BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Atalanta-Sampdoria (risultato finale 2-1) info streaming video e tv (Serie A 2015, oggi 28 settembre)

Diretta Atalanta-Sampdoria: info streaming video e tv, risultato live e cronaca della partita in programma lunedì 28 settembre 2015, valida per la 6^giornata di Serie A (ore 21:00)

(INFOPHOTO)(INFOPHOTO)

Al triplice fischio dell'arbitro Valeri i tifosi dell'Atalanta possono finalmente esultare: la formazione di Reja ha battuto la Sampdoria per 2 a 1 al termine di una gara in cui i blucerchiati sono comunque rimasti in partita fino al recupero, quando poi è arrivato il gol del raddoppio siglato da German Denis che nei minuti conclusivi ha di fatto chiuso le ostilità. A tempo scaduto, però, è arrivato su una disattenzione della difesa casalinga (che già festeggiava) il gol del 2-1 messo a segno da Soriano, ma ormai era troppo tardi, l'arbitro aveva già il fischietto in bocca e ha fischiato non appena il pallone ha varcato la linea di porta. Seconda vittoria consecutiva per l'Atalanta che sale a 11 punti in classifica, battuta d'arresto per la Sampdoria che rimane fermo a 10 punti.  

A dieci minuti dalla conclusione dell'incontro, quando sono passati trentacinque minuti dall'inizio del secondo tempo, Atalanta e Sampdoria sono sempre sull'1-0 in favore dei bergamaschi. I padroni di casa sfiorano più volte il raddoppio su calcio piazzato, mancando però ogni volta lo specchio della porta. Dopo oltre un'ora di gioco gli uomini di Reja continuano a tenere i ritmi alti, sfiancando gli avversari costretti a rincorrere quasi sempre il pallone. La Sampdoria ha mandato in campo anche Antonio Cassano, Zenga confida che le giocate del numero 99 possano cambiare l'inerzia della partita.  

Quando siamo giunti al minuto numero venti della ripresa, non è cambiato il risultato tra Atalanta e Sampdoria, con i bergamaschi sempre avanti 1-0. Padroni di casa sempre in controllo della situazione, anche se non riescono a trovare il colpo del KO, i blucerchiati non mollano anche se faticano molto, soprattutto in fase di copertura difensiva, e quando gli ospiti provano ad attaccare lasciano gli spazi in difesa, prestando il fianco alle ripartenze dei bergamaschi, che però continuano a sciupare palle gol, soprattutto con Denis che non riesce a imprimere né potenza né precisione ai tiri.  

È iniziata la ripresa dell'incontro tra Atalanta e Sampdoria, gli uomini di Reja conducono sempre per 1 a 0. Anche in questo inizio di secondo tempo gli ospiti faticano a tenere il campo, Pereira è costretto al fallo per fermare Papu Gomez, di nuovo lanciato a rete. I padroni di casa ora hanno la possibilità di chiudere la partita, soprattutto se gli uomini di Zenga continuano ad avere queste difficoltà nella gestione della palla.  

Al trentacinquesimo del primo tempo non cambia il punteggio della sfida tra Atalanta e Sampdoria, con i padroni di casa sempre avanti 1 a 0 grazie all'autogol di Moisander. I bergamaschi sfiorano inoltre il gol del raddoppio con un contropiede bellissimo di Papu Gomez che si fa tutto il campo palla al piede e poi calcia, col pallone che manca la porta di un niente. Nel tentativo di pareggiare, la Sampdoria lascia spazi in difesa rischiando di essere infilata sulle ripartenze dei padroni di casa. Successivamente è Eder a mancare l'appuntamento con l'1-1, col pallone che finisce di poco sopra la traversa. Intanto Pinilla si fa male e lascia il posto a Denis.  

Quando siamo giunti al ventesimo della prima frazione di gioco, il punteggio tra Atalanta e Sampdoria è di 1 a 0 in favore della squadra bergamasca. Padroni di casa rocambolescamente in vantaggio con un clamoroso autogol di Moisander che nel tentativo di spazzare via il pallone segna nella propria porta, ingannando lo stesso portiere Viviano. Immediata la reazione dei blucerchiati che prova subito a pareggiare i conti, Sportiello si tuffa e respinge la sfera. Al di là di come è maturato il vantaggio, l'Atalanta gioca meglio rispetto alla Sampdoria, che fatica a impostare il gioco e a riversarsi nella metà campo avversaria, mentre gli uomini di Reja controllano la partita senza troppi affanni.  

