BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni / Perugia-Como: quote, le ultime novità. I ballottaggi (Serie B 1^ giornata, oggi 6 settembre 2015)

Probabili formazioni Perugia-Como: le quote e e ultime novità sugli schieramenti in campo allo stadio Curi, nella partita valida per la prima giornata del campionato di Serie B 2015-2016

Foto InfophotoFoto Infophoto

Leggendo le probabili formazioni di Perugia-Como è evidente che i due allenatori non hanno ancora sciolto i dubbi che li hannoassillati maggiormente nella settimana precampionato. Per quanto riguarda i padroni di casa, Mister Bisoli sembra orientato a dare fiducia alla formazione schierata in Coppa Italia contro il Milan a San Siro. Duo d'attacco composto quindi da Ardemagni e Lanzafame, abile nel valorizzare il lavoro 'sporco' dei centrocampisti. Verso la panchina, invece, l'ex Roma Rodrigo Taddei, sempre più giù dal punto di vista del morale.  Dall'altra parte c'è il Como di Sabatini che perde il portiere Scuffet (impegnato con l'under 21) e l'attaccante Simone Andrea Ganz (infortunato). I lariani dovranno fare a meno pure di CasoliCristianiAmbrosini e Borghese. Formazione praticamente obbligata, con una freccia al proprio arco in più, di nome Jakimovski, appena approdato in biancoblu da svincolato dopo l'esperienza al Varese.

Alle ore 15 di oggi pomeriggio riapre i battenti il campionato di Serie B anche per gli umbri e i lariani, che si sfidano nella prima giornata allo stadio Renato Curi. Due squadre che hanno un passato recente in Serie A, due piazze nobili che vogliono tornare grandi, che hanno seguito percorsi diversi ma che hanno conquistato la promozione in B ultimamente (2014 il Perugia, lo scorso giugno il Como). Arbitra la partita il signor Fabio Maresca; andiamo allora a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Perugia-Como

Per la partita di oggi pomeriggio le quote Snai ci dicono che il Perugia è favorito: quota 1 per la sua vittoria a 1,75 mentre il segno 2 per la vittoria del Como vale 3,40; i pareggio, segno X, vale invece 3,40 volte la somma giocata. 

Sono tre i giocatori convocati in nazionale, e che quindi Pierpaolo Bisoli non potrà schierare oggi: si tratta del portiere Lukas Zima, di Alexis Zapata arrivato dall’Udinese e soprattutto di Vittorio Parigini, il cui prestito dal Torino è stato confermato. In più, come noto, Guberti è squalificato fino a gennaio, ancora per il calcioscommesse. La formazione naturalmente risente di queste assenze, ma tutto sommato è fatta: sarà 4-2-3-1, molto probabilmente ricalcando quella che ha giocato a San Siro contro il Milan in Coppa Italia In porta Rosati, linea difensiva con Belmonte e Marco Rossi (che sembra favorito su Masahudu Alhassan), al centro invece giocherà sicuramente Volta con uno tra Mancini e Comotto a fare coppia con lui. A centrocampo Filipe potrebbe essere impiegato come titolare, al suo fianco dovrebbe esserci anche Rodrigo Taddei; attacco che è quasi un lusso per la categoria, Ardemagni è la punta con Fabinho e Lanzafame che si allargano sugli esterni e Di Carmine che di fatto è il trequartista, anche se in corso d’opera la squadra si potrebbe disporre con il 4-2-4 soprattutto quando sarà votata all’attacco.

Il Como ha cambiato tantissimo: nell’ultimo giorno di calciomercato la società lariana ha chiuso tanti colpi importanti, così ora avrà a disposizione una squadra quasi nuova rispetto a quella che ha perso a Trapani in Coppa Italia. In porta uno tra Crispino e Andrenassi (Scuffet è stato convocato dall’Under 21), davanti a lui la difesa a tre con il veterano Cassetti, Pol Garcia in prestito dalla Juventus e Borghese che lo scorso anno era a Varese, tutti nuovi acquisti dunque; a coprire le fasce a centrocampo saranno Sbaffo, arrivato il 31 agosto, e molto probabilmente Cristiani. In mezzo si punta sul talento dei giovani Bessa (dall’Inter) e Benedicic (dal Milan), ma giocherà solo uno dei due perchè a costruire il gioco sarà Nadir Minotti e serve anche un interditore, favorito l’ex Fiorentina Brillante. In attacco c’è solo l’imbarazzo della scelta: Ganz-Le Noci è la coppia della promozione e quella molto probabilmente titolare, ma Gerardi e il giovane Bentivegna, arrivato dal Palermo, se la giocano.