BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Arsenal-Olympiacos (risultato finale 2-3) info streaming video e tv: incredibile vittoria greca (Champions League 2015, oggi 29 settembre)

Diretta Arsenal-Olympiacos info streaming video e tv, quote, risultato live della partita di Champions League, seconda giornata del girone F (oggi martedì 29 settembre 2015)

Mesut Ozil e Thomas Rosicky (Infophoto) Mesut Ozil e Thomas Rosicky (Infophoto)

Una delle partite più clamorose arriva da Londra dove l'Arsenal perde tre a due contro l'Olympiacos. Una partita assolutamente strana e ben giocata dai greci che hanno ribattuto colpo su colpo all'offensiva da parte dei londinesi che per ben due volte hanno recuperato lo svantaggio ma alla fine hanno dovuto arrendersi al colpo del bomber Finnbogason che decide la partita in maniera impeccabile con un tocco da vicino.

L'eroe di giornata è sicuramente il portiere dell'Olympiakos Ospina che ha parato di tutto e in particolare un tiro di Cazorla deviato miracolosamente. Ma il pareggio dell'Arsenal arriva al 66esimo con un colpo di testa di Sanchez su perfetto assist dalla destra. Ma neanche un minuto e arriva il nuovo vantaggio dell'Olympiakos grazie al bomber Finnbogason su tocco di prima su assist dalla destra. Ancora uno-due terribile in questa partita che sta regalando grande spettacolo.

E' successo tutto in pochi minuti dal minuto 33 fino al minuto 41. Inizia l'Olympiacos con un gol al 33esimo minuto con un tiro di Pardo deviato che ha messo fuori causa Ospina che non può fare altro che guardare la palla entrare in rete. Qualche minuto dopo arriva il pareggio di Walcott su assist di Sanchez che riesce a fare una bela giocata. Neanche il tempo di respirare che arriva la papera di Ospina, portiere dell'Arsenal che Wenger ha mandato in campo al posto di Cech, che devia nella propria rete un cross di Fortounis.

L'Arsenal vuole fare sul serio e cerca subito di passare in vantaggio. Il gol potrebbe arrivare al minuto 10 con Sanchez che prende palla in area di rigore e prova a piazzare il destro che però non trova la porta avversaria. L'ex calciatore dell'Udinese ha bisogno di trovare il gol anche in Champions League dopo essersi sbloccato in Premier League con la tripletta siglata nell'ultima giornata di campionato.

Tutto pronto all’Emirates per il calcio d’inizio di Arsenal-Olympiacos: le due formazioni sono reduci da sconfitte e vanno dunque a caccia di riscatto immediato, in particolar modo i Gunners che a sorpresa sono stati battuti dalla Dinamo Zagabria. Andiamo allora a scoprire quali sono le formazioni ufficiali delle due squadre, si parte alle ore 20:45. 13 Ospina; 24 Bellerin, 5 Gabriel Paulista, 6 Koscielny, 3 Gibbs; 34 Coquelin, 19 Cazorla; 14 Walcott, 11 Ozil, 15 Oxlade-Chamberlain; 17 A. Sanchez. In panchina: 33 P. Cech, 2 Débuchy, 4 Mertesacker, 18 Monreal, 21 Chambers, 16 Ramsey, 28 J. Campbell. Allenatore: Arsène Wenger 16 Roberto; 14 Elabdellaoui, 23 Siovas, 3 Botia, 30 Leandro Salino; 11 Kasami, 91 Cambiasso; 90 Pardo, 7 Fortounis, 92 Seba; 99 Ideye. In panchina: 37 Kapino, 26 Masuaku, 29 Vouros, 10 A. Dominguez, 9 Finnbogason, 17 Pulido, 77 Hernani. Allenatore: Marco Silva 

Arsenal e Olympiakos si affrontano per la settima volta in Champions League. La prima volta che le due squadre si sono ritrovate contro è stato nella fase a gironi dell'edizione 2009-2010 della Coppa dalle grandi orecchie: all'andata (29 settembre 2009 a Londra) i padroni di casa vinsero 2 a 0 grazie ai gol di Van Persi e Arshavin; al ritorno (9 dicembre 2009 a Pireo) la formazione greca si impose 1 a 0 con la rete segnata da Leonardo a inizio ripresa. Arsenal e Olympiakos verranno nuovamente abbinate ai gironi nella stagione 2011-2012 di Champions League: all'andata (28 settembre 2011 a Londra) i Gunners passano 2-1, a segno per l'Arsenal Oxlade-Chamberlain e André Santos, in gol per la squadra greca David Fuster; al ritorno (6 dicembre 2011 a Pireo) l'Olympiakos si vendica battendo la formazione inglese 3-1, in rete per i padroni di casa Djebbour, David Fuster e Modesto, il gol della bandiera per l'Arsenal lo segnò Benayoun. infine, il terzo e ultimo precedente risale all'annata 2012-2013, con le due squadre capitate ancora nello stesso girone: il 3 ottobre 2012 a Londra, vittoria dell'Arsenal per 3 a 1 con i gol di Gervinho, Podolski e Ramsay per i padroni di casa e di Mitroglou per gli ospiti; il 4 dicembre 2012, a Pireo, nuovo successo dei greci per 2 a 1 grazie ai gol di Maniatis e Mitroglou, per l'Arsenal rete di Rosicky. Tre successi a testa per Arsenal e Olympiakos, e tutti in casa, e nessun pareggio: questo il bilancio, al momento, tra le due compagini negli scontri diretti. 

