BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Repubblica Ceca-Kazakhstan (risultato finale 2-1): la doppietta di Skoda ribalta Logvinenko (oggi 3 settembre 2015, qualificazioni Euro 2016)

Diretta Repubblica Ceca-Kazakhstan, risultato finale 2-1: la doppietta di Skoda ribalta il gol di Logvinenko, la qualificazione alla fase finale per Pavel Vrba è adesso davvero vicinissima

Foto Infophoto Foto Infophoto

E’ finita a Plzen: Repubblica Ceca-Kazakhstan 2-1. E’ un risultato vitale per i cechi, perchè l’Olanda cade in casa contro l’Islanda e adesso sono 6 i punti di vantaggio sugli orange terzi, il che significa avere un piede e mezzo nella fase finale degli Europei 2016. La Repubblica Ceca però rischia il patatrac che avrebbe del clamoroso: nel primo tempo subisce il gol di Logvinenko al 21’ minuto e per larghi tratti della partita non riesce ad avere successo negli attacchi contro l’attenta difesa del Kazakhstan, tanto che il portiere avversario non deve commettere nemmeno un intervento. Cambia tutto quando Pavel Vrba decide di mandare in campo Milan Skoda al posto di uno spento Skalak: l’attaccante impiega 12 minuti a girare la partita con una doppietta e a regalare alla sua nazionale la vittoria che molto probabilmente significa qualificazione. Il Kazakhstan invece esce a testa altissima. 

Ancora Milan Skoda! L'attaccante dello Slavia Praga completa la sua doppietta e la rimonta ceca all'86' minuto: altro colpo di testa vincente sul cross questa volta dalla fascia sinistra, effettuato da Sural. 

Al 74' minuto i padroni di casa concretizzano la crescente pressione esercitata nella ripresa. Azione che nasce da una rimessa laterale in zona d'attacco: Kaderabek passa a Dockal che dal lato destro pennella il cross in mezzo all'area, dove irrompe il subentrato Milan Skoda: colpo di testa poderoso e pallone in rete, primo gol in nazionale per l'attaccante dello Slavia Praga.

Iniziato il secondo tempo a Plzen: Pavel Vrba cambia: dentro Skoda e fuori Skalak e il nuovo entrato si rende subito pericoloso, senza però riuscire a segnare. Più passano i minuti e più il Kazakhstan crede nel grande colpo, che sarebbe comunque inutili ai fini della qualificazione; adesso però la Repubblica Ceca spinge sul serio e difendersi diventa difficile, i padroni di casa hanno bisogno di una vittoria anche se la sconfitta casalinga dell'Olanda è un risultato positivo che renderebbe meno indolore una sconfitta comunque clamorosa e che dovrebbe far riflettere.

A Plzen il Kazakhstan tiene: la nazionale di Yuri Krasnozhan è ancora in vantaggio per 1-0, grazie al gol realizzato da Logvinenko. La Repubblica Ceca però ovviamente non ci sta e prova a spingere alla ricerca del pareggio prima dell'intervallo. Grande occasione capitata a Limbersky: il terzino sinistro si presenta alla grande su un pallone basso in arrivo dal centro e calcia di prima intenzione con il piatto, il pallone si alza e Pokatilov è battuto, ma è la traversa a fermare la conclusione del giocatore e mantenere così il Kazakhstan in vantaggio in questa partita. 

Clamoroso a Plzen: il Kazakhstan è in vantaggio sulla Repubblica Ceca. Al 21' minuto segna Logvinenko, che era stato autore della doppietta nella partita di andata: azione che nasce da calcio d'angolo, Islamkhan si accentra e crossa con il mancino a rientrare, la palla spiove sul secondo palo e la difesa della Repubblica Ceca si fa sorprendere da Logvinenko che si insinua e di testa batte Petr Cech per l'incredibile vantaggio kazako. 

Ci siamo, sta per iniziare a Plzen la partita valida per le qualificazioni agli Europei 2016. Nel girone A la Repubblica Ceca è seconda e, approfittando della trasferta dell’Islanda in Olanda, prova a riprendersi la leadership del girone mentre il Kazakhstan aspira ad un risultato unicamente per il prestigio personale; andiamo allora a vedere quali sono le formazioni ufficiali di Repubblica Ceca-Kazakhstan. 1 P. Cech; 2 Kaderabek, 17 Suchy, 5 Prochazka, 8 Limbersky; 12 Pavelka, 22 Darida; 9 Dockal, 10 Skalak, 19 Krejci; 21 Lafata. In panchina: 23 Koubek, 16 Vaclik, 3 Gebre Selassie, 4 Kalas, 6 Holek, 20 Novak, 7 Frydek, 13 Vanek, 14 Kolar, 15 Kopic, 11 Skoda, 18 Sural. Allenatore: Pavel Vrba 1 Pokatilov; 3 Gurman, 2 Maily, 23 Logvinenko; 5 Kuat, 9 Islamkhan, 8 Smakov, 18 Shomko; 19 Dzholchiyev, 17 Nuserbayev, 7 Konysbayev. In panchina: 12 Boichenko, 22 Sidelnikov, 4 Kuantayev, 6 Y. Akhmetov, 15 Aitbayev, 16 Suyumbayev, 10 Kukeyev, 13 Dosmagambetov, 14 Darabayev, 21 Beysebekov, 11 Schetkin, 20 Khizhnichenko. Allenatore: Yuri Krasnozhan 

