BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Italia-Bulgaria (1-0): i voti della partita (qualificazioni Euro 2016, gruppo H)

Giorgio Chiellini, 31 anni (INFOPHOTO) Giorgio Chiellini, 31 anni (INFOPHOTO)

Italia

Decisivo, come spesso gli capita. Due tiri in porta in tutta la partita, entrambi molto insidiosi; due parate salva-risultato e anti-beffa.

Partita di livello internazionale, quello adeguato ad un calciatore che sta facendo la sua carriera. Una certezza.

Quando Mitsanski nel primo tempo e Milanov nel secondo si presentano lanciati nella sua zona, non riesce a evitare i rispettivi tiri in porta. La responsabilità non è sua, ma l'abbiamo visto altre volte molto più tempestivo.

Partita simile a quella di Chiellini, con la differenza che lui riesce a uscire spesso con eleganza e a testa alta, lanciando i suoi verso la porta avversaria.

Il migliore assieme a Verratti e Buffon. Se torna a giocare su questi livelli, a Milanello in molti tireranno grandi sospiri di sollievo.

Meglio nel secondo tempo rispetto alla prima frazione, sfiora in apertura di ripresa anche il gol, sventato solo dal volo di Mitrev.

Sarebbe da 5 per ingenuità, sull'espulsione, insopportabile e ingiustificabile vista l'esperienza e il carisma del giocatore. Il timbro su rigore è importante ma non fa dimenticare qualche errore di troppo, in particolare quel pallone bruttissimo perso nel primo tempo su Mitsanski.

E' a tutti gli effetti un top player, questa Nazionale può rinunciare a Pirlo ma non a lui. Ha ragione Conte, deve crescere ancora tanto. Ma già così fa la differenza.

Tanta corsa, forse persino troppa. Interpreta al meglio le richieste di Conte, pagando il tutto con una lucidità limitata sotto porta.

E' un punto di riferimento prezioso, in particolare nelle sponde di prima che offre agli esterni, più volte da applausi. Stasera è mancato però quanto a presenza in area.

Anche lui è rinato fisicamente e come continuità e corsa sembra tornato ai suoi giorni migliori. Se torna anche a segnare come in quei 6 mesi rossoneri...

 

ZAZA 5,5 – Si vede che non ha continuità d'impiego e l'ingresso nel finale non è soddisfacente anche perchè manca di convinzione a livello psicologico

Entra come esterno alto ma la cosa migliore la fa quando ripiega e – in diagonale difensiva – salva un pericoloso affondo bulgaro sulla destra.

 

All.CONTE 6: Fin troppo nervoso e "sprezzante", anche nelle interviste. Ha centrato 6 punti su 6 e la qualificazione è ormai a un passo. Ma, permetteteci l'aggiunta, non sembra affatto a suo agio in un ruolo che dovrebbe essere un privilegio per tutti.