alla ricerca della prima vittoria in campionato ma gioca su un campo dal quale non è mai uscito con una vittoria in 37 partite ufficiali, Arbitra questa sfida il signor Carmine Russo della sezione di Nola; andiamo allora a studiare più da vicino quelle che sono le probabili formazioni di Inter-Verona.

Le quote Snai per Inter-Verona, valida per la quinta giornata del campionato di Serie A 2015-2016, ci forniscono le seguenti informazioni: vittoria Inter (segno 1) a 1,37; pareggio (segno X) a 5,00; vittoria Verona (segno 2) a 8,00.

Turno di riposo per Jovetic, che lascia campo per la prima volta in questo campionato a Ljajic, che ancora non si è visto e oggi avrà una grande occasione al fianco di Mauro Icardi, che ha trovato domenica il primo gol in questo campionato. Mancini conferma Perisic nel ruolo di trequartista con possibilità di passare al 4-3-3 se il croato andrà a giocare a partita in corso sulla corsia; a centrocampo si rivede Brozovic che prende il posto di Kondogbia che per una volta si prende un turno di riposo, sono invece confermati Guarin e Felipe Melo che stanno dando tanto alla squadra in queste prime giornate. In difesa non ce la fa Murillo che è vittima di un'elongazione: il colombiano non sarà nemmeno in panchina e si tenterà di averlo a disposizione contro la Fiorentina, potrebbe però recuperare in extremis Miranda che nel caso sarebbe schierato al fianco di Medel, in questo momento ottimo come difensore centrale (e dunque c’è un’altra panchina per Ranocchia). Anche gli esterni bassi sono confermati: Santon si è ripreso la maglia da titolare a destra, dall’altra parte giocherà il nuovo acquisto Alex Telles che ha relegato in panchina Juan Jesus.

Mandorlini è in piena emergenza: l’ultimo infortunio è anche il più pesante, si tratta di Luca Toni che dovrà stare fuori per almeno due mesi. Senza mezza squadra a disposizione il Verona si presenta a San Siro con la panchina corta e con un undici iniziale raffazzonato, nel quale Gollini va ancora in porta e Bianchetti fa coppia con Moras al centro della difesa, se non altro sono confermati gli esterni con Eros Pisano (autore del gol del pareggio a Bergamo) e Souprayen che giocheranno regolarmente. A centrocampo Viviani si posiziona in cabina di regia mentre Jacopo Sala e Leandro Greco saranno gli interni; non ci sono alternative perchè Hallfredsson, Romulo e Ionita sono in infermeria. Davanti è grande occasione per Pazzini che peraltro torna in uno stadio che lo ha visto protagonista (con entrambe le maglie), quasi un derby per lui; a giocargli al fianco saranno Juanito Gomez e Siligardi, e anche qui le scelte sono contate. Dalla panchina può alzarsi Wszolek che può ricoprire più di un ruolo e in questo senso potrebbe risultare molto utile alla causa.