BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Video/ Roma-Carpi (5-1): highlights e gol della partita, le parole di Gervinho (Serie A 2015-2016, 6^ giornata)

Video Roma-Carpi, risultato finale -: gli highilghts e i gol della partita che si è giocata allo stadio Olimpico, valida per la sesta giornata del campionato di Serie A 2015-2016

Foto Infophoto Foto Infophoto

In mixed zone alla fine della partita ha parlato anche Gervinho, l'attaccante ivoriano ha ritrovato il gol sbloccandosi in una stagione che non è iniziata di certo al meglio per lui. Ecco le sue parole: "Non è cambiato niente con Garcia che è lo stesso allenatore e migliora di anno in anno anche negli allenamenti. E' vero che sono tornato stanco dalla Coppa d'Africa l'anno scorso, anche se non sono scomparso e ho continuato a lavorare. Ora per fortuna sta andando bene, l'appoggio e la grande fiducia della gente intorno è molto importante per me".

Il tecnico giallorosso Rudi Garcia torna alla vittoria dopo il ko contro la Sampdoria e il pari interno col Sassuolo. Ecco le sue parole alla fine della gara contro il Carpi di Fabrizio Castori: ""E' incredibile, ho dovuto fare tre cambi nei primi cinquanta minuti. La squadra ha prodotto ancora gioco questa sera, con efficacia davanti e cancellando i piccoli errori che ci sono costati tanto contro la Sampdoria. Sono molte cose che mi soddisfano dall'entrata di Vainqueur, il gol di Digne su cross dell'altro terzino, i gol di cinque giocatori diversi e tanto altro. Speriamo di non aver perso però tre giocatori in una sola partita".

Superare il Carpi per dimenticare il doppio passo falso effettuato contro Sassuolo e Sampdoria: è questo il compito della Roma nella 6^giornata di Serie A. I giallorossi vogliono tornare alla vittoria per non perder troppi punti dalle prime posizioni e per zittire le recenti critiche piovute sulla squadra di Rudi Garcia. Il tecnico francese stupisce tutti e schiera una formazione ricca di numerose novità. Nel 4-3-3 della Roma quest'oggi non ci sono Florenzi e Iago Falque: entrambi non hanno recuperato da problemi fisici. Nell'undici iniziale spazio quindi a De Rossi nella posizione di difensore centrale con Keita interno e Gervinho titolare nel tridente offensivo dal 1'. Dall'altra parte il Carpi si affida all'entusiasmo del collettivo e all'esperienza dei suoi uomini più importanti: è sicuramente il caso di Brkic, Zaccardo e Borriello, grande ex di turno. Il primo tempo regala tantissime emozioni, da una parte e dall'altra. Iniziamo subito con il colpo di testa di Keita su azione da corner terminato sopra la traversa di non molto. Al 19' nonostante un netto e chiaro predominio giallorosso, il Carpi potrebbe portarsi in vantaggio con Borriello, bravo a saltare De Rossi e a concludere in porta. Soltanto un super intervento di De Sanctis nega al Carpi di portarsi sull'1-0. Il rischio subito si trasforma in scossa per la Roma che nel giro di dieci minuti si porta sul 3-0. Al 23' apre le danze Manolas che trasforma in rete un tiro dalla distanza di Digne sugli sviluppi dell'ennesimo calcio d'angolo a favore. Al 27' è Pjanic ad entrare nel tabellino dei marcatori trasformando un calcio di punizione dal limite nel 2-0. Poco prima dell'intervallo, al 30' ecco il ritorno al gol di Gervinho: bordata da fuori di Maicon, Brkic non trattiene e l'ivoriano è il più lesto di tutti a ribattere in fondo alla rete il pallone vagante. Poco prima dell'intervallo Borriello accorcia le distanze con un colpo di testa su assist di Gabriel Silva dalla sinistra: nell'occasione pessima marcatura di De Rossi che si lascia anticipare dall'attaccante avversario. Arriviamo così alla ripresa dove la Roma continua a macinare gioco. Al 50' Fedele commette un errore da matita blu convecendeto al neo entrato Totti un'autostrada verso la porta di Brkic. Il capitano cerca il gol con l'esterno destro, il portiere del Carpi si salva ma sulla ribattuta Salah è freddo a segnare il poker. La pioggia di gol non è ancora finita perché al 67' Maicon raggiunge il fondo e mette in mezzo un cross morbido per il facile colpo di testa di Digne: primo gol in Serie A e cinquina completata per una Roma travolgente. I gol per i padroni di casa potrebbero essere sei se Gervinho, dopo un'azione travolgente, non cogliesse un clamoroso palo. Gli ospiti potrebbero accorciare lo svantaggio al 75' quando Maicon frana su Di Gaudio provocando il calcio di rigore. Dal dischetto va Matos ma De Sanctis è bravissimo sia a respingere il primo tiro dell'ex viola sia a murare la ribattuta. Veniamo ora alle statistiche che premiano completamente la Roma. I tiri complessivi dei giallorossi sono 17 di cui 10 verso lo specchio della porta: il Carpi si ferma a 13, con 6 scagliati verso De Sanctis. Da sottolineare però un piccolo particolare: le conclusioni degli ospiti sono state imprecise e non pericolose. Non c'è storia neppure per quanto concerne il possesso palla: 68,3% per gli uomini di Garcia, appena un misero 31,7 per un Carpi davvero troppo passivo.

LE DICHIARAZIONI - Al termine del match ecco le parole rilasciate dal portiere della Roma Morgan De Sanctis ai microfoni di Premium Sport: 'Non ci meritavamo di perdere contro la Sampdoria. Mercoledì i nostri avversari hanno approfittato delle situazioni che si sono presentate su nostri errori. Oggi abbiamo fatto bene, a parte un errore all'inizio. Il Carpi per fortuna non ha segnato, mentre noi ne abbiamo fatti tre in quel momento della gara. Poi è andato tutto alla perfezione. Vogliamo fare bene e vincere ma le persone che ci stanno intorno devono capire che ci vuole equilibrio. Io accetto le critiche, ma altri potrebbero risentirne. Vogliamo solo vincere e festeggiare alla fine tutti insieme'. Queste invece le parole di Garcia: 'Keita? Fino a domani non possiamo parlare, speriamo che non sia un problema grave. La Roma? L'umore nello spogliatoio è sempre stato positivo. Questa sera abbiamo disputato una grande partita. L'unica delusione sono i tanti infortunati. Sono molto contento sia per quanto riguarda la fase offensiva sia per quella difensiva. Bravo De Sanctis sul rigore parato. Gervinho? Ha ritrovato le gambe e ha dimostrato che ci darà una grande mano'.