BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Italia-Malta: quote, le ultime novità. Gabbiadini verso una maglia da titolare (oggi 3 settembre 2015, qualificazioni europee)

Probabili formazioni Italia-Malta: le quote e le ultime novità su moduli e titolari per la partita delle qualificazioni europee a Firenze (gruppo H, oggi giovedì 3 settembre 2015)

Graziano Pellè (Infophoto) Graziano Pellè (Infophoto)

In via di definizione la formazione dell'Italia che questa sera affronta Malta: stando a quanto riportato da Marco Nosotti di Sky Sport, Antonio Conte avrebbe infatti risolto a favore di Andrea Bertolacci il dubbio a centrocampo, dunque panchina per Roberto Soriano e conferma per la coppia Pirlo-Verratti che possono essere compatibili (almeno questa è l’idea del CT che proverà a metterla in pratica questa sera a Firenze). In più, possibile sorpresa in attacco: a rimanere fuori dovrebbe essere Antonio Candreva perchè nelle ultime ore sono salite non poco le quotazioni di Manolo Gabbiadini, che dunque dovrebbe essere l’esterno destro del tridente al fianco di Pellé, con Eder confermato dall’altra parte.

Diamo uno sguardo ai giocatori che non potranno essere protagonisti questa sera della partita Italia-Malta, valida per le qualificazioni europee. A Firenze non vedremo all'opera tra gli azzurri Sebastian Giovinco, pur convocato, che ha dovuto rinunciare: al suo posto Lorenzo Insigne. Due infortunati già noti invece sono Claudio Marchisio e Lorenzo De Silvestri, per quest'ultimo in particolare lo stop è molto lungo. Per quanto riguarda Malta, da ricordare l'assenza di Jonathan Caruana, infortunato. Sia per lui sia per gli azzurri, lo stop riguarderà anche la partita di domenica.

Il c.t. Antonio Conte deve ancora sciogliere alcuni dubbi sulla formazione da schierare stasera in Italia-Malta. In particolare sono tre i ballottaggi che meritano la nostra attenzione: come terzino sinistro è favorito Criscito, ma ci sono ancora delle possibilità per Pasqual; a centrocampo Bertolacci favorito per affiancare Pirlo e Verratti, ma c'è ancora in ballo pure Soriano; infine in attacco Candreva e Vazquez si giocano l'ultima maglia da titolare al fianco dei certi Pellè ed Eder. In tutte queste scelte c'è anche da considerare il fatto che domenica sera si tornerà in campo a Palermo contro la Bulgaria.

Questa sera alle ore 20.45 le qualificazioni agli Europei 2016 tornano protagoniste: appuntamento allo stadio Franchi di Firenze con Italia-Malta. Partita sulla carta scontata, ma sarà bene ricordare che all'andata gli azzurri vinsero soltanto per 1-0, dunque sarà opportuno non sottovalutare l'impegno che ci potrebbe dare tre punti per ipotecare la qualificazione come almeno seconda (le prime due passano direttamente) del girone H. Andiamo allora a vedere quali sono le probabili formazioni di Italia-Malta, partita valida per le qualificazioni europee.

Le quote Snai per Italia-Malta ci forniscono le seguenti informazioni: vittoria Italia (segno 1) considerata praticamente certa a 1,02; pareggio (segno X) a 18; una clamorosa vittoria di Malta (segno 2) a 40.

Il modulo azzurro dovrebbe essere il 4-3-3, che avrebbe come vantaggio la possibilità di schierare contemporaneamente a centrocampo Pirlo e Verratti, per dare tanta qualità al reparto nevralgico e unire il presente e il futuro della nostra Nazionale. Finora i due hanno giocato poco insieme, ma l'abruzzese è già abituato a giocare con Thiago Motta al Psg, per cui non dovrebbe essere un problema. Con loro a completare il centrocampo probabilmente Bertolacci, anche se Antonio Conte deve ancora sciogliere qualche riserva, come anche in attacco dove Pellè sarà la punta centrale, con Candreva e gli oriundi Eder e Vazquez per le due maglie ai suoi fianchi. In difesa la situazione sembra più chiara: Buffon in porta, coppia centrale juventina con Bonucci e Chiellini, sulle fasce Darmian e Criscito.

Pietro Ghedin schiera Malta con il consueto modulo 4-4-2, uno schema classico con i due esterni che provano a spingere tanto in fase di possesso palla. Si tratta di Ryan Fenech e Clayton Failla, autore dell’unico gol (su rigore) che la piccola nazionale ha segnato in queste qualificazioni. Davanti Effiong fa coppia con Schembri che dovrebbe essere schierato in qualità di prima punta, dalla panchina la prima alternativa sarà Jean-Pierre Mifsud. A centrocampo Rowen Muscat e Briffa compongono il pacchetto centrale che si preoccuperà più che altro dell’interdizione provando a non schiacciare troppo la squadra sulla linea difensiva che sarà composta dagli altri due Muscat, vale a dire i terzini Alex e Zach, con la coppia centrale davanti al portiere Haber che sarà formata da Agius e Camilleri.