BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Gibilterra-Irlanda (risultato finale 0-4): irlandesi al terzo posto, doppietta di Robbie Keane (4 settembre 2015, qualificazioni Euro 2016)

Diretta Gibilterra-Irlanda: info streaming video e tv, quote, risultato live della partita in programma venerdì 4 settembre 2015, valida per le qualificazioni agli Europei 2016

(INFOPHOTO)(INFOPHOTO)

Vittoria annunciata ma non scontata per la nazionale irlandese che ha impiegato quasi mezz'ora per passare in vantaggio contro la Cenerentola Gibilterra. Dallo 0-1 in poi è stato tutto o quasi in discesa: Robbie Keane ha incrementato il proprio bottino con i verdi portandosi a 67 gol, Shane Long ha chiuso il conto dando le esatte dimensioni al punteggio. Tre punti importanti per l'Irlanda che scavalca la Scozia al terzo posto nel gruppo D (12 punti a 11), arrivando ad insidiare la Polonia seconda a quota 14. E la prossima giornata è favorevole agli irlandesi che riceveranno la Georgia, mentre gli scozzesi se la vedranno -se pur in casa- con la Germania. 

Al 79' minuto di gioco gli irlandesi calano il poker. Cross dalla fascia destra di Hendrick e colpo di testa vincente da parte di Shane Long, da poco subentrato a Robbie Keane.

Al 49' minuto arriva il raddoppio della naziona irlandese, dopo un'azione rocambolesca. Discesa di Walters che entra in area sul lato sinistro ed effettua un tiro cross basso: il difensore Barnett devia all'indietro, il portiere Perez devia sul palo e la carambola favorisce il grande vecchio Robbie Keane, che a porta vuota appoggia dentro. Gol numero 66 con l'Irlanda per il capitano. Poco dopo i verdi beneficiano di un calcio di rigore: fallo di Walker che pesta un piede ad Hoolahan, l'arbitro croato Strahonja non ha dubbi; dal dischetto si presenta Robbie Keane che spiazza Perez con un destro basso: 0-3 al 51'.

Al 27' minuto la nazionale britannica passa in vantaggio, dopo aver aumentato la pressione offensiva. Il marcatore è il terzino destro Cyrus Christie che s'inventa una bella azione personale: doppio dribbling entrando in area dalla fascia e tiro rasoterra di esterno destro, che sorprende il portiere di Gibilterra Perez. Primo gol con l'Irlanda per il classe 1992 in forza al Derby County.

Di seguito le formazioni ufficiali della partita che sta per cominciare all'Estadio Algarve e che può essere molto importante per gli ospiti; in caso di succeso infatti l'Irlanda supererebbe la Scozia al terzo posto nel gruppo D. 1 J.Perez; 20 Garcia, 15 Barnett, 6 R.Chipolina, 3 J.Chipolina; 4 Sergeant, 10 Walker, 17 Bardon, 9 K.Casciaro; 7 L.Casciaro; 18 J.P.Duarte In panchina: 13 Robba, 23 Neale, 2 Bosio, 5 R.Casciaro, 8 Mascarenhas-Olivero, 16 Rovegno, 21 Giulling, 11 Gosling, 12 Lopez, 14 Victory, 19 J.Coombes, 22 Yome Allenatore: Jeff Wood 16 Given; 15 Christie, 4 O'Shea, 5 Clark, 21 Hendrick; 20 Hoolahan, 8 McCarthy, 6 Whelan, 19 Brady; 10 Keane, 14 Walters In panchina: 1 Forde, 23 Randolph, 2 Coleman, 3 Wilson, 17 Wrd, 22 Keogh, 7 McGeady, 11 McClean, 12 Meyler, 18 Quinn, 9 Long, 13 Doyle Allenatore: Martin O'Neill Arbitro: Marijo Strahonja