È iniziata allo stadio Atleti Azzurri d'Italia la sfida tra l'Atalanta e la Sampdoria: al quinto minuto del primo tempo, il punteggio è di 0-0. È la Sampdoria a giocare i primi palloni, ma ad andare vicina al gol è l'Atalanta, con Grassi che da ottima posizione si ritrova il pallone tra i piedi ma calcia male, probabilmente non si aspettava il passaggio e così la sfera termina sul fondo.  

Fischio di inizio per Atalanta e Sampdoria. Tutto è pronto allo stadio Atleti Azzurri d'Italia di Bergamo per dare vita alla partita valida per la sesta giornata di Serie A fra i nerazzurri e i blucerchiati, il posticipo che chiude questo turno di campionato. Andiamo dunque a vedere quali sono le formazioni ufficiali che sono state comunicate da pochi minuti: le scelte di Edoardo Reja e Walter Zenga per i titolari in questo incontro. 57 Sportiello; 6 Bellini, 3 Toloi, 29 Paletta, 93 Dramé; 27 Kurtic, 15 De Roon, 88 Grassi; 11 Maxi Moralez, 51 Pinilla, 10 A. Gomez. A disposizione: 1 Radunovic, 30 Bassi, 5 A. Masiello, 7 D'Alessandro, 8 Migliaccio, 19 Denis, 21 Cigarini, 24 A. Conti, 33 Cherubin, 44 Kresic, 45 Monachello, 77 C. Raimondi. Allenatore: Edoardo Reja. 2 Viviano; 13 P. Pereira, 4 Moisander, 87 Zukanovic, 3 Mesbah; 10 Correa, 7 Fernando, 8 E. Barreto; 21 Soriano; 24 Muriel, 23 Eder. A disposizione: 1 Puggioni, 57 Brignoli, 9 A. Rodriguez, 11 F. Bonazzoli, 17 Palombo, 19 Regini, 20 Krsticic, 77 Carbonero, 92 Rocca, 95 Ivan, 99 Cassano. Allenatore: Walter Zenga. 

I padroni di casa dell'Atalanta sono in decima posizione con otto punti raccolti grazie a due vittorie, due pari e uan sconfitta. Gli ospiti sono in quinta invece con tre vittorie, un pari e una sconfitta. Gli ospiti della Sampdoria hanno una media per partita più alta nel possesso palla con 25'50'' rispetto ai 24'58'' dei padroni di casa. I nerazzurri hanno però tirato più volte, 51 a 40, con meno precisione però, sono infatti 23 a 25 le conclusioni in porta. Martin De Roon è il calciatore con più palle recuperate ben 15, mentre quello con più passaggi completati è Maxi Moralez con 24. 

Dopo aver ritrovato la vittoria e i tre punti sul campo dell'Empoli, l'Atalanta di Reja non ha alcuna intenzione di fermarsi e vuole proseguire la sua scalata in classifica lanciando il guanto di sfida alla Sampdoria di Zenga, vittoriosa contro la Roma nell'ultimo impegno di campionato. Lo scorso anno, quando l'Atalanta lottava per salvarsi e garantirsi la permanenza in Serie A per la stagione successiva, mentre la Sampdoria stazionava nelle parti alte della classifica, i blucerchiati si aggiudicarono entrambi gli scontri diretti. All'andata (5 ottobre 2014 al Ferraris) vittoria dei padroni di casa per 1-0 grazie al gol decisivo di Manolo Gabbiadini, poi trasferitosi al Napoli; al ritorno (1 marzo 2015 a Bergamo) i doriani, allora allenati da Mihajlovic, si imposero con il punteggio di 1-2, Stendardo illuse i padroni di casa, poi Muriel e Okaka ribaltarono il risultato. Dal 1999 a oggi, il bilancio è di nove successi per la Sampdoria, sette vittorie per l'Atalanta e tre pareggi.    

L'Atalanta di Reja conferma il 4-3-3 che tanto bene sta facendo in questo inizio di stagione. Non ci dovrebbe essere Moralez dal primo minuto visto che l'argentino è un calciatore dotato tecnicamente, conferme per Gomez esterno e Pinilla centravanti. A centrocampo spazio all'olandese De Roon, mentre in difesa confermatissimo il duo Toloi-Paletta che bene hanno fatto alla prima contro l'Empoli. Nella Sampdoria che ha battuto la Roma per due a uno spazio al 4-3-1-2 con Soriano trequartista dietro Eder e Muriel, una coppia d'attacco di primo livello in grado di risolvere al meglio la partita a favore dei blucerchiati. A centrocampo ci sarà Fernando dello Shakhtar con Barreto e Correa. Zenga non vuole fermarsi proprio ora dopo la bellissima vittoria contro la Roma. 