Si gioca alle ore 20.45 e sarà diretta dall'arbitro olandese Bas Nijhuis. Altro giro e altro spettacolo in questa Champions League 2015-2016: questa sera Arsenal-Olympiacos renderà ancora più vivo il girone F, piuttosto complesso data la presenza della supercorazzata Bayern Monaco. Forse è già uno spareggio per superare la fase a gironi di Champions League, quello tra Arsenal e Olympiacos. Sia gli inglesi che i greci infatti sono reduci da due sconfitte nel turno d'esordio nella competizione europea regina. I 'Gunners' sono usciti sconfitti a sorpresa dal campo della Dinamo Zagabria, mentre gli ellenici sono crollati al cospetto del Bayern Monaco, dopo aver retto per un tempo.

L'Arsenal è partito con grandi ambizioni in questa stagione, ma la doppia sconfitta in Croazia e in Premier League contro il Chelsea ha scatenato le solite polemiche riguardo la mancanza di continuità di cui soffre la squadra allenata da Arsene Wenger. In campionato però è arrivata una convincente risposta con la vittoria per 5-2 in trasferta sul Leicester allenato da Claudio Ranieri.

La tripletta del cileno Sanchez ed i gol di Walcott e Giroud hanno messo in mostra una squadra di nuovo reattiva e piena di talento in attacco. Se la crisi sarà superata, lo si potrà scoprire al cospetto dei greci che hanno cominciato ancora una volta alla grande il loro campionato. L'Olympiacos è a caccia di quello che sarebbe il sesto scudetto consecutivo, con il club del Pireo che è riuscito a reagire meglio alla crisi economica rispetto ad altre grandi storiche del calcio ellenico come il Panathinaikos e soprattutto l'AEK Atene, tornato solo quest'anno nel calcio che conta dopo la retrocessione per irregolarità amministrative. 

Il 4-2-3-1 di Arsene Wenger può essere modificato negli interpreti ma non nella sostanza, con il tecnico francese che in questa stagione sembra essere riuscito a riproporre una delle versioni più spettacolari del suo Arsenal. L'effetto collaterale sono quelle battute a vuoto che spesso hanno impedito negli ultimi anni ai 'Gunners' di mettere le mani su obiettivi importanti. Contro l'Olympiacos l'Arsenal non potrà sbagliare. Anche l'allenatore dei greci Marco Alexandre Saraiva da Silva schiera la sua squadra con un 4-2-3-1 estremamente solido, che ha tenuto praticamente per un'ora anche contro il Bayern stellare di Pep Guardiola. Ma per andare avanti in Europa, servirà per forza di cose il risultato di prestigio all'Emirates. La goleada al Leicester ha fatto tornare il sorriso a Wenger, che vuole un Arsenal sempre determinato ed efficace in attacco. La squadra londinese è ricca di stelle, e il recente crollo del Manchester City (tre sconfitte di fila tra Juventus, West Ham e Tottenham), sembra aver riaperto la corsa alla Premier League. Da Silva è consapevole di quanto difficile sia il compito dell'Olympiacos in Champions quest'anno, anche alla luce dell'exploit della Dinamo Zagabria, ma il carattere già messo in campo in questo avvio di stagione può essere l'arma segreta della squadra greca, che non ha intenzione di svolgere il ruolo della vittima sacrificale in terra inglese.

Dando un' occhiata alle quote fornite negli scorsi giorni dai bookmakrs, la squadra di Wengere dovrebbe avere una marcia in più oggi con il forte favore del pronostico. Le principali agenzie di scommesse vedono l'Arsenal favorito con Eurobet che quota 1.42 l'affermazione dei padroni di casa. Il pareggio viene offerto ad una quota di 4.75 da William Hill, mentre Sisal Matchpoint quota 9 volte la posta scommessa l'eventuale vittoria esterna dei greci. Dire che l'impresa sia possibile è davvero cosa rara in queste ultime ore.

La sfida Arsenal-Olympiacos potrà essere seguita in diretta televisiva dagli abbonati Mediaset Premium, col digitale terrestre pay che offrirà il match in esclusiva sul canale Premium Calcio 5, questa come tutti gli altri match di Champions League dato il pacchetto dei diritti televisivi comprati da Mediaset per i prossimi 3 anni. Se invece si desidera vedere la sfida su internet, è possibile sempre per gli abbonati Mediaset usufruire del servizio di diretta streaming video (che non ha costi aggiuntivi) sull'App Premium Play, disponibile su pc, tablet e smartphone.

© Riproduzione Riservata.