C’è un solo precedente tra Gibilterra e Irlanda, ed è piuttosto ovvio: la piccola nazionale di Gibilterra è stata ufficialmente riconosciuta dalla UEFA soltanto nel 2013, dunque partecipa per la prima volta a un girone di qualificazione. Dunque possiamo parlare solo dell’andata, che si è giocata lo scorso 11 ottobre a Dublino: netta vittoria dell’Irlanda per 7-0. Nel primo tempo, e nel giro di 12 minuti, tripletta di Robbie Keane (il terzo gol su calcio di rigore); ad aprire la ripresa una doppietta di James McClean (si è trasferito quest’anno al West Bromwich, dal Wigan dove giocava all’epoca), poi il sigillo di Wes Hoolahan, veterano che gioca per l’ottava stagione nel Norwich, e infine lo sfortunato autogol di Jordan Pérez, portiere di Gibilterra che gioca nel Manchester 62, formazione locale che fino a due anni fa si chiamava proprio Manchester United FC, e la cui divisa di gioco è un chiarissimo omaggio ai Red Devils.

Una delle partite in programma venerdì 4 settembre 2015 è quella che vedrà opposte la nazionale di Gibilterra, allenata da Jeff Wood, e quella della Repubblica d'Irlanda guidata da Martin O'Neill. La sfida sarà diretta dall'arbitro croato Marijo Strahonja, i guardalinee saranno Ivica Modric e Dario Vrabec, il quarto uomo Hrvoje Radic e gli addizionali di porta Fran Jovic e Mario Zebec.

Calcio d'inizio alle ore 20:45. Teatro del match sarà l'Estasio Algarve di Faro-Loulé, località portoghese posta nella regione meridionale dell'Algarve. Partita che sulla carta non dovrebbe avere storia, come dimostrano anche le quote per le scommesse: bwin.it valuta il segno 1 per la vittoria di Gibilterra addirittura a 67, mentre il segno X per il pareggio finale è fissato a 19,50; quasi nullo il '2' per il prevedibile successo esterno dell'Irlanda, a quota 1,02.

Le due squadre sono inserite nel gruppo D delle qualificazioni agli Europei 2016, che si terranno l'estate prossima in Francia: la classifica dopo sei giornate vede la Polonia al primo posto con 14 punti, la Germania campione del mondo seconda a quota 13 e la Scozia in terza posizione con 11 punti; al termine delle qualificazioni le prime due di ogni girone accederanno direttamente agli Europei assieme alla miglior terza, mentre le altre otto terze classificate disputeranno gli spareggi in gara di andata e ritorno (si terranno a novembre). 

Al momento l'Irlanda è quarta a 9 punti e quindi in corsa anche per il secondo posto, per quanto Polonia e Germania appaiano difficili da scalzare. Gibilterra chiude ancora senza punti, in mezzo la Georgia a quota 3.

Affiliatasi all'UEFA dal maggio 2013, la nazionale di Gibilterra ha preso parte per la prima volta alle qualificazioni europee ed è riuscita a realizzare il suo primo gol il 29 marzo scorso, nella sconfitta per 6-1 sul campo della Scozia (il marcatore è stato l'attaccante classe 1981 Lee Casciaro, al 20' minuto). Nelle altre partite del gruppo D i biancorossi hanno sempre subito tre o più gol: nell'ultimo match disputato a giugno contro la Germania sono stati 7. La nazionale irlandese invece non vince da quattro partite: l'ultimo successo è proprio quello della gara d'andata contro Gibilterra, un altro 7-0 firmato dall'eterno Robbie Keane (tripletta), James McClean (doppietta) e Wesley Hoolahan, più un'autorete dal portiere gibileterrino Jordan Perez; con i tre gol di quella partita Keane è diventato il miglior marcatore nella storia delle qualificazioni europee. Da allora l'Irlanda ha affrontato le tre squadre di testa cavandone 2 punti: 1-1 in Germania, sconfitta 1-0 in Scozia poi altri due pareggi per 1-1, in casa contro Polonia e Scozia.

La partita delle qualificazioni europee tra Gibilterra ed Irlanda non sarà trasmessa in diretta tv nè in diretta streaming video; Sky seguirà però tutte le sfide di giornata nel programma Diretta Gol Qualificazioni Europee, in onda sul canale Super Calcio HD (numero 206) dalle ore 20:35. Aggiornamenti in tempo reale sul risultato di Gibilterra-Irlanda saranno disponibili sul sito ufficiale www.uefa.com.

© Riproduzione Riservata.