Sarà il posticipo che, lunedì 28 settembre alle ore 21:00, chiuderà la sesta giornata di Serie A 2015-2016. La partita sarà diretta dall'arbitro Paolo Valeri della sezione di Roma assistito dai guardalinee Manganelli e Liberti, dal quarto uomo Padovan e dagli addizionali di porta Cervellera e Serra. I padroni di casa, guidati in panchina da Edy Reja, intenderanno sicuramente proseguire la striscia di risultati positivi, cominciata al secondo turno contro il Frosinone e proseguita fino alla vittoria esterna di giovedì scorso sul campo dell'Empoli (0-1).

Ma anche la Sampdoria allenata da Walter Zenga sta attraversando un buon periodo, merito soprattutto della vittoria sulla Roma (2-1), una delle pretendenti più credibili allo scudetto. Possiamo dunque aspettarci una partita sicuramente vivace e interessante, con i bergamaschi che grazie al possesso palla hanno costruito le vittorie fin qui ottenute, mentre i blucerchiati si affideranno come sempre alle giocate di Eder e Muriel, che hanno consentito loro di conquistare dieci punti nelle prime cinque giornate di campionato.

Negli ultimi tre impegni di campionato, l'Atalanta ha pareggiato fuori casa al Mapei Stadium contro il Sassuolo (2-2) dopo aver sbagliato un calcio di rigore nei minuti conclusivi; altra beffa per gli uomini di Reja la settimana successiva in casa, all'Atleti Azzurri d'Italia contro il Verona (1-1), con gli avversari che hanno trovato il gol del pareggio praticamente all'ultimo pallone disponibile; poi, giovedì scorso, finalmente sono arrivati i tre punti grazie al successo esterno sull'Empoli (0-1), con il gol decisivo firmato dal difensore brasiliano Rafael Toloi.

La Sampdoria di Zenga, nelle ultime tre giornate, ha viaggiato tra alti e bassi: prima il successo interno contro il Bologna (2-0), poi è arrivata la prima sconfitta stagionale in casa del Torino (2-0) con doppietta dell'ex Quagliarella, infine il successo più importante contro la Roma di Rudi Garcia (2-1), con un'autorete di Manolas a decidere dopo il botta e risposta Eder-Salah.

Un'occhiata a quanto avvenuto tra le due formazioni nei due scontri diretti della scorsa stagione: all'andata (5 ottobre 2014 allo stadio Ferraris) i padroni di casa si sono imposti 1-0 grazie al gol vittoria di Manolo Gabbiadini, che qualche mese più tardi avrebbe lasciato la Sampdoria per accasarsi al Napoli; al ritorno (1 marzo 2015 allo stadio Atleti Azzurri d'Italia) i blucerchiati hanno replicato il successo espugnando il campo dell'Atalanta con il risultato di 1-2: rete di Stendardo per i padroni di casa, a segno Muriel e Okaka per gli ospiti. Riepilogando il bilancio dei precedenti dal 1999 a oggi, la Sampdoria può vantare nove successi mentre l'Atalanta annovera sette vittorie, l'ultima il 16 marzo 2014, in casa, quando finì 3-0 (di Carmona e Bonaventura le reti per l'Atalanta) e solamente tre pareggi.

Andiamo ora a vedere quali sono le quote dei bookmaker relative ad Atalanta-Sampdoria. Grazie al gioco solido palesato in queste prime partite, la formazione bergamasca viene data per favorita, sebbene la Sampdoria abbia più punti in classifica rispetto alla compagine di Reja; difatti l'1 dell'Atalanta è quotato a 2,20 su WilliamHill; l'X viene dato a 3,40 (Betfair); il 2 della Sampdoria viene dato a 3,60 (PaddyPower). I dati relativi alle giocate Under e Over non ci danno indicazioni molto precise, se non che le agenzie di scommesse ritengono che forse sarà una partita dove le porte non si gonfieranno spesso: infatti l'Under (al più due gol) è dato a 1,80 (SNAI); l'Over (almeno tre gol) è quotato a 2,00 (William Hill).

Il posticipo di Serie A tra Atalanta e Sampdoria sarà trasmesso in diretta tv da Sky sui canali Sport 1 HD (il numero 201) e Super Calcio HD (206): telecronaca dalle ore 21:00. I clienti Sky abbonati al pacchetto Sport potranno seguire il match anche in diretta streaming video su pc, tablet e smartphone mediante l'applicazione SkyGo. Aggiornamenti costanti e in tempo reale anche tramite i profili social della Serie A (www.legaseriea.it, fb.com/serieatim e @SerieA_TIM), e dei club coinvolti nella partita (fb.com/atalantabc e @Atalanta_BC) e Sampdoria (fb.com/sampdoria e @sampdoria).