Confronto sulla carta piuttosto squilibrato quello di questa sera fra Repubblica Ceca e Kazakhstan. Già la differenza reti lo dimostra in modo chiaro: +4 per i cechi (12-8), -10 per i kazaki (4-14). Non c'è da stupirsi, visto che i cechi hanno una media di 13 tiri a partita (78 in totale) mentre i kazaki si fermano a 7,83 a partita (47 in totale). La differenza si riduce però considerando i tiri in porta: Repubblica Ceca abbastanza imprecisa e si ferma a 26, comunque meglio dei 17 del Kazakhstan, che si toglie la soddisfazione di fare leggermente meglio per la precisione dei passaggi: 87% contro l'86% della Repubblica Ceca. 

Si gioca questa sera alle ore 20:45; è diretta dall’arbitro svedese Martin Strombergsson ed è valida per la settima giornata del girone A di qualificazione agli Europei 2016. Per il Kazakhstan ovviamente una partita come un’altra; forse è ingeneroso, ma la nazionale kazaka con un solo punto in classifica (pareggio contro la Lettonia nella prima giornata), 4 gol realizzati e 14 subiti non può ambire a nulla se non a una prestazione di orgoglio, anche se va detto che è in crescita e la sconfitta di misura in Olanda, unita allo straordinario risultato dell’Astana che per la prima volta nella storia ha portato il Kazakhstan ai gironi di Champions League, lo dimostrano.

Ma è sulla Repubblica Ceca che si concentrano i riflettori: la nazionale allenata da Pavel Vrba ha 13 punti in classifica ed è seconda, dopo il picco a cavallo dei due millenni ha avuto un netto calo quando è cambiata la generazione di calciatori ma ora sembra tornata su livelli accettabili. L’obiettivo è andare a riprendere l’Islanda - unica squadra ad averla battuta - ma soprattutto tenere a distanza l’Olanda: gli orange hanno tre punti in meno, all’andata i cechi hanno vinto 2-1e attendono la trasferta di Amsterdam, ultima partita del girone, che rischia di essere decisiva.

Il confine è ampio: si passa dalla qualificazione diretta a un turno di spareggio che nasconderebbe davvero tante insidie (sempre che non si riesca ad essere la migliore delle terze, nel qual caso la qualificazione immediata alla fase finale sarebbe comunque garantita). Fino a qui la Repubblica Ceca ha segnato 12 gol, ma ne ha anche subiti 8: è chiaramente la difesa il nervo scoperto della nazionale, che arriva dal pareggio interno contro la Lettonia e dalla sconfitta in Islanda. 

Se il secondo risultato ci può stare, il primo ha invece complicato a sorpresa i piani della Repubblica Ceca. La partita di andata contro il Kazakhstan, ad Astana, è finita 2-4: per i cechi reti di Dockal, Lafata, Krejci e Necid, nel finale doppietta di Logvinenko per il Kazakhstan. Non ci resta allora che metterci comodi e dare la parola al campo per stare a vedere come andrà a finire questa partita della Doosan Arena di Plzen: la diretta di Repubblica Ceca-Kazakhstan sta per cominciare…

Sono disponibili le quote Snai per scommettere sulla partita di oggi, valida per le qualificazioni agli Europei 2016: vediamole nel dettaglio, il segno 1 (vittoria Repubblica Ceca) vale 1,20, il segno X (pareggio) vale 6,25 mentre il segno 2 (vittoria Kazakhstan) vale 13,50 volte la somma giocata. Under 1,80 e Over 1,95, Goal 2,50 e NoGoal 1,50.

La diretta tv di di Repubblica Ceca-Kazakhstan non sarà trasmessa in diretta tv, e dunque non avrete a disposizione nemmeno una diretta streaming video per seguire la partita di Plzen; ricordiamo però che avrete a disposizione costanti aggiornamenti sulla partita attraverso il sito ufficiale della UEFA che è www.uefa.com; la Federazione europea mette poi a disposizione i suoi account sui social network, in particolare Facebook e Twitter. Li trovate agli indirizzi facebook.com/uefacom e @UEFAcom.

© Riproduzione Riservata.