BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle / Torino-Palermo (2-1): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 6^ giornata)

Foto Infophoto Foto Infophoto

Palermo

Non poteva assolutamente far nulla sui due gol subiti, per il resto è molto attento sulle uscite.

Nel finale sfiora l'impresa colpendo la traversa sul 2 a 1 che avrebbe regalato il pareggio in rimonta del Palermo.

Protagonista sfortunato nell'1-0 del Torino, un suo rimpallo inganna Sorrentino e consente a Maxi Lopez di segnare. Ma poi si riscatta con il gol del 2-1 che riapre la partita e ridà la speranza ai tifosi palermitani.

Le accelerazioni di Baselli e Benassi lo mettono spesso alla frusta. Si fa ammonire per proteste.

Bravo ad allontanare il pallone dalle mischie nell'area di rigore del Palermo, poi si fa da parte per Gilardino.

Iachini lo fa entrare a inizio ripresa, sotto di due gol, per rendere la squadra ancora più offensiva, ma il suo ingresso non modifica l'inerzia della partita.

Apparso meno in palla rispetto alle precedenti uscite, incide poco sul match.

Corre tanto e non tira mai la gamba indietro, pecca di concretezza 

Anche lui prova a mettersi in evidenza a centrocampo, ma senza combinare molto di concreto.

Entrato nel finale, assieme ai suoi compagni si getta in avanti alla ricerca del pari, ma senza esiti incoraggianti.

Molto nervoso nel primo tempo, dove rimedia un'ammonizione. Poi nella ripresa, col Palermo in superiorità numerica, ritorna il bel giocatore che conoscevamo

Il più brillante dei suoi, colpisce la traversa sullo 0-0, guadagna diversi calci piazzati e si fa sempre vedere dalle parti di Padelli. Il Palermo sembra aver scoperto un altro campioncino.

Spazio anche per il giovane centravanti, che in soli 8 minuti di gioco non ha il tempo per lasciare il segno.

Molto dinamico sulla fascia, spesso costringe i difensori del Torino al fallo per fermarlo, ormai gli manca solo il gol.

Non è fortunato coi cambi, Gilardino quasi impalpabile in campo, Lazaar poco concreto e La Gumina troppo acerbo per cambiare una partita come questa.

 

(Stefano Belli)

© Riproduzione Riservata.