BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Video/ Empoli-Atalanta (0-1): highlights e gol della partita. Giampaolo non trova scusanti (Serie A 2015-2016, 5^ giornata)

Video Empoli-Atalanta (risultato finale 0-1), highlights e gol della partita che si è giocata allo stadio Carlo Castellani, valida per la quinta giornata del campionato di Serie A 2015-2016

Foto Infophoto Foto Infophoto

La quinta giornata del campionato di Serie A 2015-2016 si è chiusa con il posticipo di ieri sera. Allo stadio Castellani successo dell’Atalanta, che ha battuto i padroni di casa toscani con il risultato di uno a zero in loro favore. Un po’ di amarezza a fine match per l’allenatore dell’Empoli, Giampaolo, che non ha voluto trovare scusanti dopo la sconfitta: «Una sconfitta che bisogna commentare con lucidità. Siamo venuti meno rispetto alle nostre caratteristiche, ovvero, quelle di una squadra veloce, che gioca bene, che tocca poche volte la palla e che impedisce all’avversario di ragionare e pensare. Forse il risultato di parità sarebbe stato più giusto. Il rigore su Pucciarelli mi pare che ci fosse ma è inutile recriminare, la partita l’abbiamo persa, non possiamo giustificare la sconfitta con questo episodio». Per le altre dichiarazioni di Giampaolo, il video qui sotto. 

Empoli-Atalanta 0-1 nel posticipo della 5^giornata di Serie A, decide il gol di Rafael Toloi al 31' minuto. Il successo esterno dell'Atalanta sul campo dell'Empoli è maturato anche grazie al possesso palla attuato dai giocatori di Reja soprattutto nel secondo tempo, cosa che gli ha permesso di guadagnare tempo e rifiatare in vista dell'assalto finale degli avversari.

Gli ospiti hanno tenuto palla per il 53% del tempo effettivo di gioco, rispetto al 47% dei padroni di casa. I bergamaschi hanno anche tirato più volte in porta rispetto ai toscani, ma hanno anche commesso molti più falli (16) rispetto ai toscani (8). Altro dato significativo è quello relativo al numero di palle perse e recuperate: l'Empoli ne ha sciupate molte di più rispetto all'Atalanta, che invece è stata bravissima a recuperarne tante in mezzo al campo. Il gioco della squadra di Reja si affida soprattutto ai lanci lunghi, ben 28, mentre l'Empoli ne ha fatti appena 5. Marten de Roon si è distinto per aver recuperato più palloni (6) rispetto a tutti gli altri giocatori in campo; Riccardo Saponara, nonostante l'ottima partita disputata, ha perso 7 palloni durante l'incontro, ma succede a chi, come lui, ne gioca tantissimi.

Ai microfoni di Sky Sport, Edy Reja prima scherza con gli inviati in studio lamentandosi del cameraman che lo riprende troppo da vicino durante la partita, poi dichiara che oggi la sua squadra ha finalmente giocato senza paura e senza farsi intimorire dagli avversari, come accaduto contro Inter e Verona. Stavolta - prosegue Reja - i giocatori hanno chiuso tutti gli spazi, reagendo molto bene alle amarezze recenti e disputando una buona partita in tutti i sensi. Reja si congratula con Toloi per il gol vittoria e per gli ampi margini di miglioramento che può ancora avere e con Paletta che nel giro di poche settimane è riuscito a diventare il nuovo leader della difesa. Il tecnico goriziano si lamenta comunque di non riuscire ad arrivare quasi mai al tiro nonostante le azioni create e sostiene che all'Atalanta manchino almeno tre punti dopo queste prime giornate.

Sempre su Sky Sport, Marco Giampaolo non recrimina più di tanto per il rigore non concesso a Pucciarelli, preferendo analizzare la prestazione odierna dell'Empoli, al quale è mancato spesso l'ultimo passaggio, quello decisivo. Giampaolo ammette che i suoi hanno portato troppo la palla, subendo poi le ripartenze degli avversari. Sul gol preso, il tecnico ammette che la difesa non si è comportata bene, consentendo a Toloi di colpire di testa senza essere disturbato, e che gli allenamenti proprio su queste situazioni non sono serviti a evitare di prendere il gol. Giampaolo ne approfitta per tessere le lodi a Saponara, capace di saltare l'uomo con facilità e a integrarsi alla perfezione col suo stile di gioco. Parlando di Paredes, Giampaolo ritiene che abbia grandi qualità e potrebbe giocare da regista, ma deve ancora trovare la condizione di forma ottimale.